venerdì 10 agosto 2012

Stelle croccanti al profumo di dragoncello con amaranto, zucca e tomino di Langa


Quella notte d’agosto il cielo pareva un’immensa distesa di velluto blu, impreziosito da innumerevoli diamanti. Tra le vette dei monti le stelle parevano brillare più di quanto avessero mai fatto, come luminosi e tremuli occhi angelici. 
Qualche impalpabile nuvola, illuminata dall’argentea luce lunare, passava silenziosamente nella volta stellata: distratta, sognante, pareva accarezzare il cielo sfiorandolo di cotone.
Solamente i grilli, col loro ipnotico canto, riempivano il silenzio assordante della notte e un intenso profumo di legno umido e fiori di campo donava al vento fresco un aroma tipicamente estivo.
Dal rustico balcone di una piccola baita, tra gerbere bianche e petunie violacee, qualcuno osservava incantato e speranzoso la volta celeste. Aveva il nasino all’insù ormai da una buona mezz’ora, seduto in ginocchio su un vecchio sgabello di paglia.
Con i gomiti ben poggiati sulla ringhiera, puntellava il mento con le sue manine, un po’ assonnato ma deciso a insistere: desiderava tanto vedere almeno una stella cadere, prima di coricarsi.
Paziente, si lasciò cullare dai grilli e dalle cicale; contò le falene, richiamate dall’ingannevole luce dei lampioni; rincorse con lo sguardo i contorni delle grosse pietre del selciato. Ma non passava attimo che non alzasse lo sguardo, per timore che qualche scia solcasse il cielo a sua insaputa.
Sbadigliò. Si stancò e forte sbuffò.
<Ehiiii!?> un vocino lo rimproverò <Che maniere sono?! Se non mi fossi appeso mi avresti fatto cadere!>
Il piccolo al principio non capì, ma potè presto vedere un lucido ragnetto nero appeso al legno della ringhiera su cui era appoggiato.
<Un ragno! Sei tu?> chiese stupito.
<Si certo, sono io! Chi credevi che fossi? Una stella cadente?> gridò arrabbiato.
<Magari, ragno. Scusami se ti ho soffiato addosso. E’ che sono qui da tanto sai? Non ne vedo nessuna.>
Il bambino abbassò lo sguardo, rattristato. 
Il ragno sospirò. Si intenerì e abilmente si arrampicò sul corrimano, fino ad arrivare vicino a lui.
<Vedrai che prima di riposare una scia d’argento ti riporterà il sorriso>
<Tu guardi mai il cielo, ragno?> domandò il piccolo.
<Oh certo.. ci sono sere in cui si vedono persino brillare i pianeti: Marte, Saturno, Venere… Ma lo spettacolo più grande è senza dubbio il manto stellato. Non credì?>
La creatura sorrise, mettendosi comoda.
<Aspetto un poco con te. Ma dimmi: se tu potessi scegliere, vorresti essere un pianeta o una stella?>
Senza pensarci due volte, il bambino gridò: <Un pianeta! Grande, potente, come la Terra! Sarei fortissimo!>
Il ragno rise: <Credi davvero che i pianeti siano più grandi delle stelle? Ah, me lo immaginavo! Tutti uguali voi bambini.>
Il ragazzino corrugò la fronte.
<Sai che esistono stelle più grandi dei pianeti?> continuò la bestiola, indicando con la zampina un punto del cielo <Guarda, ad esempio quella: è Vega! Ed è più grande persino del sole!>
<Non è vero> incrociò le braccia deluso il bimbo <Io voglio essere un pianeta!>
<Sii quello che ti pare, ma tutti sono capaci di essere pianeti. E’ essere stelle che è un vero privilegio!>
<Che vuoi dire?>
<Le stelle hanno un dono immenso, piccolo. E’ vero, sono anche destinate talvolta a cadere. Ma restano più forti di tutti i pianeti! Perché sanno brillare di luce propria, piccole o grandi che siano. I pianeti non fanno altro che riflettere la loro luce, eppure non ne sanno emanare.>
Il bambino lo ascoltò attentamente.
<Il potere di chi porta la luce dentro, di chi la sa usare per illuminare la vita degli altri, è qualcosa di impagabile: mentre tutti si trovano, prima o poi, a godere di un raggio, è da pochi saperlo irradiare da dentro. Tutti sono capaci di ricevere luce, pochi la sanno donare. Perfino a chi non lo meriterebbe: credi che per le stelle sia semplice brillare ugualmente ogni notte, mentre pochi alzano lo sguardo per ringraziarle? Credi sia facile per loro sorridere quando quaggiù la gente si perde in cattiveria e dolore?> Il ragno sospirò <Eppure lo fanno lo stesso, perché non sanno smettere di amare.>
Alle sentite parole del ragnetto, finalmente una scia luminosa passò la volta stellata da parte a parte, maestosamente.
Il bambino la vide e stentò a parlare: <La stella, ragnetto!> urlò <La stella!>
<Presto piccolo, esprimiamo un desiderio!> disse la bestiola saltellando e chiudendo…tutti gli occhietti.
Il bimbo strinse forte le palpebre e unì speranzoso le mani: i due amici liberarono così nel cielo un loro sogno, sorridendosi poi felici a vicenda.
Certo, entrambi erano molto curiosi di sapere quale desiderio avesse espresso l’altro: ma si sa, i desideri non vanno mai rivelati. Devono restare un segreto tra noi e le luminose scie d’argento. 
Eppure il piccolo ragnetto avrebbe scommesso che, dietro a quegli occhi serrati e quel cuore ancora giovane, qualcuno desiderò profondamente di diventare, da grande, ‘una stella vera’. 


A tutti voi, perchè questa notte possiate vedere numerose stelle cadenti, credendo nei desideri più profondi del cuore. 
A tutti voi, perchè possiate godere dei vostri sogni poi realizzati; perchè possiate essere nella vita delle stelle vere, con tutto ciò che questo comporta: sarà sempre un immenso e ineguagliabile dono.
A te, piccolo e bianco batuffolo, che hai saputo amare anche chi ti ha odiato e regalato della vita quando stavi per morire: ora che sei una stella, grande e luminosa, nessuno ti farà cadere più. 
La notte sarebbe certo meno felice, se non fossi nata tu ad illuminarla.

Stelle croccanti al profumo di dragoncello con amaranto, zucca e tomino di Langa

120 gr di amaranto
240 gr di acqua
200 gr di zucca
1 piccola cipolla bianca
1 uovo
1 cucchiaio di dragoncello tritato
90 gr di farina di mais per impanature + altra per infarinare
1 tomino di Langa con latte di capra al 100%
sale q.b.
olio evo q.b.

Cuocere l'amaranto nell'acqua per ca. 40 minuti, avendo l'accortezza di non farlo attaccare (io ho usato una pentola antiaderente). Una volta cotto, lasciare riposare con il coperchio per ca. 10 minuti. Tagliare la zucca a pezzetti, la cipolla a dadini piccoli, tritare il dragoncello e mettere in una padella con un po' di acqua, un po' di olio evo e del sale. Far cuocere fino a che la zucca non si sarà ammorbidita, poi schiacciarla con una forchetta fino ad ottenere un composto piuttosto pastoso. Lasciare raffreddare. Nel frattempo tagliare a dadini il tomino di capra. 
In una grossa scodella unire l'amaranto, il composto di zucca, l'uovo, la farina di mais e i pezzetti di tomino di capra. Mescolare e formare delle piccole palline che metterete in una formina sagomata a stella. Premere, livellare ed estrarre la crocchetta delicatamente (d'accordo, non è un'operazione facile, ma se volete semplificarvi la vita potete fare dei semplici medaglioni!) e passarla poi in altra farina di mais. Depositarla su una teglia coperta con carta da forno e continuare il procedimento fino ad esaurimento del composto.
Cuocere in forno statico ben caldo a 200°C per ca. 20 minuti, fino a doratura.
Esprimete un desiderio e... buon appetito!

Un abbraccio grande e buona notte di San Lorenzo!

58 commenti:

  1. Ciao Ely!
    Sai fino a 10 min fa pensavo l'amaranto fosse solo un colore (che ignorante che sono ;-)!!!).
    Il racconto, perdona il mio essere ridondante, regala "emozioni"..come sempre!
    Buona notte di San Lorenzo anche a te :-)!
    Un bacio
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, cara Elisa! Anche io lo pensavo finchè.. non l'ho assaggiato! :D Felice di averti regalato un'emozione e grazie..auguro una notte piena di stelle anche a te! :) Bacioni

      Elimina
  2. Bellissime queste stelle!:-) ad ogni stella mangiata un desiderio!? brava!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, esprimine pure quanti ne vuoi :) Un bacione grande, Maria Luisa.. e felice notte!

      Elimina
  3. Che tutti i tuoi sogni possano realizzarsi cara Ely. Grazie per queste golose stelline e per i tuoi incantevoli racconti. 'Notte stellata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche i tuoi, tutti quanti carissima :) Grazie a te di essere passata a trovarmi, è sempre un vero piacere! Un abbraccio luminoso e buonanotte! :)

      Elimina
  4. ho letto molto volentieri anche questa storiella, ora vado a dormire felice come quando la mamma legge la favola al suo bambino. Che meraviglia il cielo stellato.
    Mi piacciono anche sempre le tue ricette, è da parecchio che non uso l'amaranto ,ma mi piace molto, il formaggio di capra poi lo amo.
    un bacione e buona notte
    p.s.dolcissimo anche il riferimento che hai fatto al tuo batuffolo bianco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu puoi capire, dolce Sabi. Ti mando un bacione grosso, contenta se farai bellissimi sogni: uno speciale è per te!
      p.s. Ho appena ammirato il tuo crumble e i piani per i dolci di domani mi sa che sfumano :D Troppo buono! Si fa! :D
      Notte dolce e piena di stelle!

      Elimina
  5. El día de s. Lorenzo se ven el cielo estrellas fugaces aunque yo por desgracia no puedo verlas por la contaminación lumínica.
    Pero tu relato Ely me ha traído a la memoria una noche inolvidable en que de madrugada se nos estropeó el coche en pleno campo y al bajarme de él me quedé extasiada comtemplando el firmamento,cuajado de estrellas y que junto con la claridad de la luna producían una luz íntima, especial,impresionante.
    !Jamás me he olvidado del sentimiento que produjo en mi interior aquel espectáculo y lo conservo como un tesoro en mi corazón!
    También he conocido personas-estrellas que han iluminado mi vida con su amor, con su bondad,con su manera de ser y actuar y que han sabido guiarme con su ejemplo, muchas veces sin palabras.
    Hermosa historia y una receta maravillosa.
    Había oido hablar del amaranto pero no sabía que era un cereal con propiedades similares a la quinoa.Lo buscaré y lo compraré con gusto.Me encanta conocer nuevos ingredientes, gracias por mostrármelos Ely querida.
    Una feliz lluvia de estrellas esta noche y lo mejor del mundo para ti.
    Un abbraccio con amore e molte grazie. Buona notte Ely!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Maria.. sei sempre così profonda e così sensibile alle meraviglie della vita. Anche io non ho potuto vederle, a causa delle nuvole che coprivano il cielo: ma io sono certa che tu il cielo lo porti dentro. E per vederlo ti basterà chiudere gli occhi.
      Tu sei proprio una di quelle stelle 'vere' che il ragnetto descriveva.
      Prova l'amaranto e dimmi se ti è piaciuto!
      Espero que cada su sueño se hacen realidad, con todo mi corazón, dulce amiga mia. Un abrazo y un beso grande como el cielo.

      Elimina
  6. ciao eli!!!! fantastiche queste stelle e sicuramente profumatissime!ne avanza una per me???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente Ale! Serviti pure! :) Un abbraccio grandissimo e buon sabato!

      Elimina
  7. ciao Ely, fino a 30 secondi fa non conoscevo l'amaranto (che ignorante!).
    Mi piacciono un sacco le tue polpettine stelline per la notte di San Lorenzo. Che verrei subito a prenderne una!
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti piacciano, di certo ce n'è una anche per te! :)Spero che proverai l'amaranto, allora... così mi dirai se il suo sapore incontra i tuoi gusti! :) Baci!

      Elimina
  8. Ciao Ely, mi hai fatto tanto emozionare... Il tuo batuffolo è una stella adesso e come un piccolo angioletto ti sarà sempre vicino, oltre che nel cuore...
    Queste stelle sono meravigliose e ne prendo volentieri una per il desiderio più grande che ho, sicura che mi porterà fortuna perché fatta da una persona speciale :) Ieri non ho visto nemmeno una stella cadente, dicono siano visibili domani... mah, speriamo! :) Ti abbraccio forte e ti auguro con tutto il cuore una valanga di desideri realizzati, buon fine settimana! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vale.. nemmeno io ho potuto vederle! Qui il cielo aveva già messo la copertina! :) Speriamo bene, almeno stasera! Ti penserò :D Spero che la mia stella ti aiuti a realizzare quel grande sogno, con tutto il cuore.
      Ti ringrazio per la tua dolcezza, è cosa davvero preziosa. E ti abbraccio forte! :)

      Elimina
  9. Chiusa tra quattro mura, causa lavoro, non ho potuto guardare in cielo per cercare la mia stella....posso prenderne una delle tue? :-)
    Baci e buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro, Assunta! E' un vero piacere, quindi accomodati ed esprimi il tuo desiderio. :) Anche io non le ho viste, come ho detto, ma che dici.. siamo fiduciose per stasera? Un bacione!

      Elimina
  10. Io non ho visto stelle ma ne ho sognate tante, con un delizioso venticello che entrava dalla mia finestra ad allietarmi il sonno. Spero che tu ne abbia viste tante invece, che tu abbia potuto esprimere tanti desideri che, sono sicura amica mia, per te si realizzeranno tutti. Io ne ho uno grande ma semplice e non voglio rinunciarci. Il piccolo batuffolo bianco ci guarderà e ci proteggerà da una stella.
    Ti stringo....

    Ma queste ricette le pensi la notte? Meraviglia!
    Io sto ancora preparando pomarole con tutti i pomodori dell'orto che mi hanno regalato, ne faccio buona scorta per l'inverno ma non ho davvero fantasia per cucinare altro. e poi mi invitano sempre a cena, quando cucino io? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Celeste.. ti ringrazio davvero tanto. Non ho potuto vederne nessuna purtroppo, a causa delle nuvole! :) Chissà se stasera sarà più libero..! Spero anche io, dal cuore, che il tuo grande e semplice sogno possa realizzarsi quanto prima.. rendendoti la vita bella proprio come la vuoi tu :) Ricambio l'abbraccione stretto, cara stella mia!

      Ahah, in realtà volevo fare delle semplici crocchette ma poi.. ho pensato che con questa forma sarebbero state più belle per festeggiare San Lorenzo! Amo complicarmi l'esistenza!! :D La assaggerei volentieri la tua pomarola.. e ben vengano mille scorte di salsa se questo vuol dire essere invitati sempre a cena!! :D Un bacione pieno di bene!

      Elimina
  11. Ciao Ely, avevo scritto un lungo commento....ma la connessione discontinua me l'ha cancellato, ora purtroppo non ho tempo di riscriverlo.....ti abbraccio forte e ti ringrazio delle belle emozioni che i tuoi racconti riescono sempre a darmi!!!
    Un bacio grande e mannaggia al pc!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla Lauretta! Ti capisco fin troppo bene, con questi pc! :) E' come se lo avessi riscritto e mi fosse comunque arrivato! :) Grazie a te e un bacione enorme, passa una serata splendida.. luminosa e speciale! :)

      Elimina
  12. Ogni volta che leggo il tuo racconto mi prende la voglia di saperne di più su di te... di capire soprattutto se esisti davvero, perché non ho mai avuto il piacere di conoscere un essere umano così pieno d'amore, sensibilità e delicatezza! :-) Complimenti per tutto, davvero. Per come sei, per come scrivi, per come dispensi amore e speranza a chi ti segue. Potresti anche non saper cucinare, guarda! :-D Ma sai fare pure quello. Me ne torno sulla mia spiaggia portando con me un po' della tua magia e di queste deliziose stelline :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo gentile, Lucia! Potrei dire lo stesso di te, visto che oltre a cucinare benissimo sai anche scrivere meravigliosamente! Porta avanti quel tuo sogno perchè meriterebbe davvero di essere realizzato: ti dono proprio una stellina, chissà se ti sarà utile a questo proposito! :) Sono felice di averti portato un po' di 'tepore'. :) Buona serata, carissima. Un abbraccio forte :)

      Elimina
  13. ti confesso che prima di scriverti qualsiasi commento sono corsa in google per capire cosa fosse l'amaranto. Hai letto di quanta simbologia caricavano gli antichi questa bella pianta?
    Non poteva venire che da te una ricetta speciale con un ingrediente insolito per una notte speciale!!
    Il mio cuore si è rasserenato leggendo il tuo racconto e ti stringo in un forte abbraccio guardando le nostre stelle, quelle che sono ormai lassù a illuminarci la strada e a proteggerci con la loro luce.
    Per le altre, quelle cadenti, se ci credi veramente, prima o poi si rivelano come nel tuo racconto.
    Baci e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Ondina, si.. l'amaranto è carico di significati bellissimi in antichità.. è per questo che mi piace ogni tanto mangiarlo: cosa poteva esserci di più indicato per una notte di buoni auspici? :) Sono felice di averti portato un poco di serenità.. cosa che spero davvero resti ogni giorno con te: ricambio l'abbraccione con tutto il cuore, augurandoti la realizzazione di ogni tuo desiderio. Loro saranno sempre lassù a sorriderti :) Un bacio e buona domenica! :)

      Elimina
  14. ciao cara Ely eccomi qui, mi ha incuriosito il post che hai lasciato sul mio blog e così sono passata a vedere il tuo! E' delizioso! Mi piace molto il nome che hai scelto per il blog e lo sfondo del bosco, ti dà un senso di serenità e tranquillità come quando si passeggia in un bel bosco profumato :) Da oggi ti seguo volentierissimo :) Luna e Barbapapà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Il tuo mi ha davvero attratta per l'allegria e la dolcezza che ispira! :) Anche io ti seguirò volentieri, davvero :)Un bacione grande grande, buona domenica carissima! :)

      Elimina
  15. great post!
    come by and lets follow each other if you love to do dear:)
    miss-monaaa.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you! Sure, I'll visit your blog too :) Kisses!

      Elimina
  16. Ely, i tuoi post sono sempre bellissimi, quanto mi piace leggerti!!!!! Grazie per questa insolita e deliziosa ricetta, da provare! Un abbraccio e buona domenica.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Speedy! Anche a me piace tanto venirti a trovare! :) Con le cose buonissime che fai, poi, è una vera gioia anche per gli occhi! Un abbraccio grande a te e passa una domenica sera splendida....! :)

      Elimina
  17. cara ely, le stelle sono deliziose...quelle vere, e anche le tue commestibili (e perfette!!!), ma anche tu sei una dolce stellina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei dolce, Aria! Potrei dire lo stesso di te, che porti nel cuore i prati variopinti :) Un bacio, fiorellino. E buona domenica sera! (io aspetto i tuoi burgers eh!) :D

      Elimina
  18. Visto che finora non ho avvistato neppure una stella cadente, sono "costretta" a prendermi una delle tue per realizzare il mio desiderio.
    Mi piacciono così croccanti!!!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serviti pure, cara! :) E vedrai che questa sera ne vedrai, me lo sento! :) Un bacione e buona domenica a te! :)

      Elimina
  19. Lovely blog. What about following each other?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, sure! :) Have a great evening, dear Elfena!

      Elimina
  20. Che bello Ely.... Io l'altra sera però non ho visto neanche una stella cadende :( spero di vederne nei prossimi giorni ed esprimere anche io il desiderio universale di (cercare di) brillare come una stella luminosissima (ma shhh non lo dite in giro, chè i desideri non si svelano).
    Intanto mi godo queste stelle più materiali ma sicuramente buonissime! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Margò, sono certa che questa sera riuscirai ad esprimere tutti i tuoi desideri.. perchè ti meriteresti davvero la loro realizzazione. E hai ragione, 'non lo diciamo', ma quel grande sogno che hai nel cassetto spero sia per te una felice realtà! ;) Molto presto! Un abbraccio a te e buona serata, carissima!

      Elimina
    2. Lo spero anche io, Ely e ti ringrazio tanto! [a proposito..hai modo di riuscire a mandarmi una mail con il tuo indirizzo o darmi direttamente qui il tuo indirizzo email? Vorrei chiederti una piccola curiosità, e preferisco farlo via mail, ma qui sulla tua pagina non mi pare sia indicata, a meno che di non esser diventata la più cieca delle talpe!!!La mia è mammachemousse@yahoo.it Grazie!!!]

      Elimina
    3. Ti scrivo subito ci mancherebbe! No che non sei cieca, sono io che l'ho messa in fondo alla pagina, ma è talmente piccola che non si nota con tanta facilità.. :P Sono ancora alle prime armi con la gestione del blog!! :D Vedrai, quel sogno sarà realtà.. piacerebbe tanto anche a me, sai? Un bacione!

      Elimina
  21. Quante sere sono rimasta ad osservare il cielo. Ho speso ore e ore a contare le stelle, a ossrvare pianeti e galassie e sempre ho provato bellissime emozioni. Alzare gli occhi e tornare indietro nel tempo mi ha sempre affascinato. Bellissima la tua storia, come sempre! Buonissime le tue stelle :-) Buon we cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cielo che osservi in qualche modo ti resta dentro: l'ho sempre pensato, sebbene ti chiedi come faccia.. siccome lui è tanto grande e noi tanto piccolini. Eppure dona emozioni che non possono certo essere dimenticate. Brilla sempre come sai fare, cara. Buona serata con tutto il cuore! :)

      Elimina
  22. Quello che leggo sul tuo blog mi fa spesso riflettere,invece le tue ricette mi fanno venire fame...complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dory! :) E' sempre bello quando mi vieni a trovare! E in quanto a far venire fame.. beh. Basta venire a trovare te: sempre cose davvero squisite! :) Bacioni grandi

      Elimina
  23. Ciao carissima spero che tu riesca un po' a riposare, pero' non nello scrivere perche' adoro leggerti:-) sei magica!!! io la notte di San Lorenzo ero con il naso all'insu' ma uffa c'erano nuvole e allora guardo le tue di stelle cosi' pasticolari e cosi' invitanti!!!!
    un abbraccio grande!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima! Anche io purtroppo ho visto il cielo coperto, la notte di San Lorenzo.. ma ti regalo volentieri un paio di stelline, per realizzare i tuoi desideri! :) Ti abbraccio forte forte e ti auguro una giornata meravigliosa :)

      Elimina
  24. Le tue parole ogni volta mi regalano stupore...e poesia! grazie.
    Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Lieta, per avere un cuore così grande da saperle recepire. Un bacio grandissimo e felice pomeriggio :)

      Elimina
  25. Il tuo blog è uno dei più belli e ricchi! Non solo ricette ma tante buone parole..che ti nutrono dentro... e ti ringrazio per le ultime frasi, che bell'augurio! Sei tu una stella vera!
    Baci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tanto cara, Micol! Ti ringrazio di cuore per le belle parole che mi hai donato: possano davvero i tuoi sogni realizzarsi, uno per uno. :) Possano renderti felice, come mai lo sei stata. :) Bacioni a te!

      Elimina
    2. Ti ringrazio ancora Ely. Hai un modo di parlare che mi commuove e mi sconvolge. Raramente intorno a me c'è così tanto amore.. sono contenta d'aver letto il tuo augurio. :)

      Elimina
    3. Posso capirti, Micol. Per questo te ne auguro tanto, perchè la tua sete 'di bene' possa essere un po' soddisfatta. E una volta che l'amore ti raggiungerà.. chiederò al cielo che non ti lasci mai più. E' a coloro che l'amore manca tanto, che si accorgono maggiormente di quanto prezioso sia. Ti abbraccio, stella.

      Elimina
    4. Sei proprio un dono Ely.
      Grazie e buona serata! :)

      Elimina
  26. sono incantata non so nemmeno dove lasciarti un commento ,ho deciso tra le stelle! ringrazio il caso di avermi fatto arrivare a te! ecccomi qui piacere di conoscerti musa ....un bacio alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che carina sei, Veronica! Allora sono davvero felice che il vento ti abbia portata nel mio bosco: sei la benvenuta ogni volta che desideri! Già che ci sono e che è stato motivo della tua scelta, ti faccio dono proprio di una stella: che ti guidi e ti illumini sempre, cara :) Un bacione!

      Elimina