lunedì 14 gennaio 2013

Le gallette croccanti di Galdino di Alderholt


L’antico e consunto portone di legno si aprì lentamente, cigolando. 
Una gelida folata di vento soffiò all'interno della vecchia locanda, sibilando come uno spirito inquieto. D’un tratto, le torce appese alle robuste pareti di pietra tremarono, liberando le ombre della notte: alcune oscure presenze si rincorsero per un attimo sui muri, per poi ripiombare repentinamente nei loro misteriosi nascondigli di roccia; altre si dispersero sul grande arco di sostegno della sala, scomparendo improvvisamente chissà dove.
Un intenso profumo di pane e spezie pervadeva l’aria, riscaldata dall'alito bollente del camino acceso in un angolo del locale. I suoi crepitii si perdevano in un confuso e sommesso vociare: qualche robusto contadino brindava sollevando il boccale, qualche vecchio si era addormentato dopo un lauto pasto; giovani locandiere si lamentavano delle attenzioni di qualche ospite, mentre un corpulento e baffuto oste era intento a riordinare delle scodelle al di là di un usurato bancone di quercia.
Percependo quel fioco tepore, l’uomo incappucciato sentì la stanchezza impossessarsi delle sue membra. Si avviò lentamente verso un piccolo tavolo di legno, coperto da una grezza tovaglia color foglia; abbassò il cappuccio scuro della sua tunica e guardò l’oste, che incontrò i suoi penetranti occhi color ghiaccio. Bastò un rapido cenno col capo e il robusto locandiere annuì, dirigendosi verso di lui.
<Benvenuto, straniero> gli disse, con voce profonda e bonaria <Cosa ti porta nella buia città di Alderholt, in questa fredda giornata nevosa?>
Il ragazzo dagli occhi di cielo sollevò il viso e, come immerso in lontani pensieri, rimase interdetto qualche istante.
<Ah> farfuglio confuso, in preda alla stanchezza <Si. Io.. Non..>
L’oste sorrise e restò in attesa. Il giovane, visibilmente affaticato, passò nervosamente la mano negli incolti capelli color carbone, poi lasciò cadere il braccio sul tavolo.
<Ecco.. io sono in viaggio> disse infine, senza sapere che altro pronunciare.
<Posso portarti qualcosa da mangiare? Gradisci da bere?> sussurrò paterno il locandiere <Abbiamo dell’ottima birra, se ne hai voglia. Oppure del sidro davvero squisito: non te lo puoi perdere, insieme alle nostre gallette di grano! Parola mia, nessuno le cucina meglio di Galdino di Alderholt!> ridacchiò beffardamente l’uomo, porgendo la mano al giovane straniero.
Il ragazzo l’afferrò abbozzando un sorriso.
<Immagino di avere di fronte Galdino in persona. Non è così? Io sono Lodovico, vengo da Rye, nel East Sussex. Mi porti pure del sidro e delle gallette dunque: non sia mai che non faccia onore alla casa>.
L’oste si allontanò e tornò poco dopo con un boccale color argento, colmo di sidro; lo porse al suo ospite, che subito ne bevve un gran sorso, inebriandosi del suo sapore dolciastro e amarognolo. Galdino prese dal vassoio in legno anche una ciotola bianca piena di deliziose e profumate gallette e la poggiò accanto al braccio di Lodovico, che ne prese una incuriosito: la consistenza croccante e poco dolce, con un lieve retrogusto di miele e cannella, lo sorprese piacevolmente.
<Ne valeva la pena, eh?> sorrise sotto i fulvi baffi il corpulento ometto.
Lodovico lo invitò a sedersi. La compagnia dell’oste iniziava ad essergli gradita.
<Sono in viaggio alla ricerca di qualcosa che riempia il mio vuoto> disse infine il ragazzo <Mio padre mi ha lasciato poche settimane fa e io non so darmi pace>.
Galdino notò un profondo senso di malinconia nelle parole del giovane, i cui occhi chiari si riempirono improvvisamente di lacrime. L’oste allungò il braccio e strinse con la sua grossa mano quella del ragazzo, mordendosi nervosamente il labbro.
<Vedi, Lodovico> sussurrò poi, con tono pacato <Rammento proprio ora una vecchia storia. Ero ragazzo quando mio nonno me la raccontò, ma da quel momento ho imparato a portarla con me una vita; la rispolverai quando mia moglie morì, lo scorso inverno, e decisi di non separarmene più>
L’uomo fece un istante di silenzio, deglutendo e cercando di sciogliere il grosso nodo che gli si era formato in gola.
<Si racconta che tempo fa un contadino scoprì una grossa buca nel suo amato terreno. Con grande rammarico e dolore, pensò che ormai il suo campo fosse irrimediabilmente rovinato: non poteva certo accettarlo, dopo che aveva speso tanta fatica e tante forze per cercare di renderlo perfetto. Decise quindi di trovare una soluzione. Ogni giorno si metteva di fronte alla buca e rifletteva, non trovando mai pace; pensa e ripensa, un uomo pratico che passava di lì decise di fermarsi e di dargli un consiglio.
‘Ehi, tu! Non vorrai mica inciampare’ gli disse stupito ‘Colma quella buca con del terreno. Tornerà allo stesso livello del prato e non rischierai di farti male’.
Poi passo di lì anche un uomo risoluto e volle dargli il suo parere: ‘Fossi in te, non perderei tempo a colmare quella buca con del terreno! Impara a saltarla. Quando saprai dove si trova, sarà più facile evitarla!’
E anche un ometto superficiale e leggero disse la sua: ‘Sai che ti dico? Smetti di guardare quella buca. Girati dall'altra parte, se guarderai il resto del prato nemmeno ti ricorderai della sua esistenza!’.
Il contadino era sempre più confuso, quando infine un uomo saggio gli si avvicinò: ‘Fossi in te non proverei a colmare la buca con del terreno; così facendo, avrai comunque la tua buca, riempita di qualcosa di diverso. Neanche la salterei: dopo un po’ ci si stanca di saltare. Nemmeno farei finta che non ci sia: ingannerei solo me stesso. Perché non la accetti semplicemente come una piccola particolarità, un’anomalia che ha fatto la sua storia e che ha reso unico il tuo prato? Considerala come qualcosa che ha scritto parte della vita del tuo campo: lasciala dov'è, impara ad amare la dolce imperfezione dell’erba’>
Lodovico ascoltò il locandiere affascinato, pensieroso e rapito.
<Amico mio> continuò Galdino <Quando qualcosa manca, vuol dire che prima era presente e ora non lo è più. E’ semplice, non credi? Eppure quella cosa ha lasciato un vuoto nella nostra vita, una buca nel terreno in cui spesso inciampiamo. Una voragine che spesso vogliamo dimenticare o che volutamente ignoriamo: ma finiamo sempre per rammentare che prima era occupata da qualcosa. Spetta a noi allora riempirla solo di ciò che gli compete: di bellissimi, preziosi ricordi. Nessuno potrà mai colmarla, se non ciò che ci è stato portato via: dobbiamo solo sforzarci di accettarla e di vedere in essa tutto ciò che non esiste più. Perché il terreno che lì è scomparso, resterà sempre dentro di noi e là nessuno potrà smuoverlo o portarcelo nuovamente via>
Il mento del giovane tremò un poco, mentre i suoi occhi si fecero consapevolmente lucidi.
<Nessun viaggio per sopperire la mancanza di mio padre potrà colmare la mia buca, non è così? Perchè il solo terreno necessario lo porto dentro. Lo porterò sempre con me. E non devo cercare più>.
L’oste sorrise, annuendo. Poi Lodovico addentò un’altra galletta.
Forse il suo viaggio era in fondo terminato; forse la meta l’aveva sempre portata dentro.
Ma era certo che sarebbe stato un vero peccato non giungere fin lì per assaggiare le meravigliose gallette di Galdino di Alderholt. 


Le gallette croccanti di Galdino di Alderholt

190 gr di farina 0 (Manitoba, Molino Chiavazza)
20 gr di farina 00 (Antigrumi, Molino Chiavazza)
15 gr di farina integrale (Molino Chiavazza)
12 gr di farina di grano saraceno (Ecor)
12 gr di farina di avena (Ecor) o avena tritata finemente
50 gr di burro
50 gr di margarina 100% vegetale (Vallé Naturalmente)
60 gr di zucchero di canna (Cassonade Eridania)
50 gr di zucchero semolato 
1 uovo intero + 1 albume
1 cucchiaino scarso di bicarbonato
1 pizzico di lievito
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di vaniglia in polvere (Rapunzel)
1 cucchiaio di miele (Acacia, La Casa del Miele)

Mettere tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria e impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Lasciarlo riposare avvolto in pellicola per circa 30 min., ponendolo in frigorifero. Passato il tempo di attesa, stendere l'impasto su una spianatoia ad uno spessore di ca. 5/7 mm, aiutandovi con un altro po' di farina se dovesse risultare un po' morbido. 
Create con un apposito stampo dei rombi (oppure usate una forma a piacere), spolverizzateli con dello zucchero di canna e poneteli in forno già caldo a 190°C per ca. 13/15 minuti. Sfornare, lasciare raffreddare completamente su una gratella e gustare. 
Croccanti, sani e non troppo dolci, sono ottimi per accompagnare un té caldo. E sicuramente colmeranno delle piccole 'buche' nell'anima! 

Voglio dedicare questo post ad una amica speciale. Tu sai che il viaggio è lungo, pieno di buche e di eventi che purtroppo non possiamo fare altro che accettare. 
Non inciampare nel dolore, non evitarlo. 
Colmalo solo con ciò che di più prezioso hai: i tuoi ricordi
Quelli ti resteranno accanto sempre, nessuno te li porterà via: l'amore non muore mai e vive in eterno nei battiti del cuore. Smetti di cercare, lui è già con te. Ti voglio bene.


Infine, voglio ringraziare la cara Rosy di 'Mangiamoci su' per aver pensato a me nell'assegnazione del premio 'The versatile blogger', unitamente alla dolce Elly de 'La casa sulla scogliera' per avermi donato il premio 'Liebster award'. 


Sebbene già io li abbia ricevuti in precedenza, da voi li accetto ancora molto volentieri: siete state dolcissime e il vostro gesto per me vale molto. 
Vi abbraccio con tanto affetto, augurandovi il meglio che possa esserci nella vita!

Visto il periodo, spero prima o poi di poter essere più presente; ad ogni modo vi porto sempre tutte/i nel cuore! 
Un bacio immenso!

479 commenti:

  1. eh eh, sei troppo brava!!! Me li mangio con gli occhi!!!! Ti direi ci provo ma non posso euguagliarti!! un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come sei carina! :) Vorrei tanto potertene offrire qualcuno.. e tu, con quelle manine, riusciresti a farli anche più belli dei miei! <3 Un bacione a te :)

      Elimina
  2. Carissima Ely, che bello rileggerti!
    M'incuriosisce molto l'uso di tutte queste farine, confesso che uso le farine tradizionali, ma prima o poi le proverò tutte!
    Mi riservo il piacere di leggere la tua storia di oggi, prima di andare a nanna, cosi come faccio sempre. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolce Any! :D Provale, allora, non appena potrai: io adoro il gusto rustico che danno ai biscotti! Mi rincuorano e mi confortano, non so perchè :) Leggi pure quando desideri la storia.. spero di regalarti dolci sogni! Un bacione immenso! <3

      Elimina
  3. .. "asciala dov'è, impara ad amare la dolce imperfezione dell’erba..."
    Purtroppo non sempre è facile. Se si riesce a far propria la saggezza di Galdino, potremmo finalmente trovare Il bandolo della matassa di molte nostre perplessità e vuoti...
    Mi sei mancata tantissimo. Mi sono mancate le tue perle di saggezza. Mi sono mancati i tuoi personaggi anglosassoni, che richiamo terre lontane ma riflessioni vicine.
    Grazie per questa bellissima morale. Chi non sente il bisogno di cercare altrove risposte al fine di colmare il vuoto in noi stessi?
    Ora so come interpretare certe domande che spesso mi pongo ...
    Grazie Ely. Anch'io, farei così tanta strada se poi trovassi biscotti Così delicati e una morale così profonda. Ma la verità è che Farei semplicemente A4 per poterti abbracciare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia.. non è mai facile. Mai. Ci è data per questo una vita intera, per imparare, accettare e comprendere. Ogni giorno è un viaggio continuo alla ricerca di 'qualcosa' a cui non sappiamo dare nome: talvolta, ma solo talvolta, si scopre che parte di ciò che cerchiamo è già in noi. Attende solo di essere ascoltato. Di biscotti ne troverai quanti ne vuoi, dolce stella mia: e non solo.. avrai tanti abbracci quanti sorrisi del cielo d'estate. Ti voglio un bene immenso, proprio grande. Grazie a te, di essere lo splendore che sei, sorellina dell'anima. <3

      Elimina
  4. Ely... quando vedo l'inconcina conla tua pubblicazione mi dico: Bene, è ora!" Mi scelgo un momento tranquillo e comincio a leggere... Oh, ma dove mi porti, ma quanti viaggi mi fai fare, quanta gente mi fai conoscere.... Ely che bello leggere i tuoi racconti e le tue ricette! Ma le tue gallette sono buone come quelle di Galdino? un bascio amica mia!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuochina Pa, che bella sei.. <3 Sono felice di regalarti attimi in terre lontane e piene di sogni. Le mie gallette? Eh, no, eh.. quelle di Galdino non le supera nessuno! :D Io ci provo solamente ad eguagliarle, ma spero vi piacciano ugualmente! <3 Smuuacck!

      Elimina
  5. eccoti !!! sempre con le tue belle storielle e le ricettine fantastiche! dolcetti buoni, magari postessi mangiarli !!
    ora so perchè scrivi tanto bene, nel mio post hai detto che non esci mai...per questo riesci ad avere tanta fantasia, che è bellissimo averla, anche io sai immagino molto, ho scritto una specie di libro "Il settimo Specchio" , mai pubblicato, lo custodisco in un cassetto, chissà un giorno forse...però...perchè non esci mai? tu stessa hai detto che fa bene andare fuori, passeggiare, vedere gente...ti fa stare bene , davvero ! Non ti conosco abbastanza e non so darti consigli, mi dispiace, ma sappi che sono sempre qui, anche se un po acciaccata non lascio mai nessuno.
    Domano allora vengo per le 5 ok?? prepara la tisanella per scaldarci e magari, dai porto con me anche i pelosotti.
    ti abbraccio tanto forte
    buonanotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesorina! Non sai quanto vorrei donartene un po', da prendere con le nostre deliziose tisane o.. un buon té rosso! :) Amica mia.. ci sono tante cose che dovresti sapere di me.. e magari in questi giorni di solitudine avrò modo di spiegartele. :) Sei così preziosa per il mio cuore.. e sappi che nemmeno io potrei mai lasciarti sola! Mai! :) Certo, ti aspetto domani alle 17.. come sempre! E ai tuoi pelosotti riserverò un'accoglienza speciale davvero :D Un abbraccio fortissimo e un bacio.
      p.s. sono certa che quel libro di cui parli sia fantastico. Credici, stellina.. non lasciarlo nel cassetto! <3

      Elimina
  6. Ely, una cosa che apprezzo tantissimo dei tuoi dolci è che non sono troppo dolci. E' un paradosso, lo so, ma come sai sono strana e, nonostante sia molto golosa di dessert, il retrogusto amaro mi piace un sacco! ;D
    E quanto è lungo il viaggio, Ely. Quando ti viene a mancare un appoggio o una figura importante è difficile farsene una ragione. Però il tempo ci aiuta, se prima è il dolore a prevalere, poi si riesce a ricordare tutte le cose belle. Prima o poi si arriva alla meta!
    Un bacione, cara! Sei sempre brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara la mia Gre! Eh ma lo so che abbiamo gusti uguali, come sempre! ;) Anche io sono golosa ma le cose extra zuccherose mi stuccano! :D Il viaggio è sempre lunghissimo.. e proprio perchè è lungo non dobbiamo lasciarci andare anche quando la via è costellata di buche e passi dolorosi. Il tempo e la speranza aiutano sempre, con le giuste scadenze e stagioni: prima o poi la meta arriva.. basta non lasciarsi andare mai! Un bacione immenso! Tvtttb!

      Elimina
  7. Sono venuta a controllare se avevi postato e con gioia ho letto anche quest'altra bellissima storia e il tuo dolce pensiero per la tua amica. Forse, se mi conosci già un pochino, saprai che nel mio credo ci sono tutti i meravigliosi consigli che hai dato a lei, a cui manderò un pensiero d'amore anche io.
    Buona notte, dolcissima Ely, e grazie per questa splendida ricetta. Mi viene voglia di mettermi un mantello e partire alla ricerca della locanda di Galdino di Alderholt ;-). Un bacio cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei proprio un tesoro.. davvero. Grazie a te. Ti aspetto per partire insieme alla volta di Alderholt, amica mia.. ci conto. :) Sarà un viaggio bellissimo, pieno di dolcezza e di pensieri del cuore. Ricorda che sei speciale. Un bacione e buonanotte a te, stellina :)

      Elimina
  8. oh carissima ely, non ci posso credere...sono fra le prime a riuscire a leggerti e riesco finalmente a farlo senza intoppi, senza interruzioni, telefonate, richieste... il tempo necessario per riempirmi (e l'affermazione cade a fagiolo!) du questa perla di saggezza, tanto vera e altresì tanto malinconica... credo che questa sia una consapevolezza che si riesce ad ottenere con il tempo. Quando mancò mia nonna che per me era come una mamma ho pianto a lungo e per mesi interi non mi sono data pace. Lei vieva con noi e per me era una figura e una presenza costante, fu un vero dramma personale.
    sono passati 13 anni ... ne sento l'odore, rammento la morbida guancia e il modo di fare. Sento la sua presenza fortemente in me.
    Il senso di questo racconto è per me molto forte :D

    passiamo a questi biscotti ricchi di così tante farine, mi stuzzicano particolarmente...devo recuperarne un paio e mi ci metto.

    Ti stringo forte forte forte fortisssssssssssssssssssssssssssssssssimo! Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claretta.. posso capirti perchè per me mia nonna è una parte viscerale dell'anima. Il mio amore per lei è così grande che scavalca anche la mia persona.. ed hai ragione: certe acquisizioni si ottengono solo col tempo. Le lacrime dolorose divengono spine, poi dolore.. poi spengono piano piano un fuoco bollente per farlo divenire fiamma di malinconia. Dopo la malinconia, arriva una dolce e triste accettazione. E solo allora riusciamo a sentire le loro parole nel cuore: perchè gridiamo meno noi e ascoltiamo meglio loro.. Sei veramente una stella. Ti voglio bene, tanto bene. Ricordalo. :) E se proverai questi biscotti ne sarò felice! <3

      Elimina
  9. Ogni tuo racconto è un regalo, un dono prezioso che io aspetto trepidante... grazie! :) I ricordi aiutano ad andare avanti e li portiamo dentro di noi, ovunque... ricordi dolci che ci fanno sentire vicine persone che fisicamente non ci sono più... Queste gallette sono buonissime, voglio provarle, sono perfette per la colazione, amica mia! :) Complimenti, un abbraccio stretto, ti voglio tanto bene <3 :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, stellina bella. Che i tuoi ricordi colmino sempre ogni vuoto e ogni buca dell'anima. <3 Ti voglio tanto bene anche io! :) Un abbraccio, amica.. e sì, per la colazione non sono affatto male! :D Smuacck!

      Elimina
  10. Saggia come sempre! purtroppo a volte non è facile accettare certi vuoti, ma bisogna pur farlo perchè come dici tu non si possono nè ignorare, nè colmare con altro. Mi piacciono le gallette di Galdino! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai facile in realtà.. delle volte ci si impiega una vita intera. Ma in fondo è una delle poche soluzioni che possiamo adottare, dato che non esiste modo per riavere ciò che ci è stato portato via.. Ti abbraccio con affetto, Eli. Sono tanto contenta che queste gallette ti piacciano! <3

      Elimina
  11. Buoni i tuoi biscotti,croccanti...come piacciono a me! Io adoro le farine integrali ,nei dolci e non solo.
    baci e buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh Nico, allora sei come me! L'integrale mi piace davvero tanto! :D Un bacione a te e buona settimana! <3

      Elimina
  12. Bentornata Ely!!! Mi mancava leggere i tuoi racconti! e questo in particolare mi ha molto toccato:)
    assolutamente fantastiche le gallette di Galdino!!!! un bacione carissima!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacione a te, dolcissima Simo! :D Che cara sei.. sono contenta che il racconto e le gallette siano state di tuo gradimento! Tvb, cara! Un abbraccio e dolce notte! :)

      Elimina
  13. Mi mancava leggerti dolce Ely . Questi biscotti poi... troppo troppo buoni.
    Ti auguro una dolce serata :-):-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolina.. che piacere mi fanno sempre le tue parole..! Una dolce serata a te, stella! Un bacissimo <3

      Elimina
  14. Tesoro mio eccoti qui mi sei mancata tanto !!!mi mancavano le tue storie che mi fanno sempre riflettere... Dovrei ascoltare anche io il consiglio di non colmare il buco nel mio cuore però è' difficile... Dovrei solo accettarlo, credo che il tempo mi aiuta a farlo con grande fatica....
    Tu sei un anima speciale che riesce a catturare la mia mente per portarla in terre lontane....
    Questi biscotti sono una vera delizia per colazione sarebbero fantastici!!!!
    Ti abbraccio stretta stretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia.. è difficilissimo, non solo difficile.. ma sai, è proprio così: solo col tempo il dolore si affievolisce e lascia posto ad una malinconia più dolce. Non si può colmare nulla, ma si può solo accettare di conviverci, aiutati dai bei ricordi e dal buono che ci è stato donato. Se posso fare qualsiasi cosa per donarti del bene, sappi che è un onore e un piacere per me! Ti lascio qualche biscottino e ti mando un abbraccio grande! TVTB!

      Elimina
  15. Ti dico solo che mi sei mancata..questo racconto, per vari motivi, mi ha commossa..io sto lottando, invece, per colmare il buco nel mio cuore..ce l'ha scavato una persona a cui voglio tanto bene..ma che da un po' di tempo non mi vede più..non mi considera più..mi ha messa da parte..e io ne soffro..e allora, vorrei solo dimenticare..colmare..e fa male..magari devo provare a cambiare la mia prospettiva...
    Che buoni questi biscotti ! Ti abbraccio amica mia dolcissima <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, sei.. tenera Mary, è normale lottare per colmare un vuoto che ci fa inciampare, cadere, pensare.. un vuoto che ci tormenta. Però quando non dipende da noi, logorarci per riavere ciò che ci ha abbandonate è inutile, nonchè nocivo. Sii come un fiume, tesoro. Le decisioni altrui, per quanto ti facciano soffrire, non dipendono da te: sai quanto aiuti amare chi ci ha fatto del male? Sembrerà una cosa sciocca, ma libera l'anima. Io sono certa che sei così speciale che quella persona prima o poi se ne accorgerà. Abbi fiducia e lascia tempo al tempo, stellina. :) Un abbraccio <3

      Elimina
    2. Infatti..nonostante tutto..io voglio un gran bene a questa persona, anche perché l'affetto è un sentimento che spesso si prova a prescindere dal fatto che venga o meno ricambiato..però fa male..
      Un abbraccio !

      Elimina
    3. So cosa vuoi dire.. l'ho provato, un paio di volte molto intensamente. L'unico modo che ho trovato per dimenticare un po' il dolore è.. continuare ad amare, con pazienza e senza rancore. Come se avessi lasciato andare un ruscello, che tenevo a freno con una diga di spine.. Ti abbraccio stellina!

      Elimina
  16. Cara Ely finalmente ci inebri di nuovo con i tuoi bellissimi racconti e le meravigliose ricette.Mi dispiace sapere che stai passando un periodo un po' così. Ti sono vicina per qualsiasi cosa. Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto apprezzi le tue parole, cara Vero. GRAZIE. Sappi che anche tu poi contare sempre su di me, amica. Credimi. Ti stringo forte. <3

      Elimina
  17. Cara Ely,tu sei sempre pronta di parole dolci per noi nei commenti!La dolcissima sei tu che ci allieti con le tue belle fantasiose storie che nascondono preziosi insegnamenti.Mi sembra di capire che stai passando un periodo un po' così,allora ti auguro tanti pensieri positivi,tanti petali rosa,tanta energia,tanti sorrisi e tanta bontà come i tuoi biscottini!Bacioni,Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi pensieri di rose e sorrisi mi portano sempre un raggio di luce e di speranza.. sei un vero tesoro Rosetta. Unica davvero. Ti abbraccio con affetto, grande e sincero. <3 Un bacione!

      Elimina
  18. Tesoro mio dolcissimo, non hai idea di quanto mi siano mancati i tuoi post, che trovo rassicurantissimi nel donarmi minuti di buona lettura. Sei una roccia sempre presente, solerta e celere nel donarmi parole che mi sono di grande conforto in quei momenti di scoramento. Spero di poterti essere vicina almeno un pizzico di quanto tu fai con me. Non è molto ciò che posso darti a distanza ma spero che un affetto che va al di là di conoscenza fisica e che va al di là di una conoscenxa aplrofondita, per quanto possa essere utile avere info sulle preferenze e su ciò che è meramente materiale, spero che questo mio affetto possa scaldarti il cuore in un momento che non è facile per te. Ti abbraccio forte e ti mando un bacio grande. :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sei, amica mia. Mi sei sempre vicina e mi doni tanto che non sai.. semplicemente con la tua presenza. Grazie, Dona. Il tuo affetto è ricambiato dal cuore e spero un giorno di poterti guardare negli occhi e sorriderti dal vero... Sei proprio un'anima speciale. Grazie.. <3 Un abbraccio grosso e una notte splendida <3

      Elimina
  19. non deludi mai, sono fantastiche queste gallette...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, tenera Ale. Un pensiero va alla tua zietta, oggi, con tutto il cuore. Un abbraccio sentito e sincero <3

      Elimina
  20. Ciao Ely, eccoti finalmente, finalmente posso leggerti:) sei una donna speciale, le tue storie sono fantastiche e anche le tue gallette lo sono!!! Ti adoro!!!!
    Un abbraccio e buona serata :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti adoro anche iooo, Ely! Che carina sei..! :D Anche tu sei tanto speciale, non scordarlo mai! :) Un abbraccio e dolce notte a te! <3

      Elimina
  21. Questi dolcetti non me li lascio scappare,cosa direbbe Galdino? ahahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, credo che sarebbe ben contento di poterteli offrire, tesoro! :D Veramente molto felice! <3 <3

      Elimina
  22. Ely mia mi mancavi. Non sono molto positiva in questo periodo, ma leggere le tue parole mi dà sempre forza <3
    Ti mando tanto amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stellina! Mi sei mancata anche tu! Nemmeno io ho la positività dalla mia parte.. ma che dici? Resistiamo? Non si sa mai che il sole torni all'improvviso! :) Tanto amore anche per te, amica mia! <3

      Elimina
  23. Quando passo da te rimango sempre entusiasta sia dai tuoi racconti sia dalle tue ricette così particolari, interessanti e ... buonissime!
    Ho qualcosa in serbo per te, se vuoi c'è un dono, vieni ti aspetto
    Un fortissimo abbraccio
    Flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che verrò, cara Flora! Grazie in anticipo e un abbraccio luminoso tutto per te.. che porti la Primavera già nel tuo nome! :) Un abbraccio immenso e una notte splendida! :)

      Elimina
  24. che viaggi pindarici sei in grado di donarmi Ely.il mio mento trema un poco..mentre i miei occhi si fanno (in)consapevolmente lucidi..grazie preziosa amica.anche per le gallette.ti voglio bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti voglio bene anche io, tesorina. Tanto. Sei tu che sei preziosa, te lo dico con tutto il cuore! <3

      Elimina
  25. lascio commentare mio figlio, che oggi non vuole saperne di andare a letto: " Mamma: questa è brava però...usa dei termini!!!"...peccato che della storia abbia capito poco (ora cercherò di spiegare)...grazie per le parole che ci hai donato...un abbraccio cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah! Ma piccolooo! Ha ragione cavoli.. ciò che è giusto, è giusto: uso troppi termini! :D Gli dai un bacione grosso da parte mia? :D Un abbraccio sincero e pieno di affetto, Cri! <3 Dolce notte! <3

      Elimina
  26. Bellissimo racconto Ely! Come sempre con parole sagge lasci suggerimenti che possono aiutarci durante il viaggio della nostra vita! Lasci questa ricetta che tanto ti somiglia; fragrante ricca di farine profumate,non troppo dolce, ma con quel poco di miele che tanto ami! Grazie di tutto e se un giorno vorrai io ci sarò! Un forte abbraccio! Buonanotte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clo, grazie per queste parole splendide. Un dono bellissimo, prezioso e tanto apprezzato. Sei stupenda, dico davvero. E sappi che anche io per te ci sarò sempre.. in ogni istante in cui vorrai, stella vera! Mi hai accarezzato il cuore con la tua amicizia! <3 Dolci sogni, amica mia!

      Elimina
  27. Con queste farine Chiavazza hai preparato delle gallette da invidia, con l'aggiunta di cannella saranno profumatissime.
    Devo provarle, mi piacciono mangiarle nel latte in qualsiasi ora.
    Un abbraccio immenso grande Ely.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarò felice se le proverai, tesoro mio :) I biscotti sono qualcosa a cui non posso rinunciare.. a quelli rustici men che meno. La cannella si sente delicata e persistente :) Ti abbraccio anche io, Inco.. con un bene che non si può calcolare <3 TVB!

      Elimina
  28. Questo non è solo un blog di cucina, ma trasmette molto di più. Non è una ricetta ma una piccola lezione di vita che spero di imparare. Ely leggerti è sempre una vera gioia. Un abbraccio forte forte e dolce notte :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la vita stessa che ti insegnerà, dolce Bea. Sono contenta se posso donarti qualcosa dal cuore.. :) ti abbraccio con tanto affetto, tesoro! Una serena notte <3

      Elimina
  29. ... e finalmente arrivò la conquista e l'assaggio delle deliziose gallette!
    E' un racconto bellissimo con una degna conclusione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie stella! Gentilissima! :D Un bacione e una notte piena di sogni stupendi! <3

      Elimina
  30. Risposte
    1. Thanks, my dear friend! You're always so lovely! <3 Kisses and a hug :D

      Elimina
  31. Ciao, dolcissima Ely. Leggo sempre con passione i tuoi racconti, sono così profondi...che bella la storia della buca! Ognuno di noi ha varie buche nel cuore, ahimè, ma bisogna imparare a riempirle con tutto l' amore dei nostri ricordi. Come sempre hai dato importanti insegnamenti. Grazie mille per le bellissime parole che mi lasci sempre...ti voglio bene!La ricetta è ottima!!!
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto hai ragione, tenera Ale! L'amore deve colmare ogni buca per evitarci di soffrire: amore donato, passato forse.. ma è un sentimento che non morirà mai. Ti voglio tanto bene anche io, amica dolce! Grazie e una notte piena di stelle! <3

      Elimina
  32. "il solo terreno necessario lo porto dentro. Lo porterò sempre con me. E non devo cercare più"......I ricordi....e' cosi' dolce colmare di ricordi i vuoti lasciati da coloro che amiamo....Grazie Eli per questo momento di riflessione! Adoro i biscotti rustici e queste gallette cicciotte sono fantastiche. Un caro abbraccio ed una serena notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, cara Lety! Con tutto il cuore. Mi piace il termine 'galletta cicciotta'! :D Quasi quasi ci cambio il titolo: non starebbe niente male 'le gallette cicciotte di Galdino'!! Tu adori i biscotti.. io adoro te <3 :) Una notte dolcissima, amica mia! <3

      Elimina
  33. Eccoti cucciola, che bello rileggerti :)
    Mi dispiace non sai quanto sapere che è un periodo difficile quello che stai passando. Spero torni il prima possibile a splendere il sereno e che il sole torni a scaldarti con i suoi raggi. Sai che quando vuoi ci sono sempre tesoro.
    Queste gallette sono deliziose, amo i mix di farine un po' rustiche e finalmente sono anche riscita a trovare la farina d'avena. Motivo in più per provarle subito. La colazione sarà molto più gustosa :) Un abbraccio forte forte forte, TVB


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima farfallina turchese.. grazie, davvero, per la tua vicinanza che per me conta sempre tantissimo. Spero davvero che il sole ritorni presto.. sapere che ci sei è un gran sollievo e una gioia, amica! :) Sarò onorata se proverai queste gallette e.. ricorda che anche io ci sono sempre per te, in ogni istante e con tanto affetto! TVTTTTTB! <3

      Elimina
  34. Cara Ely,i tuoi racconti sono sempre così affascinanti e soprattutto tanto tanto profondi,mentre leggo mi vengono in mente varie "buche"e non solo quelle mie (qualche piccola buchetta più o meno l'abbiamo tutti)ma anche delle persone a me care,penso anche a quelle che spero con tutta l'anima non si formeranno....e ho paura! Tanta tantissima sono buche davvero enormi.
    Spero davvero che si riesca sempre a gestirle e comunque ad avere qualcuno accanto,come Galdino di Alderholt,che ci possa dare i giusti consigli nel caso fossimo smarriti.
    Grazie Ely per indurci sempre a riflettere <3
    Sei davvero sempre molto cara.
    con affetto Ketty V.
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pensiero che hai per gli altri, per coloro che ami, dimostra proprio la splendida persona che sei. Hai un cuore grande.. Purtroppo come dici non possiamo evitare che le buche si formino, nè per noi nè per le persone a cui vogliamo bene. Ma possiamo essere noi, di volta in volta, dei novelli Galdino per chi amiamo. :) La strada attende sempre di essere rincorsa, anche tra le inevitabile buche che incontreremo. Grazie a te, tesoro. Davvero. Un bacio con tanto affetto.. tanto. Smuacckk <3

      Elimina
  35. Ancora e ancora una volta riesci ad affascinarmi con i tuoi racconti...e le tue dolci ricette!
    Grazie Ely!
    Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, angioletto della poesia. Ti abbraccio e ti mando un augurio per una notte luminosa e bella come il tuo cuore! :) <3

      Elimina
  36. Ciao e bentornata.....deliziosi i tuoi croccanti biscotti che mi piacerebbe trovare domani mattina a colazione. Ma soprattutto grazie per questo nuovo racconto che ci propone una bella interpretazione per superare il dolore della mancanza, uno spunto di riflessione che mi spinge a considerare le mie "buche" da un'altra prospettiva che mi piace e rasserena!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh quanto vorrei donartene un po', tesoro. Grazie a te, per la tua bellissima amicizia e per la tua presenza.. sono felice che vedere le 'buche' da un'altra prospettiva ti sia d'aiuto, amica mia! Ti abbraccio forte forte! <3

      Elimina
  37. Un racconto magnifico, a volte il viaggio è sfuggire da se stessi, sono delle galletti di sapienza che si mangiano :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che caro! Grazie infinite e un bacione grande! :)

      Elimina
  38. Ciao, tanto piacere di conoscerti e grazie per la tua visita. Il tuo blog è una meraviglia, e questi biscotti.. come li vorrei domattina per colazione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio di cuore! E' stato un piacere vero e.. tieni, prendine un po' per la tua colazione di domani <3 Un abbraccione!

      Elimina
  39. E' fantastico leggere i tuoi post prima di dormire, scrivi talmente bene, che se non mi fermo...ti leggo tutto il blog! Sei veramente brava in tutto! complimenti di cuore anche per la tua dolcezza che esprimi in tutto quello che fai! un abbraccio...buonanotte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Paoletta! Felice di rasserenarti e di donarti del bene! :) Sei un vero tesoro, un abbraccione e una dolcissima notte, amica! <3

      Elimina
  40. Che storia! ... mangiarli dopo averla letta, li rende ancora più buoni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissimo, George! :) Una serena notte e un bacione!

      Elimina
  41. Tesoro mio magari riuscissimo ad accettare i vuoti, le mancanze e gli errori... purtroppo nn è sempre facile e la sagezza non sempre è quella che ha la meglio.. spesso ci giriamo dall'altra parte o peggio cerchiamo di colmare il vuoto con qualcosa di diverso... fortuna che poi il buon senso ci fa rimediare... leggerti è sempre un toccasana, uno spunto per comprendere qualcosa che ci arricchisce e ci lascia sempre qualcosa.... grazie tesoro... poi nn so ma i tuoi post capitano sempre a fagiolo, sarai stata mandata dal cielo tu creatura meravigliosa? grazie... anche per queste gallette croccanti non meno importanti del racconto... sempre idee golose, originali e buonissime stellina:*
    Mi devi perdonare se riesco a passare solo adesso ma sono stata malissimo questo pomeriggio... trascorso 2 h da dimenticare... sia per me che per la bimba, maledetta influenza, adesso un pò meglio anche se nn riesco a dormire dal mal di testa.. ti abbraccio tanto tesoro buona notte:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai facile, stellina bella.. mai. Purtroppo delle volte ci vuole una vita intera per accettare le 'buche' sul nostro cammino.. ma vale sempre la pena di provare, per avere la pace. Il buon senso, dici bene..
      Sono felice se questo post ti sia servito e ti abbia portato del bene! Mi dispiace tanto per il tuo brutto pomeriggio! :( Ma che hai avuto tesoro? Un abbraccione e un augurio per una veloce ripresa!! Una serena notte! Riposati!! <3

      Elimina
  42. Buongiorno cara ero passata curiosare etrovo queste gallette deliziose, ma ora devo scappare o a lavoro, ripasso nel pomeriggio a godermi con calma il tuo racconto. Baci,baci Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccomi finalmente,in un attimo di relax,per godere i tuoi bellissimi racconti, mi rapiscono e non mi "schiodo dalla sedia" fino a quando non l'letto tutto. I tuoi racconti sono coinvolgenti ed emozionanti sempre con un messaggio carico di saggezza. E' vero il vuoto si colma solo con il ricordo di chi improvvisamente lo ha creato. Le tue gallette sono deliziose come le dolci parole che regali a tutte noi. Ti abbraccio forte, bacio. :) Rosalba

      Elimina
    2. Rosi, tenera! Grazie di cuore.. Sei proprio un'anima preziosa. Vorrei davvero donarti qualche galletta con tanto affetto, amica mia.. Ti abbraccio e ti mando un bacione grosso grosso! <3 Tvb!

      Elimina
  43. Ciao ely che bel racconto, sono felice che tu sia tornata a postare le tue deliziose e i tuoi fantastici racconti
    Felice giornata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale! Purtroppo sarò ancora un poco latitante, ma speriamo passi presto questo periodo così grigio. Un bacione immenso! :)

      Elimina
  44. Hai ragione, sicuramente ne valeva la pena assaggiare queste invitanti gallette...
    A presto Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima, Susy! Ho ancora in mente i tuoi bicchierini, sono qualcosa di splendido! Complimenti! Un abbraccio! :)

      Elimina
  45. Ciao Ely,gallette meravigliose, come il tuo racconto e come le parole e l'attenzione che tu hai per tutti noi. Sei veramente una persona speciale....Grazie di cuore, una buonissima giornata , a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete voi ad essere davvero speciali.. dico davvero. Ciascuna di voi è proprio una goccia di luce in un mare di buio. Una dolcissima notte e un bacio grande, proprio grande! <3

      Elimina
  46. Buongiorno tesoro anche in questo tuo racconto c` é una morale bella e profonda e sai a questo punto dovremmo fare nostre anche noi le parole dell' oste e capire che scappare, saltare,riempire il vuoto lasciato nella nostra vita non serve bisogna solo accettare che tutto cambia ed esserne consapevoli!
    Le tue gallette sono deliziose e vorrei averle qui con me sarebbe una colazione magica!!! Tvbbbbbbbbbbb e un grande bacio, Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissima.. è proprio così! Accettare i cambiamenti.. adattarsi alle mutevoli occasioni o eventi della vita.. è sopravvivenza, in fondo. E' necessità, tesoro. Sei troppo cara e hai davvero un cuore speciale. :) Tvttttttttttttttttttb anche io, un bacio e una notte splendida, stellina!

      Elimina
  47. Ciao Ely carissima, mi sono mancati i tuoi racconti, in questi giorni sono passata più volte da te per vedere se avevi pubblicato le perle di saggezza. Quante buche ci sono lungo la nostra strada!!!! Alcune volte è dura accettarle, ma come dici tu, vanno colmate di ricordi belli! Grazie Ely per questa chiave di lettura mi hai aiutato tantissimo e trasferirò questa storia ad una persona speciale che ho appena conosciuto!!!! Vado ma prima assaggio i tuoi meravigliosi biscotti, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, sei sempre così tenera. Colmare le buche di bei ricordi è il solo modo per far sì che, inciampando, non ci facciano del male. Grazie di cuore a te per la tua presenza e la tua amicizia! Ti abbraccio stella! <3

      Elimina
  48. Risposte
    1. Smmmuaccck tesorina! :D Tvb anche io! <3

      Elimina
  49. Cara Ely, non sai quanto questo tuo racconto mi tocchi da vicino. Mi ha davvero emozionato molto.
    Ti abbraccio forte.
    Alice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non posso che abbracciarti fortissimo, Alice.. sperando che quella buca che tanto ti tormenta possa divenire una 'meravigliosa imperfezione nell'erba'. Un bacio di bene.. <3

      Elimina
  50. ogni volta una lezione di vita a cui ci fai riflettere e ci fai immedesimare alcuni racconti ci toccano nel profondo altri ti fanno crescere ( almeno a me )n .....grazie ely e per i biscotti sono in fase anche io di biscotti mix e questi mi piacciono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei carinissima, Vero. Sono contenta se posso farti del bene..! Anche a me piacciono molto i mix di farine integrali! Spero che proverai questi biscottini e che ti piaceranno, amica! <3

      Elimina
  51. Mia cara, anche io rimango sempre molto incuriosita ed incantata dall'uso delle mille farine che fai.
    Davvero bravissima tesoro.
    Un bacino e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara! Beh, dato che l'integrale mi piace molto a volte non so quale farina scegliere: e se ho voglia di tutte, allora perchè non metterle tutte? :D Un abbraccio immenso! Notte dolce! :)

      Elimina
  52. Eccomi nel blog più incantato e meravigliso.. ricco di letture oltre che di ricette favolose:-) bravissima per questa ricetta che credo farò presto, perchè adoro i biscotti così da puciare letteralmente (inzuppare, non rende l'idea:-) nel lattino buono buono.. Grazie per i tuoi commenti sempre belli stella, perdona il ritardo ma ieri giornata ko con la mia cerviacale, un bacione grande e buona giornata:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia.. magari, non mi sento così tanto ma.. se tra queste fronde ti trovi bene, non posso che esserne felice! :) Ahah.. è vero che 'pucciare' rende più l'idea! Anche a me piace tantissimo!! :) Non preoccuparti di nulla, in questi giorni non sto dietro a nulla anche io.. e tu riguardati con la cervicale, che è davvero fastidiosa tesoro!! <3 Ti voglio tanto bene!

      Elimina
  53. bentornata carissima amica!!!mi sei mancata tanto i tuoi racconti ormai sono per me una piacevole abitudine alla quale non posso più rinunciare...e che dire dei biscotti se non che ne mangerei molto volentieri qualcuno anche se sono a dieta?un bacione grandissimo mia dolce e cara amica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu mi sei mancata, amica dolce! E certo che li puoi mangiare anche tu! Sono sani, in fondo! Ti pare che ti lascio senza, tesoro mio? <3 TVTB! Passa una notte stupenda, fiorellino... <3

      Elimina
  54. Il tuo racconto rimarrà con me a lungo , come tutte le cose che scrivi, mi si ferma in gola, poi piano piano si scioglie in pensieri positivi, in consapevolezza , in serenità. Grazie.
    Anche per questi biscotti, grazie. Un'altra delle tue meraviglie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti abbraccio stretta stretta, tenera Sandra. Grazie a te, sei bellissima.. Una notte meravigliosa, stellina <3

      Elimina
  55. Ciao Ely bentoranta !! Che belli i tuoi racconti è sempre un piacere leggerti e trarne una morale . Delizioi i tuoi biscotti croccanti. un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, che piacere sapere che i racconti siano di tuo gradimento! :) Un abbraccio grosso grosso, davvero! <3 Notte serena!

      Elimina
  56. Mi verrebbe voglia di girare il tuo racconto al mio ex marito.
    La sua ex amante mi scrisse che lui è in perenne ricerca della donna perfetta che però non troverà mai a causa del suo passato. Probabilmente sta cercando di colmare qualcosa che ora non ha più. Ma continuando a fare come fa ora, non avrà mai pace ... Non si è ancora reso conto che aveva tutto sotto il suo naso ... Certe volte mi fa quasi pena. Quasi.
    Divine le tue gallette, mi vorrebbero proprio ora con una bella tazza di tè fumante profumato alla vaniglia e miele (è il mio preferito!). Peccato non siano senza glutine ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ricerca ossessiva della perfezione è inutile. Perchè la sola perfezione è l'imperfezione... ma delle cose vere. 'Chi lascia la strada vecchia per quella nuova.. sa quello che lascia ma non quello che trova'. E se quello che trova non gli basta mai.. conoscerà solo inquietudine e insoddisfazione, purtroppo. La felicità sta nel godere delle piccole, belle cose che abbiamo. Oh, cara! Sai che ci avevo pensato di farle senza glutine?? Non escludo che prossimamente creerò delle gallette ad hoc ;) Un abbraccio tesoro bello!

      Elimina
  57. E' valsa comunque la pena per Lodovico giungere nella locanda.. ed assaggiare quelle splendide gallette che tu proponi oggi.. Mamma mia Ely.. mi mancavano le tue storie ricche di saggezza!!!! Che bello rileggerti!!! T'abbbracio forte e ti auguro una buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei bella, Claudietta! :) Ti abbraccio proprio forte anche io.. grazie, davvero, di te! <3 TVB!

      Elimina
  58. complimenti per i premi....ottimi questi biscotti, uno tira l'altro!!!
    baci a presto
    anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Anna! Serviti pure cara!! :D Smuackk!

      Elimina
  59. Da quando sono iscritta al tuo blog è la prima storia che pubblichi e non ti nascondo che l'ho voluta leggere ora di proposito. Ora che sono tranquilla e la posso leggere con la dovuta attenzione. Mi sono soffermata molto sull'idea del vuoto e sul significato che ne dà il locandiere. Bellissima storia e non ti nascondo che mi piacerebbe tanto provare le tue gallette.

    pastaenonsolo.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei proprio cara, Gio! Sarei davvero onorata se provassi le mie gallette, sai? E sono anche contenta che la storia ti sia piaciuta. Detto da te, mi rende proprio felice. Ti abbraccio forte forte! <3

      Elimina
  60. Ciao volevo farti i miei complimenti per questa splendida ricetta...sono sorpresa da tutte le farine diverse che hai utilizzato...brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mari! Davvero di cuore! <3 Un abbraccione!

      Elimina
  61. Bellissime le tue gallette e meritati i premi :)
    La storia è affascinante, toccante e sempre molto profonda... Ti si legge sempre volentieri ma per leggerti bisogna sempre trovare il giusto tempo e la giusta calma :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, si.. hai ragione! :) Ma sono lo stesso felice se chi non ha tempo riesce a soffermarsi anche solo sui biscottini! Lo capisco benissimo, ci mancherebbe! <3 Un abbraccio cara! Serena notte! :)

      Elimina
  62. Un racconto dolce, triste, malinconico e molto saggio. Il dolore derivante dalla morte di una persona cara è forse una delle più intense esperienze che dobbiamo affrontare durante la nostra vita. Penetra in profondità la nostra persona e tocca le nostre emozioni. I sentimenti del lutto sono un miscuglio di dolore, pena, rabbia, colpa, rimpianto, vuoto e stato di abbandono. Alcune di queste emozioni ci assalgono e ci travolgono come potenti ondate, lasciandoci affranti e provati dietro di esse. Altre sembrano radicarsi e persistere a lungo nel tempo. Il tuo racconto indica la strada giusta, da percorrere, ad ognuno di noi ...ma è lunga e difficile.
    Un abbracio e un bacio
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello e vero il tuo commento.. Grazie, Alice. Ed è proprio così: è una strada lunga, difficile.. ma necessaria. Davanti alla morte non c'è rimedio, l'elaborazione di una mancanza è affare delicato e richiede molto, molto tempo. Un abbraccio stretto stretto <3

      Elimina
  63. .....io non ho perso nessuno, ma questa frase sono io lo stesso.....una vita che rincorro non so cosa, per quell'horror vacui che mi coglie alla vista della buca. Proverò a fare come dice il vecchio saggio, chissà che non scopra che una buca, in fondo, può essere qualcosa di buono?
    Ti abbraccio Ely, son contenta di essere tornata online in tempo per questa tua perla! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero davvero tanto, amica mia. Per te il meglio, ora e in avanti. Che le tue buche siano piene di cose meravigliose! Ti abbraccio anche io con tanto bene! <3 <3

      Elimina
  64. Ma Ely, tesoro, qte gallette sono perfette...
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manu! Troppo gentile! <3 Smuacck!

      Elimina
  65. Il tuo racconto tocca il cuore...grazie!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Roby.. per essere passata! Un abbraccio forte e un bacione! :)

      Elimina
  66. Mi piacerebbe essere saggia come Galdino per riempire i vuoti della mia vita. Non sempre ci si riesce. Col tempo si impara a conviverci e sicuramente i bei ricordi riempiono quei "buchi"... ma solo col tempo!!!
    Invece riempirei volentieri la mia pancina con le sue gallette! Niente male quel mix di farine!!! Deliziose. e pure belle e di un bel colore caldo che riscaldano il cuore! Bacione!! Stavolta son tornata sul serio... pure il mio portatileeee.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, dolce amica.. solo col tempo purtroppo ci si riesce a convivere. Ed è una tappa obbligata, se vogliamo camminare più sereni..! :) Sono contenta che le gallette ti piacciano, cara! Ti aspetto per un té domani? :) E menomale che sei tornataaaaa! Senza te non è la stessa cosaaa! <3 Tvb!

      Elimina
  67. Ciao dolcissima Ely, che piacere rileggere i tuoi meravigliosi e saggi racconti.
    Non sempre riesco a colmare le voragini che la vita impone, o meglio impiego troppo tempo ed a quel punto ecco che mi si ripresenta un altro buco.
    Ti voglio bene, tanto tanto!! Prendo una galletta, semplice, sana, croccantina... proprio come piace a me!!!
    Ti abbraccio stretta, anzi di più!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lory bella.. eh già.. non sai quanto ti comprendo. Ma temo sia la vita.. che ci pone davanti un ostacolo dopo l'altro, per abituarci a reagire e a non mollare mai. Ci insegna il coraggio, ci vuole abituare a lottare. Serviti pure, stellina mia.. e ricorda che ti voglio tanto tanto tanto bene anche io! Un abbraccione!! <3

      Elimina
  68. Vedi che passare di qui è bello e confortante? mi hai fatto sognare, Ely...Venire qui è veramente come perdersi tra fate, elfi e gnomi...Perdersi ma rifocillarsi con queste gallett, sarebbe fantastico! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero felice di averti donato un po' di sogno.. prendi pure tutte le gallette che desideri, amica mia! Un bacio grande grande! <3

      Elimina
  69. Per leggere i tuoi post mi ritaglio un po' di spazio, nella movimentata giornata lavorativa, finisce che poi li leggo a pomeriggio inoltrato. Ma se aspettare serve per gustarmi delle righe così dense di tutto quel dono che hai nel cuore, sono felice di farlo. Sei veramente straordinaria. Riesci a farmi capire come non si debba sempre guardare le cose da una sola prospettiva, ma cambiando sempre, vedendo che solo voltandosi cambia del tutto il paesaggio, l'erba, la luce del sole.
    Ti abbraccio tanto tanto, sono felice di esserti amica e di far parte, nel mio piccolissimo, del tuo stupendo mondo.
    Tua Berry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tu che sei straordinaria.. tesoro mio. E ti ringrazio per i minuti che nonostante tutto mi dedichi: so che leggere cose piuttosto lunghe richiede tempo.. e tu per me ne hai sempre. Sei un vero angelo. La tua bellissima anima merita sempre più prospettive da vagliare.. proprio come tu sei meravigliosa da dovunque ti si osservi. <3 Ti abbraccio anche io.. è un onore averti sul mio cammino.. dico davvero. La tua amicizia è veramente preziosa, dolce Berry. TVTB <3

      Elimina
  70. Ely, sei rigenerante!
    Ogni volta che passo da te mi si scioglie il cuore come burro. E ti ringrazio per ogni tuo racconto che arricchisce la mia anima.
    Sei speciale e sono orgogliosa di averti come amica!
    Felice giornata!!
    E complimenti per i biscottini e le foto meravigliose!
    :*****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenera! Grazie a te! E lo stesso vale per me, stellina!! Raccontami appena puoi delle belle cose che stai preparando.. mi piacerebbe mandarti dei fiori in quel momento. Potrò? Un bacione grosso! <3

      Elimina
    2. Oh Ely! :-) :-) :-) :-) :-) I tuo pensiero mi riempie di gioia! Certo che potrai!! Mi sento al settimo cielo!! Grazie infinite!
      Ora ti anticipo una cosuccia...
      Volevo aspettare ancora un po' a dirtela solo perchè non ho ancora scelto le bomboniere... Ma vedo e sento davanti a me un'amica così concreta e speciale.. sei di una dolcezza immensa.. Volevo spedirti la bomboniera del mio matrimonio...! ^__^ Sono mesi che penso a questa cosa... perchè principalmente sei sempre nei miei pensieri!
      Bacioni!!!!

      Elimina
    3. Amica mia non sai quanto sarei felice di riceverla! Davvero, mi commuovi! Io ti manderò un bel mazzo di fiori, per essere partecipe della tua gioia immensa..! <3 Qualunque bomboniera sceglierai.. sono certa sarà bellissima. Come il vostro amore! Ti abbraccio tesoro! Forte forte! E fammi sapere!!! :D Un bacione grande! <3 <3

      Elimina
  71. tesoro, oggi non ce la faccio a leggerti tutta, mi perdonerai vero? ma mi basta guardarle le tue gallette e già mi piacciono tanto, tutto quello che fai è sempre così buono e genuino!
    un bacio di cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica mia.. ti capisco perfettamente! Non scusarti! Anzi, grazie di essere passata lo stesso.. lo apprezzo tanto <3 :) Un bacio immenso stella mia.. ti voglio bene! <3

      Elimina
  72. Ciao Carissima.
    Stavo leggendo il tuo post con una tazza bollente di te' alla vaniglia.... e la prima parte mi ha messo paura per davvero....
    e alla fine mi ci voleva qualche biscottini di questi per accompagnare il tutto.
    Sono sempre belli i tuoi post. Complimenti.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissima! Sei sempre gentilissima e ti mando un abbraccio dolce per una serena notte! <3

      Elimina
  73. Ahh, dolcissima Ely quanto è bello rilegerti... passo tuti i giorni a vedere se c'è un nuovo post! Le gallette sono splendide, assolutamente da provare, grazie della golosa ricetta, un abbraccio tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi onori, dolce Speedy <3 Tu, che sei la fonte prima di ogni golosissima ispirazione! :) Un abbraccio, amica mia! <3

      Elimina
  74. stupenda la tua storia che in fondo è la storia di ognuno di noi.è proprio vero l'unico modo per riempire la buca è ricordare i momenti più belli che hai condiviso con quella persona,anche se onestamente a volte la mancanza è molto forte e vorresti condividere ancora molte cose.
    Meravigliose anche le tue gallette che in un certo qual modo sembrano così piacevolmente di un'altra epoca.Brava e dolce come sempre! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delle volte vorresti davvero strappare le pagine del tempo all'indietro.. per tornare ad abbracciare chi ti manca come l'aria. Ma dato che non è possibile.. possiamo solo andare avanti.. con fatica, ma consapevolezza. Grazie tesoro, di cuore! Un bacione! <3

      Elimina
  75. Carissima Ely, che bellezza ritrovare le tue righe dolcissime come sempre.
    Anche la tua ricetta, mmm quei biscottini me li mangerei adesso davanti al pc! Bacioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io te ne regalerei volentieri, tesoro! <3 Non sai quanto! Grazie, stellina. Tvb! :)

      Elimina
  76. Cara Ely ,che bel racconto sempre comovente sei una speciale ,i tuoi biscotti poi penso di farli magari più avanti , mi fai venire l'acquolina in bocca
    un bacio
    jo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preparali quando desideri, cara Jo. Grazie di vero cuore.. anche tu sei proprio speciale! <3 Un bacione!

      Elimina
  77. Ely,io non ho tante parole,mi sono emozionata e la tua storia mi ha fatto venire i brividi....non aggiungo altro <3
    Le gallette son squisite come qualsiasi cosa che fai tu.
    T.v b tanto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è altro da aggiungere, amica mia. Allora ti abbraccio forte forte, ma proprio tanto, in quel silenzio che dice tutto! <3 Ti voglio un sacco di bene anche io, credimi. Ecco, prendi qualche biscottino per la colazione di domani stellina!! :)

      Elimina
  78. Bellissimo biscotti voi, mi piace usare! Imopoieis tipi diversi di farina, questo li rende molto speciale e sano! Buona fortuna, io sono felice quando vedo i tuoi post! tanti baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Είσαι γλυκό γλυκό.. <3 Είμαι χαρούμενος για τη φιλία σας! <3 Πολλά φιλιά!

      Elimina
  79. Bellissimo questo racconto,riesci sempre ad emozionarmi.
    Le tue gallette mi ispirano molto,le trovo perfette per la colazione con il mix di farine che hai utilizzato...anche a quest'ora ne assaggerei volentieri una.
    Ti lascio un bacione. Ciao cara buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io te ne donerei volentieri qualcuna, per fartela assaggiare <3 Una felice settimana a te, stellina! Grazie di cuore! <3

      Elimina
  80. tutte le volte che passo a trovarti mi metto comoda perchè so che ci resterò per un pò, non mi perdo una virgola dei tuoi racconti... mi è sembrato di essere lì e il profumo di quelle gallette sono sicura di percepirlo,lo voglio sentire davvero, le farò! Buona serata tesoro, stasera vado all'Opera, vado a restaurarmi un pò....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarei felice se le preparassi, Chiaretta! Grazie di cuore e.. sono certa che sarai bellissima stasera! Chissà che splendore l'Opera.. divertiti amica mia! Tvb!

      Elimina
  81. La dolce Ely sa bene come trovare le parole giuste... la tua amica ne sarà contenta.
    La saggia Ely sa bene come dare dei buoni consigli... la tua amica ne troverà giovamento.
    La pasticcina Ely sa bene come dosare e amalgamare gli ingredienti tra di loro... e noi tutti ne prendiamo nota e condividiamo con lei questa dolcezza! Ti abbraccio forte forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei dolce tesoro! Hai un cuore splendido e incantato. Non sai il bene che ti voglio... Ti abbraccio forte forte anche io <3 Una notte stupenda.. :)

      Elimina
  82. Ely sei unica e straordinaria!
    Un racconto così emozionante..imparare ad accettare gli eventi della vita con umiltà.
    Un abbraccio cara e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo gentile, amica mia. Sei tu ad esserlo, credimi. L'umiltà nella vita è la prima cosa per comprenderla appieno.. Un abbraccio forte e una carezza :)

      Elimina
  83. Un insieme di farine e zuccheri diversi, poi miele e spezie...devono essere semplicemente deliziosi e genuini, proprio come il tuo, anzi i tuoi racconti, sempre belli ed emozionanti!! Un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Milla! Si, sono profumi e aromi che adoro! Sei gentilissima, tesoro! Un abbraccio!

      Elimina
  84. ciao stellina eccomi, sei sempre così speciale e i tuoi racconti sono un toccasana per l'anima
    è meraviglioso quello che hai scritto alla tua amica e io come già sai condivido in pieno, purtroppo ho perso tante persone a me care, ma sono sempre presenti più come mai nel mio cuore, ancor più di prima, la lontananza avvicina i cuori e per fortina ci sono i ricordi che riaffiorano in ogni momento della giornata.
    mi immagino poi far colazione con le tue gallette, è il genere di biscotto che adoro inzuppare nel caffe o nel te.
    Ti mando un grossissimo bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabi bella! Si, posso capirti e ogni volta il vuoto che si crea è qualcosa di sconcertante, intenso, incolmabile.. l'importante- e solo col tempo si capisce- è tenerle vive nel cuore, con il loro sorriso, la loro voce e la loro anima... Ti aspetto per la colazione, allora, amica mia :) Una dolce notte e un grande bacione! <3

      Elimina
  85. che le gallette avessereo più virtù, daltronde quando mangiamo non solo è il cibo che ci nutre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto è vero, caro! :) Il cibo ci nutre solo in parte.. e non sai come posso darti ragione.. Un abbraccio, dolce notte :)

      Elimina
  86. Mio Dio, un racconto magnifico. Il significato mi tocca tantissimo, anche non guardandolo solo dal punto di vista di una perdita...
    Tu sei grandiosa! Non ti conosco ma penso che tu sia una persona d'oro...davvero.
    Le gallette devono essere squisite...quanto vorrei poterle assaggiare durante un viaggio alla ricerca di qualcosa...
    Grazie Ely.
    Un forte abbraccio

    Ali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice, sei davvero un tesoro. Anche io potrei dire lo stesso di te.. da quello che esprimi, che doni, che crei e che sei. Partiamo adesso.. cerchiamo qualcosa, amica mia. Inizio a riempire la borsa di gallette. E i sorrisi ce li mettiamo noi. Grazie a te, un abbraccio immenso e una carezza! <3

      Elimina
  87. Per nulla facile, abbinare sempre il racconto giusto alla ricetta giusta...ma come fai??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino, nonna papera. Penso e sogno.. e poi do ai miei pensieri solo un sapore <3 Ti abbraccio, forte! <3

      Elimina
  88. E come sempre, eccomi al calduccio, a leggere il tuo racconto... come sempre profondo e saggio. Grazie Ely :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tenera, polpettina bella.. :) Grazie a te, per la dolcezza che sei :)

      Elimina
  89. Come sempre i tuoi racconti mi toccano le corde del cuore....ti adoro, sai sempre come rendere unico ogni tuo post....

    e la ricetta??? super deliziosa, con prodotti che mi piacciono un sacco e che trovo meravigliosamente buoni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti adoro anche io, mia dolce amica. Sei tu che sei unica.. non i miei post. Principessa, prendi delle gallette per la tua colazione di domani! <3 TVTB!

      Elimina
  90. che bello leggere i tuoi racconti, sono sempre emozionanti e fanno riflettere! che spettacolo queste gallette, adoro mescolare le farine , chissà che buone..le segno! a presto e grazie che passi sempre. baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, cara Fede! :) Segna pure e.. non ringraziarmi, passare da te è un vero e sincero piacere! Sei troppo brava! <3

      Elimina
  91. Carissima Ely, i tuoi racconti sono sempre fonte d'ispirazione, quanto è difficile davvero colmare certi vuoti dell'anima...
    Ho amato moltissimo anche il racconto del post precedente, complimenti, la tua fantasia è inarrestabile e grandissima è la tua sensibilità.

    p.s. Ho salvato la ricetta di queste gallette, il mix di farine, lo zucchero di canna... una colazione perfetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono proprio contenta! Spero ti piaceranno, il mio papà ci va matto sai? :) Ti voglio tanto bene, lolle. Sei un'anima pura e sai 'vedere oltre'. Dote rara oggi... un abbraccio forte e sogni luminosi! <3

      Elimina
  92. E sarebbe stato un vero peccato per me non giungere fin qui a leggere il tuo racconto stupendo e la tua ricetta meravigliosa...sei stupenda! Ti abbraccio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli.. mai quanto i tuoi deliziosi pici però! :D Sei stata stupenda! Un abbraccio e una notte meravigliosa! <3

      Elimina
  93. Ciao.. come va??
    Amo tuo Blog!
    Passa da me se ti va : http://couturetrend.blogspot.it/

    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, gentilissima! Certo che passo a trovarti.. subito :) Un bacione!

      Elimina
  94. Ti riesci sempre a toccare il cuore e farci riflettere..grazie Ely, sei davvero speciale e continuo a dire che hai una dote meravigliosa, scrivere, raccontare, perché non farne un libro? Ma ci hai mai pensato seriamente?..vabbè non voglio essere 'rompi', ma è che quando vedo dei talenti mi sembra davvero un peccato che non abbiano lo spazio che meritano.
    Ottimi questi biscotti..ho scoperto l'avena e adesso la metterei ovunque!
    Ti abbraccio forte! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Roby.. sei tanto carina, ma sono onesta: va bene che già di mio non credo molto in me stessa.. però non so: non mi sentirei degna di una cosa simile, con tutti i bravi scrittori che ci sono in giro :) Non sei mai 'rompi' amica mia, anzi.. le tue parole le porto con me! Ti abbraccio! E.. sai che da quando ho provato l'avena non riesco a farne a meno neanche io?? :D Sarà mica parente della cannabis? :D Un abbraccione! <3

      Elimina
  95. I tuoi racconti sono un cibo per l'anima, ogni volta mi stupisco di fronte alla tua saggezza ed il tuo modo di vedere le cose, un bacione amica mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei dolce! Grazie di vero cuore! Un bacione grande a te, stella vera.. e che la tua giornata sia luminosa! <3

      Elimina
  96. leggerti mi fa sempre molto bene, in questo periodo poi sono molto giù ed ho bisogno di parole che scaldano il cuore!
    E queste gallette scaldano perfettamente anche lo stomaco, assolutamente!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  97. La felicità non è una stazione in cui si arriva, ma un modo di viaggiare...e se durante il viaggio si trovano le tue gallette, tutto è più dolce, mia cara amica. <3 un abbraccio grande (le tue storie mi fanno sempre iniziare la giornata un po' più rilassata)

    RispondiElimina
  98. Che meraviglia queste gallette, prendo nota..
    baciiiiii!

    RispondiElimina