sabato 15 settembre 2012

'Pan Demonio' al grano saraceno e farro, con Habanero rosso e olive greche


Tanto tempo fa, nella Toscana del XIV sec. d.C., viveva un amabile e anziano fornaio.
Era un uomo dal cuore buono, molto povero, ma disposto ad aiutare anche con il poco che aveva i bisognosi in difficoltà. Si alzava ogni mattina prima che il sole sorgesse: a seconda della stagione, seminava e mieteva; macinava con fatica e conservava nel vecchio granaio sacchi colmi di scura e rustica farina. Sapeva bene di vivere in un periodo di grande precarietà, per cui pensò bene di far tesoro di quanto il cielo gli regalava: nonostante la fatica e gli acciacchi della vecchiaia, non mancava mai di volgere lo sguardo al sole rovente o alla pioggia, per ringraziare il Signore di quanto gli dava ogni giorno.
La grave carestia che colpì l’Europa nel 1315, tuttavia, non risparmiò il piccolo borgo medievale in cui viveva da sempre: l’inverno era stato lungo e rigido e l’estate estremamente piovosa; i raccolti ne risentirono a tal punto che i prezzi del grano salirono vertiginosamente, provocando la morte per fame di moltissimi contadini che non avevano di che nutrirsi. Le cattive condizioni climatiche portarono a denutrizione e, in breve tempo, anche al diffondersi di malattie: focolai di peste, di tubercolosi o bronchite decimavano la popolazione già indebolita dalla mancanza di cibo.
Il vecchio fornaio capì subito la gravità della situazione e pensò che era giunto il momento di usare le sue riserve, sebbene accumulate con molta fatica e sudore della fronte: il suo cuore desiderava solamente poter essere d’aiuto; sperava di poter alleviare il dolore di bambini e ammalati o di portare conforto ai sofferenti, in attesa di tempi migliori.
<Una grande ricchezza non è mai tale, se la si tiene solamente per se> diceva sempre, soprattutto a chi lo invitava a pensare di più a se stesso. <Questa diviene realmente preziosa solo nel momento in cui la si dona: ed ecco che dovunque getto il mio seme, questo vivrà e produrrà altro grano. Da una sola ricchezza ne nasceranno altre cento e sarà davvero qualcosa di grande agli occhi del mondo>.
Il fornaio allora si diede da fare, faticando giorno e notte: il suo forno non smetteva mai di funzionare. All’alba prendeva i grossi sacchi di tela e impastava la sua grezza farina con quel poco d’acqua che riusciva a trovare; ne faceva tante piccole pagnotte che cuoceva con amore fino a sera, quando le depositava con cura nel magazzino in vista della distribuzione del giorno successivo.
La popolazione glie ne fu grata: qualche bambino, recuperando le forze, riuscì persino a guarire dalla polmonite; qualche madre poté partorire e molti contadini riuscirono a sopravvivere proprio grazie al suo buon cuore.
Il Demonio però, adirato per la grande bontà del vecchio toscano, decise di scendere sulla terra per ostacolare il suo operato: quella notte infestò parte del granaio di topi, che distrussero alcune delle sue riserve di farina. L’uomo, dapprima preoccupato, si fece forza e pensò che, dopotutto, ne erano sempre rimaste delle altre.
Allora il Demonio fece scoppiare un incendio: la pioggia venne però in soccorso del povero fornaio che ritrovò la forza di lavorare al suo progetto caritatevole.
Fu così che, prendendo sembianze umane, il demone si presentò infine dal vecchio: vedendolo stanco e affaticato, fu certo che il fornaio non avrebbe disdegnato un aiuto e si propose come garzone.
Ignaro di chi stesse accogliendo, l’uomo accettò di buon grado. Di giorno producevano una grandissima quantità di pagnotte, forse il doppio di quelle che il povero anziano da solo avrebbe potuto creare: ma la notte, quando giungeva l’ora del meritato riposo, il diavolo si recava nel fienile e ingoiava senza ritegno tutto il pane che avevano prodotto con tanta fatica. Il fornaio era disperato, poiché i giorni seguenti non ebbe nulla da distribuire al villaggio: le lacrime dei bimbi affamati e dei contadini rimasti senza famiglia gli strappavano il cuore, mentre il Demonio era sempre più soddisfatto.
Il fornaio pregò allora il Signore, con tutta l’anima, perché lo aiutasse a fare qualcosa. 
Egli, dispiaciuto per il suo fragile figlio, mandò allora un angelo che gli donò dell’acqua santa: <Fornaio, impasta con questo il tuo pane di domani, ed esso sarà salvo> gli disse.
Fidandosi delle parole del messaggero, il giorno successivo fu ancora prodotta una grande quantità di pagnotte scure, profumate e calde: furono stipate nel fienile e la notte, puntualmente, il Demonio si presentò per mangiarle tutte.
Questa volta però, non appena ne addentò una, la sua bocca fu pervasa da fiamme bollenti che lo bruciarono fin dentro l’anima: l’acqua divina aveva compiuto un vero e proprio miracolo.
<Ardi, Demonio! E con te la tua ingordigia e cattiveria!> gli gridò l’angelo, sopraggiungendo in quell’istante <Che le fiamme da cui sei nato ti divorino e ti riportino nell’oscurità!>
E fu così che tra grida di dolore e di rabbia, il diavolo bruciò e si dissolse. 
Il buon fornaio poté ringraziare nuovamente il cielo e benedire con il suo cuore la vita di molti bisognosi, barattando la sua ricchezza con sorrisi d’amore.



'Pan Demonio' al grano saraceno e farro, con Habanero rosso e olive greche

250 gr di miscela per pane al Farro e Grano Saraceno (Molino Spadoni)
1/2 bustina di lievito secco attivo
1 cucchiaio abbondante di olio evo
180 gr di acqua tiepida

Per il ripieno
1 peperoncino Habanero Red Savina (se non siete abituati al piccante anche 1/2)
70 gr di olive nere greche denocciolate

In una ciotola capiente mescolare la farina al lievito, aggiungere l'olio e l'acqua tiepida. Impastare bene fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, evitando di scaldarlo troppo. Mettere la ciotola coperta con uno strofinaccio (o pellicola per alimenti) a lievitare in luogo tiepido per ca. 15/20 minuti (io l'ho messa in forno con luce accesa).
Passato il tempo di riposo prendere l'impasto, stenderlo in modo che abbia forma di un rettangolo e preparare il ripieno.
Tagliare a piccoli pezzetti l'Habanero rosso (avendo cura di eliminare i semi, per carità!) e unirlo alle olive greche denocciolate e tagliate grossolanamente. Stendere il composto in modo omogeneo sul rettangolo di pasta, arrotolandolo e modellandolo ad 'S' (o nella forma che più vi piace).
Lasciare lievitare ancora per 2/3 ore coperto in un luogo tiepido e infine infornare a 200° C (forno statico) per circa 30 minuti. Controllare che non scurisca troppo, regolandovi in base al vostro forno! 
Sfornarlo, lasciarlo raffreddare e... sarà un ottimo rimedio contro i peccati! ;)

Con questo panino infiammato partecipo nuovamente al contest Bruciore 2012 ideato da www.toscanidasempre.it, in collaborazione con il blog Non solo piccante di Ilaria e Tommy!


Inoltre, desidero ringraziare la mia carissima amica del blog 'Squisito' per avermi donato questo premio 'Semplicity'. E' molto bello, se si pensa a quanto sia importante e preziosa la semplicità: ti abbraccio! 



Le regole per premio Semplicity sono:

Rispondere a questa domanda (che rimarrà invariata): " Che cos'è la semplicità? "
Dedicare un'immagine a chi ti ha donato il premio.
Donare il premio a 12 blogger.

- Semplicità è uno stato profondo dell'animo, che fa assomigliare ai ruscelli, alle margherite a primavera; è l'aria fresca della brezza, la trasparenza del mare, il volo delle farfalle e il canto degli uccellini quando la neve si scioglie. E' l'immediatezza di un largo sorriso, su un viso pulito. E' il sapore della memoria. E' una carezza data ad un gattino ed è la possibilità di vedere con occhi puri ognuna di queste cose.

- L'immagine che ti dono è questa, un occhio purpureo e profumato sul mondo.


- I 12 blog a cui ho deciso di donarlo sono:


Ringrazio anche la dolcissima Dory di La Buffetta per avermi donato invece il premio Cutie Pie! Grazie davvero, sei un tesoro! 


1) Nominare chi ha creato il premio: la creatività di Anna
2) Citare chi ci ha assegnato il premio: Dory di La Buffetta
3) Assegnarlo ad altri 10 blog che sono 

4) L'ultima regola è dire tre cose più carine del vostro blog o di voi stesse: su questo non posso esprimermi, poichè non sono mai stata brava a lodare me stessa o qualcosa che faccio. Non ho proprio quella che si dice una 'grande autostima' e preferisco che siano gli altri a dirmi cosa di me apprezzano o cosa no. Quindi perdonatemi, ma non mi riesce per niente facile rispondere! :)

Ovviamente come sempre la scelta dei blog a cui assegnare i premi non è stata semplice: non so se qualcuno di voi li ha già ricevuti oppure non ne accetta.. in ogni caso potete comportarvi come meglio credete, accettarli e rispettare le regole oppure non farlo. Quello che per me conta è il senso stretto del premio e mi basta anche solo un vostro sorriso! :)
Vi abbraccio forte e vi auguro un fine settimana meraviglioso! :)

140 commenti:

  1. Pensando alla giornata che mi aspetta e leggendo il titolo della ricetta…m’è venuto da sorridere…per non piangere! Vabbè, passerà il pandemonio di oggi!!! Di sicuro però tra i due preferisco il tuo mangereccio, più che rimedio contro i peccati sarebbe un vero peccato lasciarselo sfuggire :) Un bacione stellina, complimenti per i premi e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dolce Fede.. so che non ne accetti, quindi non ho potuto nominarti.. ma credimi, sono anche per te entrambi :) Dai stella, che questa giornata finirà e poi ci sarà il fine settimana: mi auguro possa essere davvero splendido! :) Io un po' di panino te lo lascio per la pausa pranzo! Un bacione!

      Elimina
  2. Ma grazieeee! Che carina che sei stata! Grazie grazie! ^_^
    Il racconto come sempre è incantevole, così come questo pane: che bontà! Sei bravissima Ely! :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima! Sono felice che ti piaccia. Come ti ho detto, mi basta anche solamente che porterai con te il pensiero :) I tuoi spaghetti di oggi sono elegantissimi... sei tu ad essere proprio brava :)

      Elimina
  3. Sei fantastica, i tuoi post molto interessanti edi questa ricetta mi piace tuttoanche il simpatico titolo, ricetta segnata da provare al piu' presto. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono proprio contenta, cara Daniela! :) Ricambio con affetto il tuo abbraccio e ti auguro anche io una splendida giornata! :)

      Elimina
  4. Questo pane è venuto una bellezza...e poi un po' piccante con le olive...buono ! Carino anche il racconto...brava come sempre.
    Grazie mille per il premio!
    buon weekend cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego carissima! :) Te lo meriti proprio! Buon fine settimana anche a te, che sia davvero pieno di luce :)

      Elimina
  5. Sei dolcissima in ogni pensiero che scrivi!
    i premi sono ampiamente meritati entrambi!
    La ricetta è superlativa!
    Un abbraccio grande mia cara!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vera stella sei tu, alla quale girerei sicuramente un'altra volta tutti e due i premi! :) Sei proprio una persona bellissima. Un abbraccio grande a te! :)

      Elimina
  6. Ciao Ely tesorina :) complimenti per questi bellissimi premi strameritati! :) Il pane deve essere di una squisitezza unica ma come sai devo omettere il piccante perché non lo tollero bene! Però lo farò lo stesso, ho anche il lievito secco attivo e non vedo l'ora di sentire il profumino uscire dal forno! :) Sei stata bravissima come sempre, ricette e racconto sono meravigliosi :) Ti abbraccio forte forte e ti auguro una splendida giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, dolce Vale! Peccato che li avevi già ricevuti, sennò non avrei esitato un istante :) So che il piccante non lo tolleri e qui dentro omettilo proprio.. perchè credo che per te sia davvero esagerato! :) Anche se ci metterai solo le olive andrà bene ugualmente. :) Anche io ti abbraccio forte forte, stellina. Un grandioso fine settimana!

      Elimina
  7. Che tenera storia Ely :) :)
    E queste pagnottine ?! Mmmm...ho l'acquolina in bocca!
    Buona giornata carissima!
    Noemi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima, cara Noemi! E una felice giornata anche a te.. chissà quale delizia ci proporrai la prossima volta! :) Bacione!

      Elimina
  8. ma ti è venuto spettacolare un paio di fette li mangerei subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccone pronte due belle fettine per te, Giovanna! Un bacio e una giornata splendida cara! :)

      Elimina
  9. Ely pane anche tu:-) io sono come il demonio ne mangio sempre tanto!!!! ma spero di fare la stessa fine;-)
    che dirti sai che amo il piccante e amo il pane e questo e' meglio del mio!!!!
    sono in un periodo no, ieri dalle otto di mattina sono tornata a casa alle nove... devo fare piu' pane anche io cosi' mi distraggo:-) so che mi capisci perche' credo che anche tu sia sempre molto indaffarata....
    scusa lo sfogo...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stellaaa sono appena passata da te! :D Ahah.. si ho visto.. e non è vero che è meglio del tuo: i tuoi panini sono di una dolcezza infinita, proprio come te. E non scusarti per lo sfogo, certo che ti comprendo molto bene! Infatti ti ho già scritto di là e ti ho anche lasciato un po' del pane piccante: a te perchè ti piace, ai tuoi colleghi per lasciarti un po' di respiro ;) Un abbraccio forte e.. dai, che sei meravigliosa. Il lavoro può stare dove sta.. sono i momenti per te quelli davvero importanti!! :) Ti abbraccio con affetto :)

      Elimina
  10. Un'altra bellissima storia tesoro mio che mi sono letta tutta di un fiato!
    Certo che con un bell'habanero dentro ci sono davvero fuoco e fiamme!!
    Grazie mille per il premio che ci hai donato, lo apprezziamo tantissimo.
    E un nuovo grandissimo in bocca al lupo!
    Buon venerdì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio carissima! :D Si, un Habanero intero è effettivamente da fiamme, infatti se ne può tranquillamente mettere metà! :D Sono felice che abbiate apprezzato il premio e sappiate che è proprio sentito, al di là di regole o formalità. :) Un buon venerdì a te, Ila!

      Elimina
  11. Ely questo pane deve essere fantastico!!! Ma da dove ti viene tutta questa creatività (dormi la notte :-)??!!)
    Bacio e buona giornata!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara.. la risposta è 'no'! :D Ultimamente è vero che la notte non dormo! Ahah :) A parte gli scherzi.. grazie stella. Avrei voluto girarvi i premi ma ho visto che eravate già state nominate: peccato che arrivo sempre tardi, uff. Un abbraccione!

      Elimina
  12. Ely.. che bel racconto anche questo di oggi.. triste nella sua parte iniziale.. ma commuiovente e bello nel finale!!!! Ottime quindi le tue pagnottine.. we we nè che se assaggio le tue vado a fuoco?? sono una diavoletta io sa? hihihihi baci carissima.. buon week end!
    ps: grazie con il cuore per il premio che hai donato anche a me.. Io lo accetto.. ma non offenderti se non lo posterò.. è una decisone non farlo più presa da qualche anno!!!! t'abbraccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati dolcissima! Come ti ho detto non mi importa se seguirai le regole o se lo posterai. Queste sono cose che restano alla discrezione di ognuno: per me è importante solo avertelo donato, per il senso che gli ho dato. :) Quindi nessun problema! :D Questo panino è a sufficienza indiavolato, Claudietta, lo ametto.. ma se lo vuoi assaggiare, dato che più che una diavoletta sei una 'angelica diavoletta', sarà di sicuro un piacere! Buon fine settimana a te stella e ricambio l'abbraccio :)

      Elimina
  13. Bellissimo il racconto, ottimo il pane e complimenti per il premio :))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che tu l'avessi già ricevuto o non sarei mancata di certo! ;) Grazie cara, ti abbraccio forte :)

      Elimina
  14. tesoro mio...grazie del premio, sei stata tanto dolce a pensare a me! Se vuoi rispondo io alla domanda al posto tuo: il tuo blog è meraviglioso, un mix travolgente di letteratura, buona cucina e dolcezza...sei una persona tenerissima e hai già un posto speciale nel mio cuore: spero di poterti incontrare presto, ci terrei tanto. Ti abbraccio cara amica! (accetto il premio ma non lo giro per macanza di tempo, spero non ti offenderai!) Ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Ale.. ti abbraccio fortissimo e spero anche io di poterti vedere quanto prima! Le tue parole mi accarezzano il cuore e ti ringrazio davvero molto, stella :) Non preoccuparti di nulla, lo specifico ogni volta perchè so che non sempre si ha il tempo di girare eventuali premi: mi basta che tu l'abbia accettato e solo questo conta! :) Un bacione stella.. passa una buona giornata! p.s. la piccina?

      Elimina
    2. ciao Ely, la piccina così così stanotte ci ha tenuti svegli con i suoi pianti...ha la tosse e tanto catarro, oltre all'otite...spero si rimetta presto!!! grazie dell'interessamento mia cara amica, ho messo il tuo premio nella sidebar del mio blog...buo fine settimana! ps. la tua ricetta è favolosa!

      Elimina
    3. Povera cucciola.. la tosse e il catarro sono fastidiosissimi specie per i piccoli, per non parlare dei danni che fanno con l'otite! Ti sono vicina e dalle una carezza. Piano piano passerà tutto. Sono qui per qualsiasi cosa, un bacione grande. p.s. sono felice che tu l'abbia già inserito :) Grazie ancora cara stella!

      Elimina
  15. Fuori piove, una candela accesa sul tavolo, una tazza di caldo tè profumato di cannella e i tuoi racconti da leggere nel silenzio di casa. Cosa c'è di più bello?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh.. di più bello? Mentre fuori piove, una candela accesa sul tavolo, una tazza di tè profumato di cannella.. e la tua splendida presenza per sognare insieme i racconti più belli. :) Un abbraccio forte!

      Elimina
  16. bellissima prefazione come sempre,belle le parole che dicono che dobbiamo donare agli altri e non tenerci tutto per noi...questo pane non lo conosceva ma con le foto e gli ingredienti mi ha conquistata subito..baci,buon fine settimana ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tina.. un panino decisamente 'arrabbiato' ma di sicuro saporito! Buon fine settimana a te, di cuore! :) Un bacione!

      Elimina
  17. Bellissima storia, Ely, proprio dal sapore medievale! E che grand'uomo il fornaio...è proprio vero che la ricchezza non serve a nulla se non si condivide!
    Il pane poi mi incuriosisce tanto...adoro il pane!!! Lo mangio spesso anche da solo!
    Grazie tante per il premio! Lo posterò prima o poi, anche se trovare 12 blog sarà un'impresa, visto che non ne conosco tanti!
    Un bacione, cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Gre, puoi anche non rispettare le regole e postare il premio ugualmente. Quello è tutto tuo, lo meriti e te lo dono con affetto! :) Ti abbraccio forte e divertitevi allo spettacolo stasera. :) Smuacckk stella.

      Elimina
  18. Ely.....come sempre devo ribadirti la mia sopresa. Per la storia evocativa, sembra di sentire uno di quei racconti popolari dei nostri nonni. Stupendo davvero.
    E per l'ulteriore piccolo premio che mi concedi! *_* Sei tenerissima, e parole per il tuo blog credo di poterne dire a bizzeffe:D eccezionale, originale, culturale, profondo, curato, delicato, se vuoi continuo!:D
    Che buono questo pane! Io sono un po' una frana coi lievitati, devo cimentarmi con qualcosa di semplice, questo mi sembra l'ideale :) Un bacio enorme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile dolce Margò! Lo stesso posso dire di te e del tuo meraviglioso post di oggi: ti auguro sempre una piena e sentita felicità, con tutto il mio cuore :) Questo è semplicissimo, si fa praticamente da se.. o il fornaio non avrebbe mai potuto farne così tanti in pochi giorni ;) Un bacione enorme, proprio grande, cara amica.

      Elimina
  19. Vedo che hai già ricevuto il premio ma te lo dono anche io, te lo meriti davvero!
    Un bacione Ely, buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passata prima da te ed è stata una bellissima sorpresa: grazie di cuore, lo accetto veramente volentieri. Non mancherò di ringraziarti nel prossimo post, carissima Vale: sei stata tanto tenera. E posso di sicuro dedicarlo anche a te. :) Un bacione grosso e passa un felice fine settimana!

      Elimina
  20. Io ho un pò di problemi con i lieviti... ma li devo superare e voglio provare questa ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, questo veramente è facile facile. :) Lo impasti e lasci che faccia tutto il lievito. A te il piacere poi di farcirlo o di dargli la forma che desideri cara :) Sarò felice se proverai la ricetta! Un abbraccio!

      Elimina
  21. Allora:grazie per il premio prima cosa.Seconda cosa:post evocativi che ti conducono per mano dentro a storie,a tempi a luoghi fantastici....ricette raffinate come chi le propone.Sei tutto un mondo da scoprire tesoro!!
    Un abbraccio!!
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara stella! Che dolce sei.. grazie infinite! Il premio viene proprio dal cuore per la splendida persona che sei sempre. Ricambio il tuo abbraccio con immenso affetto cara. :)

      Elimina
  22. una gran bella storia e una bella ricetta tra laltro il grano saraceno è anche utile agli intolleranti al glutine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite! :) Per fortuna che ci sono farine piuttosto versatili per le intolleranze.. basta saperci un po' giocare. :) Ecco, il farro ce lo dobbiamo dimenticare per la celiachia ma.. grazie al cielo si può variare! :) Un meraviglioso fine settimana! :)

      Elimina
  23. Wow... Che ricetta stuzzicante... Credo lo proverò per il compleanno di un mio fratello, maniaco del salato e del piccante.. Al posto della classica torta! Grazie mille per la splendida idea! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahh allora si, va proprio bene...! Prego cara Dani! :) Spero che sarà di tuo 'piccantissimo' gradimento. Intanto un bacione a te e al miciolo (sai che il mercoledì mi piace anche perchè posti qualche foto miciosa?!) :D Buon fine settimana carissima!

      Elimina
  24. Ma grazie Ely!!! Scusami ma leggo solo adesso, oggi sono stata poco bene è mi.sono collegata solo ora.. Sei stata dolcissima e ti ringrazio tanto per il premio... La tua definizione di semplicità è bellissima!!! Sei sempre unica e sono davvero felice!!! Sempre originali le tue storie, proverò il tuo pane, ma mi sa che non metto il.peperoncino... Io non ci sono tanto portata per il piccante:-)... Grazie ancora... Sei un angelo, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego cara Cinziaa! Mi dispiace che non sei stata molto bene, niente di grave spero! :( Sono contenta che il premio ti sia piaciuto e ci tenevo a fartelo avere perchè nella tua splendida semplicità si trova sempre della freschezza e della luce! :) Puoi benissimo omettere il peperoncino e sostituirlo con quello che più ti piace! Un abbraccio grande, stella! E fammi sapere come stai eh? :)

      Elimina
  25. Splendida questa storia... davvero splendida... Il bene alla fine vince sempre e anche io ne sono convinta! Questo pane è favoloso! Piccante e gustoso come piace a noi!!!! Baci e buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta.. il cielo guarda sempre dall'alto e alla fine credo che metta una pezza sulle ingiustizie, quando ci si rivolge a lui con speranza e cuore! :) Se proverai il pane fammi sapere se il piaccante è di tuo gradimento! Un bacione e un week end meraviglioso :)

      Elimina
  26. Mi piace questo racconto sulla condivisione, sul donare senza riserve. Oggi accade sempre meno, forse perché siamo tutti troppo concentrati su noi stessi, ma questa storia ci ricorda la strada più giusta da percorrere.
    Ottimo questo pane al grano saraceno.
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio cara Alice. E' vero, purtroppo oggi la maggior parte delle persone danno solo se possono ricevere, solo se ne hanno tornaconto.. e pochi sono disposti a donare per il gusto di farlo. Invece è così bello. Peccato che ci sia sempre chi se ne approfitta e chi non sa smettere di amare lo stesso... Un bacione grande :)

      Elimina
  27. Grazie tesoro per il premio, leggendo il tuo post mi sono accorta che per la fretta ho saltato una regola....la numero 4...corro ad aggiungerla!!!

    che sbadataggine, stavo per andare via dal tuo blog e dimenticavo di farti i complimenti per questo pane "piccante"...deve essere divino...non me ne voglia il "demonio"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, no no.. non te ne vorrà ahah! Sono contenta che ti piaccia il pane piccante. E anche che ti abbia fatto piacere il premio: aggiungi, aggiungi. Di cose belle di te e del tuo blog ce ne sono così tante che credo che.. tre non bastino eh! :) Un abbraccio stella e felice fine settimana!

      Elimina
  28. Bellissima storia e ricetta interessante... avrei anch'io qualche demonio in carne ed ossa da punire! (scusa, ho avuto una giornataccia!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dono subitissimo un po' di pane per arginare il problema, carissima! :) Subito subito! Quanto te ne serve? L'angelo chiuderà un occhio per te, ne sono convinta! Ti abbraccio.. posso fare qualcosa per farti tornare il sorriso? :)

      Elimina
    2. Crisi rientrata... ma mettiamone da parte un po', non si sa mai!!!

      Elimina
    3. Ne ho una scorta per te, ogni volta che desideri! :) Contaci! :) Un bacione!

      Elimina
  29. Carissima Ely,
    perdonami perdonami perdonami.
    Ti ho letto sai, ho sbirciato le tue fiabe e le tue foto (io sono tra quelle che guardano le immagini più che al contenuto delle ricette!!) ma non riuscivo a lasciarti alcun commento perchè ero sempre di corsa. a studiare queste 4.000 pagine.. mannaggia.
    e oggi, oggi che ho finito tutto mi sono goduta il tuo post con una tazza di camomilla calda, ora, qui.
    tu mi incanti sempre e penso tu sia veramente speciale. però, proprio perchè non vuoi svelarci nulla di te, ora sono ancora più curiosa ;)
    complimenti per questo "demonio" e per il premio!
    posso abbracciarti forti per dirti che in questo istante sono tanto felice?
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbracciami fortissimo stellaaaa!!! Ho appena commentato il tuo post e voglio immensamente essere felice insieme a te: per tutto ciò che hai sudato, combattuto, sperato; per tutto ciò che hai sognato e hai inseguito! Per tutto il successo che hai meritato e per tutto quello che ancora ti auguro!! Bravissima Vaty!! :) E non preoccuparti di nulla, adesso goditi questo momento fiera di te! Ti mando un super bacio, avvocatessa! :D

      Elimina
  30. Ely.. che coincidenza, ci siamo scritte in contemporaneo!!!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto ahah! :D Smmmuaccck stellissimaa!

      Elimina
  31. Ciao, un'altra bella lezione di vita....in un mondo sempre più egoista per fortuna si trovano ancora persone generose che ti fanno capire quanto sia gratificante il dare, alla fine, per fortuna il bene vince sempre!!!
    Molto particolare la ricetta, ma forse troppo "infuocata" per i miei gusti!!!
    Complimenti per i premi meritatissimi ..............ho visto che ne hai donato uno anche al mio blog: grazie, mi ha fatto molto piacere!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, Lauretta.. il piccante in questo caso deve proprio piacere :) Non è sopportabile da tutti e me ne rendo conto, solo che per questo contest era proprio necessario ;) Sono felice che tu abbia apprezzato il premio! :) Un bacione grande a te, carissima, e passa un bellissimo fine settimana!

      Elimina
  32. Dolce Ely quanto mi piace leggere le tue storie.. anche questa volta mi hai fatto ritornare bambina:) Questa mi piace tanto sul finale, la resa dei conti e la sconfitta del male.. mi piace pensarla così anche applicata alla mia vita! Bella e intonata anche la ricetta!
    Ti mando un bacio e buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre così, carissima :) Bisogna crederci davvero, perchè il male è forse la cosa più facile da fare.. rispetto al bene. Eppure quest'ultimo ha un potere così grande che riesce a distruggere qualsiasi cattiveria! :) Ti ringrazio tantissimo e auguro anche a te una notte splendida :) Un bacione!

      Elimina
  33. Dolcissima amica mia, mi risveglio col sole e le tue parole che mai come in questi giorni mi aiutano a riflettere. Sto cercando di fate un delicato ma temo lungo percorso con me stessa, per cercate di ritornare ad essere la ragazza che ero, quella che mi piaceva di più e che adesso faccio fatica a ritrovare. Mi sembra un buon inizio. E son contenta di averti accanto, seppur da lontano. Ho un sacco di novità da raccontarti... Ti auguro un sabato pieno di sole e ti avvolgo col mio abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella del cielo.. torno solo adesso da una giornata pesantissima. Ti sono tanto vicina, credimi.. e il tuo percorso è lo stesso che sto cercando di fare anche io. Sai, una volta qualcuno diceva che i più grandi viaggi sono intrapresi proprio quando qualcosa si perde: se non si perdesse mai nulla nessuno capirebbe il valore che si nasconde nel ritrovarla. Sappiamo d'aver perso tanto, perdendo ciò che spensieratamente eravamo. E io ti tengo la mano, sempre. Attendo le tue novità, carissima.. ricambio il grande e avvolgente abbraccio e ti auguro una notte splendida...

      Elimina
  34. ma grazie tesoro, che bel pensiero.....
    vengo sempre tardi perchè voglio prendermi sempre del tempo per leggerti e riflettere, mi piacciono troppo i tuoi racconti
    che dire poi di questo pane "demonio", ma come ti vengono????? sei sempre un vulcno di idee
    un bacione e buona giornata
    p.s. elsa aveva la cistite, ora sta molto meglio e anche riesco un po' a respirare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorina! :) Ahah, il nome è venuto per caso ma ho subito pensato che fosse quello più adatto, specie dopo che è stato assaggiato :D Il tuo olio è davvero splendido sai.. diventi sempre ogni giorno più brava! Sono felice che Elsa stia meglio, sei stata un vero angelo a capirla solo dai sintomi! E' il rapporto speciale che vi lega a definire certe incantevoli comprensioni! :) Riposati domani e aspetto che mi racconti stellina! :) Un abbraccio forte.

      Elimina
  35. Che bello questo racconto. Pensa che da piccola volevo fare la missionaria... aiutare gli altri è veramente la cosa che ci arricchisce di più in assoluto. E questo pane del demonio deve essere fantastico. Non vedo l'ora di leggere il tuo prossimo racconto!:-) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara :D Che dolce. Hai ragione.. trovo che poche cose siano belle e gratificanti come il dedicare del tempo agli altri. Da una sensazione che poche cose danno.. Un bacio grande grande!

      Elimina
  36. ah ecco io passo qui sempre solo quando ho veramente 5 minuti di pace per me per godermi quello che scrivi, cara Ely. Ti ripeto è come quando ero bambina e mi raccontavano in quello stato iripetibile di pura felicità e attesa le favole della buonanotte. Tu hai saputo replicare quei momenti indimenticabili. Come minimo dovevi ricevere due premi, te li meriti davvero. In quanto al pane non avevo mai pensato di metterci il peperoncino, e invece io lo adoro deve essere una squisitezza. un abbraccio stretto e buon fine settimana. mony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio proprio stretto a te, cara Mony. :) Sono contenta di averti riportato con la mente a momenti indimenticabili. Sono attimi preziosi in cui nel trambusto quotidiano si ritrova una parte di se 'sopita'! Prova questo panino piccante.. fammi sapere se ti è piaciuto! :DUn bacione e una notte stupenda!
      p.s. la ricetta per il contest arriva entro la settimana!! ;))

      Elimina
  37. che bel racconto e che buon pane!!!!un saluto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite, mamma lorita! Un abbraccione!

      Elimina
  38. Guardavo il blogroll e mi dicevo:ma di chi è questo pane meraviglioso??E finisco da te!Eccezionale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, troppo buona! Sono molto felice che ti sia piaciuto, dico davvero! Passa una notte serena e una domenica bellissima cara! :)

      Elimina
  39. ehi!!!! ma grazie! Hai pensato anche a me! Che bel regalo mi fai, oggi!
    E molto bello anche il pensiero che porta oggi la tua storia: i talenti vanno condivisi, che si tratti del pane fatto con la propria buona farina, che si tratti di storie che toccano, sempre di talento si parla, di cose fatte col Cuore :)
    Grazie Ely!! Al più presto onorerò il premio che dedichi
    Buon sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego carissima! Era il minimo, proprio perchè sei stupenda, come il tuo blog ricco di colore e fantasia! :) E' vero, condividere qualcosa è il miglior modo che si ha per apprezzarla appieno. Dare gioia con la propria gioia, cuore con il proprio cuore! Un abbraccio Cinzia e passa anche tu una domenica meravigliosa! :)

      Elimina
  40. Adoro il tuo modo di cucinare, sei così creativa.. io invece sono fin troppo tradizionale...mi stupisci ogni volta!! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che tradizionaleee! Guarda che i tuoi plumcake e i tuoi buonissimi muffins mica me li scordo eh?! Grazie stella.. ti faccio sapere quanto prima per il nostro incontro: non vedo l'ora! :) Un abbraccio!

      Elimina
  41. Un bacione e grazie ancora Ely!! Tutto passato, ora sto bene.. un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto felice che tu stia meglio, adesso sono più tranquilla! :) Riposati in questi giorni, mi raccomando! Un bacione e buonanotte cara :)

      Elimina
  42. Complimenti per il premio, il racconto e questo buonissimo pane :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Luna, come sempre tanto cara :) Smuackk

      Elimina
  43. come sempre racconti che ti aiutano a riflettere...
    deve essere proprio una bonta' infuocata questo pane!!
    bravissima e complimenti per il premio!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehh cara Enza.. ma mi sa che il tuo pollo piccantissimo non lo batte nessuno! :) Troppo buono e bello! Grazie e ti abbraccio forte! :)

      Elimina
  44. mi devo rassegnare!
    sei la regina dei capolavori!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonna papera, la vera regina sei tu.. che crostata splendida hai fatto: adoro il grano saraceno e tu sei sempre di una bravura eccezionale! Un bacione grande, buona domenica! :)

      Elimina
  45. Ciao Ely, grazie del tuo commento, anche tu hai passato un'esperienza assurda e terribile...queste cose non dovrebbero mai capitare, mai.
    Un bacio, mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh dolcissima.. come ti do ragione. Va meglio ora? Come sta la tua mamma? E tu? Oggi rientro tardi non ho fatto in tempo a passare da te.. ma mi auguro che tutto si sia risolto per il meglio. Ti sono vicina, cara. Un bacione grosso.

      Elimina
  46. "La ricchezza è realmente tale,quando la si dona anche agli altri",è una riflessione da portare sempre nel cuore,per metterla in atto ad ogni occasione.
    A lodarti ci pensiamo noi,si sprecano i commenti positivi sulla bella persona che sei e sono tutti meritati cara Ely!
    Un abbraccio e un bacio grande tesoro,ma prima prendo il tuo premio che conserverò con cura nella mia casetta!Grazie!<3
    E non dimentico neanche questo pane indiavolato,una fetta è sicuramente mia anche se una angelo dovrà salvarmi dalle fiamme!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, sei troppo un tesoro. :) Non sento mai di essere tanto, ma l'affetto che mi trasmetti e che mi trasmettete per me è una carezza. Sempre. Ricambio il tuo abbraccione enorme e sono contenta che il mio premio ti sia piaciuto.. per il pane, eccoti subito una fetta.. ma visto l'angelo che sei, credo proprio che basterai tu stessa a salvarti dopo averlo assaggiato :) Sei speciale. Un bacione :)

      Elimina
  47. ma quanto sei brava!prepari sempre ricette originali,io non ne sarei capace! ciao e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanna, carissima.. ne sei capace eccome...! Ogni volta che passo da te è una gioia per il palato e per gli occhi, credimi! :D Buona domenica a te, di tutto cuore!

      Elimina
  48. !Buona notte mia cara Ely, qui è la tua stella!!.
    Ho un paio di giorni un po 'arrabbiata con la mia artrite, ma credo che sarà il cambio di stagione che si sta avvicinando.
    Grazie per il tuo occhio nero e fragrante, quindi mi aspetto fiero nel mio blog.
    ! Ahh, che bella storia di generosità e gentilezza di vivere. Essa è utile per questo insegnamento sono tempi difficili e molte famiglie soffrono le conseguenze ed è bene ricordarsi di aiutare, ad essere solidali con coloro che stanno avendo un brutto momento.
    Io, ho un quasi morbosa sensibilità e di entrare in empatia con tutti coloro che soffrono, ho triste facilmente da tutti, vicini e lontani, e mi auguro con tutto il cuore una vita dignitosa
    per tutti gli esseri umani, nessuno avrebbe perdere il lavoro, il pane per la sua famiglia, che nessun essere umano calpestato i loro diritti, la loro dignità.
    Chiedo a Dio di cambiare i nostri cuori rigido compassionevole, come la tua storia Baker e tenera come il pane.
    3 anni fa ho scoperto l'immenso piacere di impastare il pane, il suo odore durante la cottura in forno ... è qualcosa di speciale.
    Le olive e peperoni ripieni amo ... uhmmm, deliziosa!.
    Cara Ely questo non commento più, ma un intero epistola .. Vedi qualcosa mi piace condividere ma temo sovraesteso.
    Un grande abbraccio, cara grande dopo una notte tranquilla, all'alba per la bella giornata e radiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Querida María, estrella hermosa! Lo siento mucho por tus problemas de salud! Espero que puedas estar bien en breve, amica mia! Soy muy feliz que mi premio te gusta :) Tus sensibilidas es profunda, dulce y muy apreciada: eres una persona realmente especial y te abrazo con mucho amor! :) Me gustan tu comentarios, no hay problemas!! :D Y tienes razón: el olor del pan es algo especial...llena el corazón, como ti!!! :D Un beso grande y buen domingo!! :)

      Elimina
  49. Ely avevo preparato degli spaghetti aglio olio peperoncino habanero per il contest di Ilaria e TOmmy che ancora non ho postato.Ho una pianta in giardino e so che è di un piccante estremo... Per fortuna ne ho messo poco e l'ho rimosso prima di mangiare... Se te ne capita un pezzettino in bocca...e' terribile!! Buono però l'aroma che lascia! Hai voglia a lavarmi le mani... il piccante rimane ancora!!!
    La tua creazione è spettacolare come tutto il tuo post!! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la mia piantina quest'anno ha prodotto tanti peperoncini adorabili! :) Sai, è vero che l'Habanero è molto forte.. ma il Red Savina non è poi così terribile. Purtroppo la resistenza al piccante è qualcosa di molto personale: io fino ad un anno fa non riuscivo nemmeno a sentirne una punta.. ora lo mangio e non percepisco nulla di troppo forte. Diciamo che per apprezzarlo appieno va assolutamente calibrato in base al personale gusto e resistenza (che varia da individuo ad individuo)! Per quello lo dico sempre. Chi non è abituato basta che ne metta meno e riuscirà comunque a goderselo senza sputar fiamme :D
      Non so che tipo di Habanero tu abbia piantato: il Red Savina secondo me è l'ultimo 'mangiabile', apprezzabile e molto fruttato. E hai ragione: l'aroma è splendido! :) Il Chocolate o il Naga Morich invece iniziano davvero ad essere eccessivi e impossibili da usare in modo cristiano :D Carissima, attendo allora che posti i tuoi deliziosi spaghetti!! Secondo me saranno qualcosa di fenomenale! Ti abbraccio, buona domenica!

      Elimina
    2. La mia piantina è quella con i frutti arancio chiaro. Avevo letto in un altro post che solo i semi di quello che aveva usato (red, come i tuoi) erano troppo piccanti e li aveva tolti. Io ho assaggiato un pochino il seme e non pizzicava molto. Ho pensato che i miei erano "strani" vista la loro fama. Poi però ho preso un minuscolo assaggio della polpa... Terribile. Il giorno dopo ancora mi bruciavano anche le mani (ho una pellicina rialzata)... Però devo ammettere che è buono, l'essenziale è soffriggerlo un po' con l'aglio e poi rimuoverlo. Così sì. (sulla confezione c'era scritto solo Peperoncino Habanero...) Poi cmq vedrai la foto e forse mi saprai dire!! Ciao ciao

      Elimina
    3. Beh un po' aveva ragione.. i semi vanno tolti, in ogni caso e sempre! :D Quelli sono di solito più terribili (infatti nella procedura l'ho scritto, ahah!) :) Cara, si vede che sei particolarmente sensibile al piccante, poi varia anche da frutto... in ogni caso credo sia l'Habanero Orange. Volentieri attendo la tua ricetta! Vedrai, è questione di abitudine.. secondo me se lo assaggiassi di nuovo, accompagnato con carne o pane.. non ti farebbe già più lo stesso effetto :) Un abbraccio forte :)

      Elimina
  50. Ciao Ely,focoso il tuo post di oggi!!! il pane è una delle mie passioni...
    credo che ci proverò sicuramante!!!
    bacio Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bellissimo se tu ci provassi: mi piacerebbe sapere se ti è piaciuto, cara stella! Un bacio enorme e una domenica splendida! :)

      Elimina
  51. ciao Ely, scusa, il post è uscito per errore! Stavo caricando le foto e chissà cossa è successo...adesso l'ho sistemto con la ricetta.
    Qua la situzione è immutata e non va bene...
    un bacione, Mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella cara.. come mi dispiace. Se solo potessi, vorrei che tutto potesse sistemarsi all'istante.. credimi. Io sono qui per te, in ogni momento. Se posso esserti in qualche modo d'aiuto, non hai che da chiedere, scrivimi pure anche in privato: di certo hai tutto il mio bene, il mio supporto e la mia amicizia. Ti abbraccio fortissimo, proprio forte. Passo subito da te.

      Elimina
  52. Ely sei spleciale...ti ringrazio...mi bastano già i tuoi pensieri e le tue parole...un bacio immenso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non devi ringraziarmi, lo faccio con piacere. Un bacio immenso a te e se vuoi anche solo sfogarti.. conta su un abbraccio che ti darò con tutto il cuore. Sarò qui per te.

      Elimina
  53. Le olive greche hanno un sapore UNICO! E questo pane deve essere veramente favoloso! :D

    Complimenti per la ricetta, a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che caro sei, grazie Ennio! :) Ti auguro una bellissima domenica e a prestissimo! :)

      Elimina
  54. il tuo pane è meraviglioso ed hai un blog meraviglioso e per questo mi unisco volentieri al tuo blog...grazie per essere passata da me ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e te! Era il minimo, visto il bellissimo blog che hai!! :) Un bacione e felice serata :)

      Elimina
  55. dopo un anno a mangiare spessissimo messicano potrei riuscire a metterci un habanero intero ;)

    davvero una bella ricetta, in bocca al lupo x il contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graaande Miki :D Ahah, coraggiosa! Grazie di cuore stella e buonanotte :)

      Elimina
  56. adoro leggerti!!!
    ogni volta mi porti in mondi lontani e mi regali bellissime sensazioni!!!
    grazie di cuore!!!
    la ricetta è meravigliosa!! riesci a portarmi in mondi lontani anche con le tue ricette, questo incontro tra grecia e messico mi piace moltissimo!!!
    e mi piace moltissimo il pane preparato con farine integrali o cmq diverse dalla bianca e con quel ripieno è un pane...esplosivo :)
    buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei dolce Chiara! Sono contenta di averti fatto un po' viaggiare con il pensiero! Una bella fetta di pane te la offro volentieri.. se vieni qui sogneremo insieme la Grecia e il Messico! Ma mi sa che non 'torneremmo a casa' più! :) Un abbraccione forte e felice inizio di settimana, stella! :)

      Elimina
    2. grazieeeeeee a te!!!!!!!
      le tue parole mi riempiono il cuore di gioia!!!
      sei speciale...ho trovato un tesoro grande!!!!
      ti abbraccio forte anche io!!

      Elimina
    3. Lo stesso posso dire io, credimi! :) Un bacio con tutto il cuore e buon pomeriggio dolcissima :)

      Elimina
  57. Ely come si fa dopo questo bellissimo racconto a non assaggiare questo pane? Brava e complimenti anche per le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio carissima Mariangela! Detto da te, poi, è proprio un bel complimento.. visto quanto siete brave! :) Ce n'è di sicuro anche un pezzetto per te, se lo vuoi assaggiare! Ti abbraccio fortissimo e ti auguro uno splendido pomeriggio! :)

      Elimina
  58. 141 amici e 12 blog da scegliere...ed io ci sono!!!che meraviglia! grazie davvero sono onorata adesso ti dedicherò un immagine .....a proposito ho visto che mi hai scritto in e mail ma non riesco ad accedere da tutti i pc appena ritorno in quello in cui l ho aperto la prima volta, leggo e ti rispondo. credo di riuscire stasera o domani.!bacissimi...grazie tante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era il minimo carissima! :D Grazie di cuore a te! Si, fai con calma, aspetto pure quando hai tempo! Intanto per sicurezza ho usato il latte di riso che vado sul sicuro. ;) Un bacio grande grande e un felice pomeriggio! :)

      Elimina
  59. Ciao cara Ely,
    grazie innanzitutto per il tuo premio "semplicity".
    Hai colto l'essenza del mio blog e mi fa notevolmente piacere.
    Ho letto con entusiasmo il tuo racconto ... magari non leggo i tuoi post con celerità rispetto a quando li pubblichi ma è proprio perchè voglio dedicare il momento opportuno per farlo ...
    Un pò come quando ci si siede sul divano a leggere un libro sorseggiando una tazza di tè ... ci vuole l'atmosfera giusta. ;-)
    Orignale come sempre ... e splendidamente abbianto al tuo pane indiavolato!
    Un abbraccio tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un onore per me sapere che li leggi piano piano! Sei troppo tenera, era il minimo farti dono di un premio così vicino al tuo splendido modo d'essere! :) Un abbraccio a te, stella cara.. proprio con tutto il cuore! :)

      Elimina
  60. Pane del demonio è un bel nome anche sembra più un pane dalle mani d'angelo fatto con tanta maestria, complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che caro, ti ringrazio! :) Davvero gentile! Un bacione e buona serata!

      Elimina
  61. Questo pane è una meraviglia mia cara :)
    Adesso sta scendendo un pò di stanchezza, ma ripasserò sicuramente con più calma e leggerò tutto quello che mi sono persa :)
    A presto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando desideri, carissima! :) Ti aspetto con piacere. Intanto, ti abbraccio fortissimo e ti auguro una notte meravigliosa! :)

      Elimina
  62. ormai te l'ho già detto ma ogni volta che leggo un tuo post mi fa riflettere per la morale che nasconde e ogni volta ne rimango piacevolmente stupita, ma come fai?? e poi questo pane, perfettamente abbinato alla storia e magnifica ricetta.. bravissima.. poi ho anche questa farina! tantissimi baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provalo allora, stella! :D Sono certa che non te ne pentirai, se ami un poco il piccante :) Sei un tesoro, davvero. :) Ricambio i tantissimi baci e che tu possa fare sogni splendidi, Tiziana! :)

      Elimina
  63. Come sempre il tuo affascinante racconto mi ha travolto. L'insegnamento dovrebbe diventare un esempio da ricordare e applicare nel quotidiano. E che dire del pane? Perfettamente abbinato alla storia e poi quel tocco di habanero dà quel quid in più. Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Paola. :) Sei tanto gentile e sono felice che ti sia piaciuto! Ti mando un abbraccio e un bacione per un felice martedì! :)

      Elimina
  64. Tesoro, grazie di cuore!!!!!!!!!!!!! Sono stata via qualche giorno e al rientro, trovare un pensiero è gratificante, specialmente se donato da una persona speciale come te!!!!!!!!
    Lego stretto al cuore questo premio!!!! Grazie, grazie!!!!!!
    Potessi allungare la mano e prendere un pezzetto del tuo pane, che bontà!!!! Adoro le olive e anche il gusto piccante!!! :)
    Sei splendida!!!!
    Un bacione enormissimo!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella caraaa! Sono felice che ti sia piaciuto il mio pensiero! Lo meriti con tutto il cuore! :) Vieni qui che ti offro tutto il pane che vuoi con un abbraccio grande grande..!! Sei splendida anche tu carissima Lory!! Smmuacckkk!!

      Elimina
  65. Provero' a fare questa ricetta sostituendo il grano saraceno che mi è vietato..............grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sarò felice! Puoi sostituire il grano saraceno con quello che più ti piace cara! Un bacione :)

      Elimina
  66. Questo pane incuriosisce e stuzzica l'appetito in tutti i sensi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contentissima che ti piaccia, cara Bea! :) Buon riposo e dolci sogni! :)

      Elimina