lunedì 13 agosto 2012

Dolci cuoricini alla farina di farro integrale, grano saraceno e sciroppo d'Agave


Quei corridoi così asettici, freddi e vuoti, non erano mai piaciuti a Maddie: specie da quando era costretta ad andare a trovare il suo fratellino, operato di appendicite. L’odore intenso di disinfettante la infastidiva moltissimo, pervadendo le sue narici: non sapeva proprio spiegarsi come quelle pareti verde ghiacciolo non profumassero affatto di menta, tutt’altro. 
Ogni volta che entrava all’ospedale, non vedeva l’ora di uscire e si aggrappava forte alla gonna di sua madre, tenendo una manina sul naso. 
<Mamma, quanto ancora dovremo venire qui?> le chiedeva spesso, mentre percorrevano il lungo corridoio del reparto di chirurgia <Non mi piacciono queste porte bianche e questa luce così cupa.
<Devi avere ancora un po’ di pazienza> si sentiva sempre rispondere, ma quella pazienza ormai stava per finire. 
Quel martedì infatti si era proprio stancata di stare nella cameretta del fratello, perché lui dormiva sempre e lei si annoiava moltissimo. Decise quindi di fare un piccolo giretto. E fu proprio quel giorno che qualcosa cambiò. 
Seguì le raccomandazioni della madre e non si allontanò molto, ma quel poco fu sufficiente per essere attratta da una graziosa infermiera, intenta a preparare delle medicine nel suo carrello. 
Maddie le si avvicinò.
<Ciao, sei bella sai!> sentenziò, con l’innocenza tipica dei bambini <Come ti chiami? Cosa stai facendo?>
La giovane le sorrise, sorpresa. 
<Ciao a te, piccina. Io mi chiamo Celeste e sto preparando le medicine per una signora, che dorme qui dentro> disse poi, indicando la porta dietro di lei.
<Sta molto male?> domandò preoccupata la bambina <Che cos’ha?>
Celeste sospirò.
<Si, purtroppo sì, cara. E’ molto malata e vorrebbe solo dormire, non ha nessuno che viene a trovarla e non vuole nemmeno più prendere le medicine> disse, abbassando lo sguardo <Ora vai dalla mamma, io andrò a visitare la vecchia signora, va bene?>
Maddie tacque: vide l’infermiera appoggiare la mano sulla maniglia, aprire lentamente la porta e tirare il carrello dietro di se. Fece appena in tempo a curiosare e ciò che vide la scosse profondamente: una donna molto magra, debole e anziana era stesa in un letto color neve. Non si muoveva, pareva perfino non respirare. Aveva lo sguardo ceruleo e fisso sui vetri della stanza: vide l’infermiera insistere, nel tentativo di curarla, ma non c’era nulla da fare. 
La bambina corse via e non profferì parola, nemmeno quando la madre la portò a casa: rifletteva, profondamente. E lo fece fino a tarda sera.
Prima di dormire, tuttavia, si illuminò: <Mamma, il mio fratellino tornerà presto perché gli vogliamo bene vero?>
<Certo, tesoro> le rispose, prima di chiudere la porta della cameretta <Domani torneremo a trovarlo, ora riposa>.
Maddie sfoggiò allora un sorriso trionfante, buttò indietro le coperte e prese dal suo comodino un vecchio sacchetto vuoto. Si sedette sul bordo del letto e chiuse gli occhi, cominciando a contare. Resto lì a lungo e, quando fu troppo stanca per continuare, legò grossolanamente con un grosso nastro di raso l’apertura del contenitore in tela. Infine sognò.
L’indomani, all’ospedale, non tormentò più la madre: tenne stretto tra le mani il suo vecchio sacchetto e camminò veloce fino al reparto di chirurgia. Mentre la mamma chiacchierava col suo fratellino, ne approfittò per uscire dalla stanza e corse subito a chiamare l’infermiera Celeste.
<Ti prego, dobbiamo andare dalla signora malata, mi ci porti?> le chiese insistentemente, più e più volte. E fu così determinata che infine riuscì a vincere la naturale resistenza della ragazza: Celeste la prese per mano e l'accompagnò.
Maddie entrò allora nella stanza, lasciò la mano dell'infermiera e si avvicinò al letto. Salì sul bordo del materasso goffamente, poi avvicinò le piccole labbra alla fronte dell’anziana, sfiorandola con un dolcissimo bacio. Le accarezzò la guancia con la manina e, sorridendole senza qualche dentino, le porse il suo sacchetto: <Tieni, ti ho portato un regalo. Prova a guarire, signora: qui dentro ti ho messo tanti pensieri d’amore, prendine uno ogni volta che ti senti triste. E se finiscono, te ne regalerò altri. Perché io verrò a trovarti, sai. Io ti voglio bene, perciò non preoccuparti: guarirai!>.
La vecchina riuscì finalmente a piangere e strinse tremante la mano della piccola, con gli occhi pieni di stelle: dopo molti giorni aveva appena assunto la sua prima, efficace medicina.


Essere vicini a qualcuno non vuol dire essere ‘formalmente’ presenti, non è così semplice: a volte ci si scopre soli perfino in mezzo alle folle. Talvolta infatti, quando ci si ammala, non è sufficiente essere curati da medicine o infermiere. E’ necessaria la cura più potente al mondo: l’affetto sincero, l’amore. Solo attraverso di esso le medicine hanno speranza di entrare in circolo, pompando con i battiti del cuore, non più raffreddato dalla solitudine. Non esiste anima oppressa che ha speranza di guarire, senza il calore di coloro che l’amano: bisogna ricordarsene spesso, quando qualcuno accanto a noi soffre, se si vuole avere la vera chiave per la sua guarigione.

Dolci cuoricini alla farina di farro integrale, grano saraceno e sciroppo d'Agave

145 gr di farina di Farro integrale (Antico Molino Rosso)
30 gr di farina di Grano Saraceno (Ecor)
1 uovo
50 gr di olio di semi di mais
50 ml di sciroppo d'Agave (Baule Volante)
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di latte di soia (facoltativo)

Miscelare le farine con un pizzico di sale, aggiungere l'olio di semi e lo sciroppo d'Agave. Mescolare grossolanamente e aggiungere l'uovo. Lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto piuttosto liscio e compatto: ci vorrà un pochino, ma non demordete (se l'impasto tenderà a sbriciolarsi troppo, aggiungere un cucchiaio di latte di soia). Stendere direttamente la pasta ad uno spessore di ca. 5 mm e ricavare dei biscotti utilizzando una formina sagomata a cuore. Disporre i biscotti su una teglia coperta di carta da forno e infornare per ca. 8/10 minuti a 175°C.
Lasciare raffreddare e... mangiare senza troppi sensi di colpa.
Questi biscotti, oltre ad essere adatti agli intolleranti alla farina di frumento o al lattosio, sono adatti anche per chi è a dieta e vuole concedersi comunque un piccolo attimo di dolcezza!

Anzi, visto che è anche l'ora del té, ve ne offro qualcuno con piacere. :)
Un bacione!

78 commenti:

  1. Ciao ELY ti ho scoperto per caso,le tue ricette mi piacciono molto ,bello il tuo blog mi sono unita hai tuoi lettori fissi passa ha trovarmi se ti va io sono ISABELLA ti aspetto smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aggiunto il tuo blog tra i miei preferiti

      Elimina
    2. Ciao Isabella! E' un vero piacere averti qui, certo che passerò a trovarti, molto volentieri :) Intanto un abbraccio!

      Elimina
  2. Sai sempre toccare il cuore con i tuoi racconti... e quant'è vero che l'amore fa miracoli come pure è vero che ci sono tanti anziani abbandonati senza contatto alcuno nè con parenti nè amici..
    E uno di questi biscottini lo mangerei anche senza the!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio perchè l'amore fa miracoli, dolce Grazia, che quegli anziani non andrebbero mai lasciati soli: a me piange sempre il cuore, quando si parla di solitudine. Forse perchè so cosa significa, sebbene in termini differenti. Prendine pure quanti ne desideri, di biscottini: ne sarei felice :) Un bacione grande!

      Elimina
  3. Cara Ely questo racconto ti tocca molto il cuore ed anche io la penso come te, non c'è forza più grande che quella data dall'amore e dall'affetto, anche se in casi di malattie molto gravi non basta purtroppo. Ma il solo fatto di avere accanto una persona che ti vuole davvero bene e te lo fà sentire, di sicuro allevia le pene. Complimenti anche per questi biscottini che tirano su l'umore di sicuro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai davvero ragione: purtroppo certe volte è il corso della vita, ma di certo amare tanto aiuta a far sentire meno il dolore. E l'amore chiama spesso grandi, grandissimi miracoli! Grazie e vi abbraccio tutti quanti, carissima :)

      Elimina
  4. Cuoricini e amore sincero... un connubio perfetto!
    E se l'amore fa miracoli e cura più delle medicine, anche questi deliziosi dolcetti fanno la loro parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce n'è anche per te, cara Lolle! Di sicuro con tanto bene :) Un bacio e felice serata!

      Elimina
  5. Ciao Ely,
    questi cuoricini sono molto belli e con una tazza di tea in giardino...slurp :-)!!!
    Un bacio,
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti aspetto, Elisa! Sarebbe un vero piacere prenderlo con te :) Un bacio grande grande :)

      Elimina
  6. Ciao Ely! Ma secondo te se al posto dello sciroppo d'agave utilizzo lo sciroppo di mais bio per dolcificare, é la stessa cosa?
    Debby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, cara Debby. E' la stessa cosa, non preoccuparti! :) Io ho usato l'Agave perchè avevo in casa solo quello al momento. Potresti addirittura usare lo sciroppo di malto, quindi sbizzarrisciti! :) Una dolce serata!

      Elimina
  7. ciao tesoro, mi commuovo ogni volta che ti leggo perchè racconti sempre delle verità sacrosante, l'amore guarisce ogni male, purtroppo non proprio tutti.
    Quella infermiera mi sembra proprio di conoscerla :)
    Ora ti confesso che è da qualche anno che non riesco più a perdermi nella lettura di un bel libro perchè la mia testa è sempre troppo piena di tanti pensieri. Con i tuoi racconti riesco di nuovo a lasciarmi andare e a fantasticare sui personaggi, la situazione ecc.. ti ringrazio moltissimo e chissà che non mi torni la voglia di leggermi un bel romanzo anzichè i soliti libri di cucina e le guide per i viaggi.
    che splendidi biscotti hai fatto, la formina a cuore è quella che preferisco perchè è perfetta in ogni situazione.
    non conosco il sapore dello sciroppo d'Agave, prima o poi devo comperarlo
    un bacione gigante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera tesorina! :) E' vero, alcuni mali purtroppo sono incurabili e possono solo essere alleviati.. ma è un grande supporto essere amati, quando si soffre molto!
      Per la lettura ti capisco, stella. Purtroppo nemmeno io riesco a godermi 'liberamente' un buon romanzo: scrivo, certo, ma le uniche cose che riesco a leggere sono cose 'di necessità'. Di certo non rilassano!
      Prendine un po' di questi biscottini, Sabi, assaggiali e siediti qui vicino a me: sarebbe bellissimo! Lo sciroppo d'Agave l'ho conosciuto anche io recentemente, sempre per 'merito' delle allergie di mio padre :D Quando cuoce fa profumo quasi di caramello! :D Un bacione gigante a te e... una serata splendida anche alla cucciolona!
      p.s. ah, si. Mi sa che la conosci.. del resto, quale migliore nome dare ad un'infermiera? :) ahah!

      Elimina
  8. Ma che storia dolce... speravo proprio che quella bambina facesse quel gesto, istintivamente facevo il tifo per la nonnina bisognosa d'affetto.
    Questi cuoricini sono davvero una degna conclusione per questa storia di tenerezza.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ilaria! :) Sei sempre carinissima! Un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  9. Non ho mai provato lo sciroppo d'agave e adesso mi metterò a cercarlo per provare questi biscottini, la forma inutile dirlo mi piace un sacco :-) Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provali e fammi sapere allora! Io l'ho trovato molto gradevole e dolcifica senza essere eccessivo :) Un bacione grande!

      Elimina
  10. Complimenti per il blog;-) questi biscotti devono essere deliziosi;-), un saluto Cinzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite, Cinzia! Sei la benvenuta! :) Intanto un augurio per una stupenda notte!

      Elimina
  11. Serena notte anche a te, e complimenti ancora;-)

    RispondiElimina
  12. Ely, è sempre un piacere passare da queste parti e leggere i tuoi post ;)
    Questi biscotti devono essere eccezionali!
    Buone vacanze!
    Baci ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Nelly! :) Anche per me è un piacere quando passi :) Buon ferragosto, cara, di cuore! Bacioni!

      Elimina
  13. Ely... Che eri speciale l'avevo capito subito... Dal primo tuo post che avevo letto, ma questo per me ha una valenza davvero speciale...
    Il tuo racconto è a dir poco meraviglioso, ma sei tu che scrivi questi racconti così bene?
    Credo profondamente in ciò che hai scritto... L'amore, quello vero e disinteressato è una medicina così potente che se solo sapessimo quanto...
    E i bimbi... Li adoro per la loro spontanea innocenza, per il loro credere "magico e disinteressatamente buono"...
    Non so dirti se ho adorato di più te, Maddie, o i tuoi biscottini, per cui faccio l'egoista e mi prendo tutto...
    E fuggo col mio pacchettino legato dal nastrino di raso... Ma non prima di averne donato uno a te dolcissima Ely!
    Di vero cuore un abbraccio sincero, un raggio di sole e un sorriso.. Buon ferragosto!
    Ti abbraccio Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Any sei tanto dolce, davvero. Ti ringrazio molto, anche del prezioso pacchettino.. che ricambio :) Io amo scrivere perchè mi permette di mettere nero su bianco esperienze 'velate', passate, attuali.. insomma, quello che la vita mi comunica, attraverso occhi di un'innocenza oggi sempre meno percepibile. Sono felice se questo racconto è per te più speciale di altri: ti auguro allora che nella vita tu possa godere sempre del vero amore, esserne supportata e consigliata. Spero davvero che non manchi mai un sorriso innocente e una felicità piena. Ti abbraccio anche io e buon martedì, carissima :)

      Elimina
  14. Bè Ely, come sai questa volta il racconto mi tocca il profondo. In ospedale bisogna ricordarsene sempre..che l'amore muove ogni cosa, certo non i farmaci. E traslare questo nella vita quotidiana non è sempre facile, ma le persone di cuore di riconoscono proprio da qui. E come non dire che tu hai un cuore grande così?
    Sei sempre super-speciale, un abbraccione! P.S. I biscotti sono perfetti, sei una cuoca eccellente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso capire, cara Margò, che per te queste 'atmosfere' abbiano una valenza particolare. E io ammiro tanto quello che fai: c'è bisogno di persone che, come te, sappiano unire sapienza e cuore. Posso dire con certezza che anche il tuo è tanto grande, e non potrà fare altro che portare bene e salute..fisica e morale! :) Un abbraccione grande a te, davvero! Passa una giornata splendida!

      Elimina
  15. Ciao cara Ely, l'amore (e la gratitudine) guariscono ogni male, parole sante. Questi biscottini sono meravigliosi, dolci e delicati e con un sapore squisito immagino... voglio provare lo sciroppo d'Agave, non l'ho ancora provato! Ti abbraccio forte forte e ti auguro uno splendido Ferragosto pieno di amore e sorrisi, sarò via per qualche giorno ma appena possibile verrò a fare un giro sui blog! :) Un bacione tesorina bella :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno stella! Lo sciroppo d'Agave l'ho scoperto anche io da poco e mi piace tanto quanto quello d'Acero: sono certa che sarà una bella sorpresa anche per te! Sono felice che ti piacciano questi cuoricini. :)
      Auguro anche a te un Ferragosto indimenticabile, con i tuoi affetti più cari. Divertiti e mi raccomando cerca di riposarti: io ti aspetto, così mi racconterai :) Un bacione a te, dolce Vale :)

      Elimina
  16. Il tuo blog carissima è davvero pieno di contenuti interessanti oltre che di ricette gustosissime ed originali, sono contenta di averti scoperto e mi unisco con piacere ai tuoi sostenitori!
    passa a trovarmi se ti fa piacere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, Pamelina! :) Certo che ti passo a trovare, molto volentieri! Intanto un abbraccio e una buona giornata!

      Elimina
  17. Eccomi, un po' in ritardo, ma ci sono anche io... il tuo racconto mi ha commosso... mamma mia Ely, scrivi veramente bene.
    La tua ricetta e' deliziosa e come sempre le foto sono impeccabili.
    Un mega bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Lara, non importa il ritardo, anzi..! Lo sai che mi fa piacere quando passi, in qualunque momento :) Prendi pure qualche cuoricino per il caffè! Un mega bacione a te! :)

      Elimina
  18. Deliziosa amica mia, hai usato il mio nome... grazieee!!!! Ti ho ispirata per il tuo racconto, non sai quanto mi fa piacere. Un racconto sempre bellissimo, è piacevole che le mie giornate siano scandite dal ritmo delle tue storie, cadenzate dalle tue bellissime parole..
    Non vedo l'ora di conoscerti dal vivo.
    E dei biscottini che ti dico? Invitanti e splendidamente perfetti, come sempre.
    Nebbia ti saluta, con la coda e il nasone umido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Celeste! Certamente :) Non avrei potuto pensare a nome migliore, per una storia così ricca di bene. Anche io non vedo l'ora, credimi! :) Ti aspetto per il tè? Così ne mangiamo qualcuno insieme, mentre parliamo di vento e farfalle :) Dai un grosso bacione a Nebbia, da parte mia. E un abbraccione è per te :)

      Elimina
  19. Che bei cuoricini Ely! Mi viene voglia di sgranocchiarli sorseggiando la tua tisana... Che senso di pace!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima :) Accomodati pure allora! Ti abbraccio forte e buon ferragosto, di cuore :)

      Elimina
  20. Stupenda questa ricetta e stupende parole!
    Bravissima come sempre! Baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu fortissima come sempre :) Ricambio i bacioni e buon ferragosto cara Mirty :)

      Elimina
  21. Great blog ;*
    I follow you, can you follow me back? http://fashion-by-anita.blogspot.com/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks :* Sure, why not? Kisses

      Elimina
  22. Risposte
    1. :) I'm happy if you like them, patryszja! :) Have a nice evening!

      Elimina
  23. Dear Ely,
    I just found your blog...it's amazing inspiration, but I´m hungry :-DD!
    Great blog!
    I'm your new follower.
    I hope, that you will like my blog too. It would make me very happy ;)
    Kisses..
    www.vintageblog.cz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I will visit you blog soon. :) Thank you, really. Kisses and have a sweet night Vivi :)

      Elimina
  24. Ciao dolcissima Ely!!! Ti ammiro molto!! Sei una grande scrittrice, le tue parole arrivano al cuore e le tue fotografie sono incantevoli!! Prendo un cuoricino e lo porto via con me!!!
    Un bacio grande grande e Felice Ferragosto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima Lory che piacere sentirti! Sei sempre tanto cara, davvero: prendi pure un biscottino o due, te li regalo con tanto bene :) Un bacione grosso a te e ai tuoi cari: passate un Ferragosto stupendo! :)

      Elimina
  25. Non tutti sono capaci di trovare le parole o i gesti giusti per confortare chi soffre ma ci sono persone che hanno il dono di saper stare vicino, donando amore e sostegno. Chi ha provato sa quanto queste persone sono preziose...
    Claudette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, Claudette. Sono doni preziosi, piccoli miracoli che riescono davvero a cambiare la vita. Ti abbraccio e ti auguro una festa bellissima domani! Baci! :)

      Elimina
  26. Ely cara, è sempre un piacere leggerti, mi hai toccato il cuore, grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Speedy.. è sempre un piacere anche per me, averti qui! :) Un bacio grande grande! Buonanotte! :)

      Elimina
  27. they look so tasty :-) would you like to follow each other on GFC? let me know and i'll follow you back. Sophie xxx

    http://ileftmyheartinmiami.blogspot.co.uk/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks, Sophie. Take a cookie and have a great evening!

      Elimina
  28. Ely es cierto que ninguna medicina hay mejor que el amor, incluso manifestado en pequeños detalles es eficaz y maravilloso.
    Y para el paladar, nada como estas ricas cookies que me llevo a mis favoritos.
    Ely querida, nos endulzas el paladar y nos alimentas el espíritu siempre...muchas gracias.
    Otra cosa buena..aquí ha refrescado bastante y tras tanto calor, se agradece este airecito fresco.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maria! :) Hai ragione, l'amore è una grande medicina.. nelle grandi e nelle piccole cose! Quando manca, tutto sembra meno colorato e meno saporito. Muchas gracias a ti, para tu corazòn tan grande y cariñoso. Un abrazo grande como el cielo, amiga mia!

      Elimina
  29. MMMMM so delish post :)
    I thank you for sweet words on my blog and come back soon.

    have a great weekend dear:)

    LOVE Maria at inredingsvis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D I'm happy if you liked it! Lots of love to you, and have a great week end! :)

      Elimina
  30. Anche questo tuo racconto, come vari altri, lo leggo ai miei bambini perché trovo le tue parole molto belle e profonde anche per loro... e quel sacchetto con i pensieri d'amore, ma quanto è dolce e delicato!
    E' vero che la cura più potente è l'Amore... insieme alla Cura. GRAZIE di avercelo ricordato, e grazie anche per questi buonissimi biscottini!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei carina, Cinzia. E' un onore per me sapere che dividi queste parole con i tuoi cuccioli, credimi. Io di amore ve ne auguro tanto: tantissimi sacchettini che possano riempire la vostra vita di bene e di profondo affetto. Grazie a te, di cuore. Un bacione grande grande e buonanotte :)

      Elimina
  31. Ciao Ely,la Natura è l'elemento integrante di te!!! così come la poesia...e l'amore di cui parli nei tuoi post!!!
    bacio Lieta
    p.s.
    mi allunghi un cuoricino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccotene almeno un paio, completi di abbraccio, dolce Lieta! E grazie ancora per avermi fatta sognare con quei posti meravigliosi :) Sei stupenda :) Un bacione!

      Elimina
  32. anche se di fretta ma un salutino dovevo fartelo, in questi giorni ho preso una pausa dal blog, ma non mi nego un tuo biscotto!!!!!!!!!!!!
    baci a presto con più tempo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello averti qui anche di fretta, cara Ondina! Goditi la tua pausa, completa di qualche biscottino :) Ti aspetto volentieri e intanto ti abbraccio forte :)

      Elimina
  33. Ciao Ely, non sai quanto sono vere le tue parole....dopo tre ricoveri di mia madre in ospedale lo scorso anno ne ho viste tante, troppe, si situazioni del genere, ma purtroppo nessuna bimba veniva con il suo sacchettino...e' difficile la vita e sopratutto e' difficile l'ultimo periodo che ci si presenterà prima o poi...l'amore può tanto o, almeno, aiuta a non sentirsi soli ed abbandonati...Cara Ely, un abbraccio ed a risentirci presto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Mila.. posso capire ciò che provi. L'amore purtroppo non può evitare certi dolorosi momenti, ma può 'vincerli'. Perchè l'amore rende vivi in vita.. e permette di vivere sempre anche dopo che 'non possiamo più essere visti'. Ti lascio un sacchettino tutto per te: non sarai mai sola, mai abbandonata. La tua mamma lo stesso, perchè.. quella bambina, per lei, sei tu. Un abbraccio forte e a presto, cara. Ti aspetto.

      Elimina
  34. A volte siamo troppo concentrati su noi stessi e questo ci rende miopi davanti al malessere di chi ci vive accanto, i bambini invece sono dotati di una speciale lente d'ingrandimento, libera delle polveri dell'egoismo, dell'interesse, del pregiudizio e pertanto hanno la capacità di cogliere alcuni particolari in modo più nitido. Dovremmo imparare a osservare nuovamente il mondo e non limitarci a dare un'occhiata sbrigativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, dovremmo proprio - come diceva Pascoli- ascoltare 'il fanciullino che è dentro di noi'. Vedere con gli occhi di un bimbo aiuta a guardare senza filtri, senza veli, senza che la vita quotidiana opprima ciò che siamo realmente. E proprio loro dimostrano... che le cose più 'semplici' sono quelle che a troppi risultano 'difficili' da notare. Siamo sempre bambini in fondo al cuore: perchè non ascoltarlo? :) Un bacione!

      Elimina
  35. Mi hai fatto commuovere. Purtroppo l'amore alle volte non basta per farci guarire e per mettere in circolo le medicine. Però l'amore aiuta. Aiuta sempre.
    un bacio :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenera Saretta. Sì, aiuta sempre. Non può evitare l'inevitabile, ma è qualcosa che allevia ogni pena e da coraggio per affrontare la vita.. che spesso, tanto semplice non è. Un bacio grande a te, proprio grande.

      Elimina
  36. Cara Ely, non so la circostanza che stai vivendo in questo periodo, ma quando c'è qualcuno che soffre, il nostro cuore soffre a volte anche di più per quest'illusione di non poter alleviare più di tanto...
    Spero che domani sia un giorno migliore, in questo eterno presente sarà più facile non pensare a ieri :) un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, dolce Cinzia. Menomale che amare riesce ad essere placebo anche per chi 'vede' qualcuno soffrire: amare chi prova dolore aiuta in fondo anche noi stessi e il nostro smarrimento. Amando davvero si riesce persino a mettere in secondo piano il nostro dolore, 'per viverlo in un secondo momento', quando avremo bisogno, a nostra volta, di qualcuno che ci amerà..
      Sei sempre tanto cara. Goditi quei bellissimi monti e anche l'abbraccio che ti sto inviando dal cuore. Un bacione, cara stella.

      Elimina
  37. Quando si ha qualche pensiero, nulla di meglio di una,passeggiata in montagna, lassù tutto è migliore;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che grande verità! Lassù è davvero migliore, poichè ci abitano gli angeli.. Un bacione, serena notte cara

      Elimina
  38. i tuoi post sono sempre una carezza al cuore cara Ely....e pure le tue ricette!! bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tanto cara, grazie. Una carezza proprio per te, allora: un bacione grande e spero tu possa passare una splendida giornata :)

      Elimina
  39. Ma che piacere leggere i tuoi racconti, ed anche gustare le tue ricette con gli occhi.....davvero una meraviglia ... Devo cercare quello sciroppo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che cara! :D Si, non è difficile da trovare, è reperibile forse più di frequente che non quello d'acero :) (psst.. e costa un po' meno!!) :) Un bacione grande grande!

      Elimina