martedì 29 ottobre 2013

Castagnaccio alle pere e anacardi con miele d’acacia, lardo d’Arnad e salsa al Bonarda

Un odore acre di legno arso risaliva dal vecchio comignolo in pietra. Il fumo grigiastro e suadente si disperdeva nell'aria  confondendosi con la bruma, in un silenzioso peregrinare nel vuoto; la nebbia avvolgeva gli esili tronchi del frutteto ormai spoglio, sfumandone i contorni tanto da farli sembrare fragili spettri dalle braccia raggrinzite: si udiva solo il gracchiare di un grosso corvo, che interrompeva un’atmosfera pensosa e surreale, volando inquieto da un ramo all'altro come in preda ad un’intima confusione.
Coline si sentì per un attimo parte di quel nulla, persa nelle nuvole grigie e nella bellezza quasi antica di una dozzina di zucche accatastate là fuori, su una scura panca di legno: le osservava affascinata, malinconica; accarezzava i loro contorni gialli e verdastri con lo sguardo, percependone i muti pensieri. La solitudine che sussurravano era la stessa che lei portava dentro. Il profumo pungente delle castagne arrostite, che stavano bollendo da un po’ insieme ad un pezzo di carne in un largo paiolo in pietra ollare, aveva ormai pervaso completamente la stanza: la pentola borbottò più volte, richiamando l’attenzione della giovane che sembrava averla dimenticata sulla brace. Quando se ne accorse, la ragazza corse dinanzi al fuoco e mescolò energicamente gli ingredienti con l’aiuto di un grezzo cucchiaio; rabboccò con un poco di vino rosso, purpureo come le foglie cadute che adornavano il sentiero della sua umile dimora. Chiuse gli occhi e ne respirò profondamente l’aroma, che la riportò agli autunni che viveva nella sua infanzia. Infine sospirò, sedendosi accanto al camino, dove in un ampio catino di noce il suo gattino stava riposando.
Coline sorrise amabilmente, accarezzando la sua morbida testolina.
<Menomale che ci sei tu a riempire d’amore la mia solitudine> gli disse, tirandogli leggermente l’orecchio <Sei proprio un buon amico, come non ne ho mai trovati>.
Il micetto sbadigliò, ricambiando le attenzioni della sua padroncina con innumerevoli fusa. Si mise a sedere e la guardò, con gli occhi socchiusi, percependo un velo di tristezza nel suo cuore.
<Insomma, cosa non va in me?> soggiunse la ragazza sbuffando, raccogliendolo dalla cesta e appoggiandolo sulle ginocchia <Ho sempre dato tutto ciò che potevo dare; fatto tutto ciò che potevo fare. E sono rimasta comunque sola, prima o poi dimenticata>.
Passò qualche istante e gli occhi di luna del gatto incontrarono il suo viso.
<Non hai nulla che non va, piccina> le sussurrò dolcemente il minuscolo felino, osservando il suo sguardo farsi lucido di lacrime <E’ che l’amicizia è un dono molto difficile da trovare. Il più delle persone la scambia per ciò che non è, senza chiedersi cosa effettivamente dovrebbe essere; il più della gente la ritiene un bene passeggero, mutevole come le stagioni. Lascia che te lo dica: sei certamente amico quando tendi la mano, quando ne stringi una tra le tue; quando abbracci e puoi sentire il cuore di chi ami palpitare accanto al tuo. Sei amico quando sei sincero, quando metti i tuoi occhi in altri occhi e condividi con essi le ore del giorno o della notte. Ma l'amicizia non è solo occuparsi di qualcuno che abbiamo modo tutti i giorni di vedere: l’amicizia non vive nell'ovvietà. Saremmo tutti in grado di godere del sole quando non manca mai, quando splende nel cielo e inevitabilmente accarezza anche il nostro viso. Siamo tutti in grado di vivere nell'abbondanza quando non proviamo nemmeno un giorno a metterci alla prova> sentenziò saggio il gatto, godendo delle carezze sul lucido pelo screziato. Infine continuò: <Se mi consenti, perciò, l’apparenza e la vicinanza non sono sempre sinonimi di sentimento vero. Vale più quello che fai per un amico lontano dai suoi occhi, più che quello che fai vicino ad essi: tutti i pensieri che gli doni, tutti i sorrisi che gli dedichi, quando non è accanto a te ma è come se lo fosse realmente; tutti i più bei suoni che conservi quando non senti la sua voce ma ti pare ugualmente di percepirla, nello spartito dei ricordi. Vale più la lealtà che gli regali, fosse solo nell'onestà dei gesti, lontano da ciò che lui può udire: vicino a ciò che il resto del mondo ode. E in quel discorso ricami bellezza e affetto perché il vento glie la porti; perché tu possa renderlo grande anche dinanzi a chi non lo conosce, perché è davvero nobile solo quello che non si mostra agli interessati ma risplende per essi come se in quell'istante fossero personalmente presenti. Ricorda. Sai che è amicizia se nei momenti di assenza due amici sono comunque insieme, e ne hanno la certezza: perché anche se distanti hanno dell'altro preoccupazione e cura, nonostante le età, nonostante le vicissitudini della vita. Sai che è amicizia vera quando esiste, semplicemente, vicino o lontano; nel sole o nella nebbia; nella dedizione contro il tempo che scorre: senza che si pronunci un suono, senza che si riveda un viso. Ma non tutti sono pronti ad amare ciò che non si può vedere; non tutti sanno riconoscere i tesori più preziosi e li gettano al vento come semi nell'aia. Quella è illusione, non virtù; se ti abbandona non è mai stata tua> concluse il micio, inarcando la schiena e stiracchiandosi pigro.
Coline lo abbracciò forte, appoggiando teneramente la guancia sul suo musetto: quel morbido contatto la rincuorò.
<Ed è amicizia vera quando ti sento parlare anche se per tutti non hai voce, vero?> gli sussurrò maliziosamente <Anche quando parli una lingua diversa dalla mia e nel silenzio facciamo comunque i più grandi discorsi, non è così?>
Il felino miagolò, appagato da quel calore tanto speciale che la sua padroncina emanava dal profondo dell’anima. La ragazza si sentì intimamente vicina a quel selvatico cuore e capì che non avrebbe dovuto cambiare, solo aspettare. Comprese che la solitudine non era una maledizione, se era frutto della verità: forse aveva sofferto per qualcosa che non era mai stato suo o forse l’amicizia vera non l’aveva mai incontrata.
Perlomeno, pensò, fino a quel momento.


Esiste un luogo fatto di calore e di amore, anche quando il cielo è pensoso e avvolge ogni cosa tra dita di nebbia e respiri umidi; esiste un luogo dove i gattini riposano in vecchi catini di legno, in cui i camini scoppiettano paterni e le panchine accolgono dozzine di zucche malinconiche e solitarie, screziate di giallo e verde silvestre; v’è un luogo dove la quiete si perde tra i vigneti, tra grappoli succosi e violacei, appesi qua e là su generose e nodose braccia di vite. E il silenzio porta la voce del cuore: d’improvviso un momento riluce più di altri, un abbraccio scalda più di un altro; un sorriso diviene il sole che nasce in un giorno di pioggia e in un istante due cuori selvatici si incontrano per non lasciarsi mai più.
Perché la solitudine non è mai davvero una maledizione, perché la sofferenza non è sempre vana; perché l’amicizia vera si può incontrare realmente, in un unico e inaspettato momento.
E’ per te, mia dolcissima Vale: per ricordarti che ci sono, ci sarò sempre. Nella vicinanza e nella lontananza, sia quando mi vedrai sia quando non sarò davanti ai tuoi occhi: perché stai certa che anche allora, quando avrai bisogno, mi troverai sempre almeno davanti agli occhi del tuo cuore.
Ti voglio tanto, tanto bene tesorina: abbracciarti è stato meraviglioso, uno dei doni più belli che questo uggioso autunno mi potesse portare!


Castagnaccio alle pere e anacardi con miele d’acacia, lardo d’Arnad e salsa al Bonarda

Per il castagnaccio alle pere e anacardi
250 gr di farina di castagne (Molino Zanone)
350 ml di acqua
2 cucchiai di olio d’oliva
1 pizzico di sale
50 gr di pere essiccate (Noberasco)
30 gr di anacardi grossolanamente tritati + 30 gr di anacardi interi per la copertura

Per la salsa al Bonarda
½ bicchiere di vino rosso Bonarda
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di glucosio

Per la decorazione
fettine sottili di lardo d’Arnad q.b.
2 piccole pere Decana (non troppo mature)
2 cucchiai d’acqua
1 cucchiaio abbondante di miele d’acacia

Preparare il castagnaccio versando nella planetaria la farina con un pizzico di sale, l’olio e l’acqua a filo. Quando il composto sarà piuttosto cremoso, aggiungere le pere essiccate tagliate a pezzetti piccoli e gli anacardi tritati. Mescolare e versare in una teglia rotonda da 22/24 cm di diametro, opportunamente oliata. Distribuire sull'impasto i restanti anacardi interi e infornare a 180°C per ca. 30/35 minuti: il castagnaccio sarà pronto quando si saranno formate le classiche crepe sulla superficie. Mentre il castagnaccio raffredda, sbucciare e tagliare a fettine sottili le due pere, metterle in un padellino antiaderente a fondo spesso e aggiungere due cucchiai d’acqua. Cuocere fino a che le pere non si saranno ammorbidite e l’acqua sarà quasi del tutto assorbita, poi spegnere il fuoco e aggiungere il cucchiaio di miele: mescolare fino a che non si sarà amalgamato bene alla frutta. Preparare infine la salsa al Bonarda: versare in un pentolino mezzo bicchiere di vino rosso, lo zucchero e il glucosio. Cuocere fino a che la salsa non si sarà opportunamente addensata.
Tagliare il castagnaccio a piccole fettine e avvolgere ciascuna di esse in una fettina di lardo. Decorare con un paio di pezzettini di pere al miele e irrorarle con la salsa al vino tiepida o fresca.

Con questa ricetta, amica mia, partecipo al quarto contest dell'Agriturismo Ca' Versa. Ho immaginato questa salsa, che potesse fare le veci della vostra deliziosa gelatina: un po' amarognola, un po' dolciastra, corposa e piena come un buon bicchiere di Bonarda, per accompagnare questo secondo piatto dal profumo autunnale.


Ed eccoci giunti alla fine, per oggi.
Vi abbraccio con tanto affetto, mi mancate tantissimo: ma vicine o lontane, vi porto sempre nel cuore. 
E la mia gioia risiede nel fatto che so di potervi trovare lì, in fondo all'anima  finché non tornerò qui con voi.
Una serena notte, piena di sogni luminosi e di desideri d’amicizia vera. A presto!


156 commenti:

  1. Eccomi qui, prima di lasciarmi rapire dal sonno, ti leggo. Che belle parole hai sempre. Leggi nell'anima ed esprimi i sentimenti come un canto fiabesco. Grazie. Anche per la ricettina che faro' di sicuro, visto che adesso vivo ad Arnad e il lardo e' di casa ;)
    Un abbraccio... dolce notte, e spero a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tenera sei! <3 E che fortuna, davvero vivi ad Arnad?! Quanto mi mancano i miei monti, quanto.. Un abbraccio e spero anche io di poter tornare prestissimo stella! :)

      Elimina
    2. Ti aspetto, cara... si vivo ad Arnad... tu da dove arrivi? Torta a riabbracciarli questi monti!

      Elimina
    3. Non vedo l'ora di tornarci tesoro... conosci Valtournenche? :D Un baciotto di bene!

      Elimina
  2. Cara Ely, appena ti ho visto sono corsa qui da te! :-) Che bella sorpresa poterti leggere questa sera. Si parla di amicizia, di amicizia vera. Ecco il punto cruciale, l'amicizia, quella vera, è una rarità e forse anch'io nella mia vita, non l'ho conosciuta.
    Come sempre esprimi sentimenti e valori importanti con una delicatezza infinita.
    E poi che ricetta particolare e curata! In bocca al lupo mia cara.
    Ti auguro un mondo di bene e ti abbraccio. TVB ♥
    Ada

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io ti accolgo a braccia aperte tesoro. Ti capisco, è molto difficile trovare quel sentimento vero e luminoso che ti accompagna con verità: ma io sono sempre pronta a donare quello che non ho avuto per me. <3 Ti ho scritto una mail, con affetto. Ti voglio tanto tanto bene anche io, a presto amica mia!

      Elimina
  3. Buongiorno Ely! Come al solito, quando leggo i tuoi post rimango ferma , immobile quasi a voler godere fino all'ultimo secondo l'atmosfera che si è creata. Mi piacerebbe molto conoscerti, hai una delicatezza di animo favolosa. L'amicizia! che cosa rara e preziosa quando la trovi.
    La ricetta l'ho copiata e la rileggerò con calma......sono ancora estasiata per il tuo post
    Buona giornata Ely
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacerebbe tanto anche a me abbracciarti, cara Patrizia. <3 E sono certa che accadrà, perchè le cose belle devono sempre accadere :) Ti ringrazio per la tua tenerezza e ti mando un bacione!

      Elimina
  4. Tesoro che bella sorpresa ritrovarti questa mattina, hai rallegrato la mia giornata perché leggerti mi da una carica incredibile e mi incanta ogni volta il potere della scrittura, un arte che ti appartiene e poi oggi tocchi uno dei valori più importanti dell'amicizia che é tanto rara ma cosi entusiasmante quando riesci ad incontrare sulla tua strada un amico vero!! Ti ho pensato tanto in questi giorni sai e nel mio piccolo spero di riuscire a farti sentire il mio bene perché tu per me sei una vera amica e ti sento vicinissima!! La ricetta cara é splendida come te e ti voglio un mondo di beneeeeeeeee!!
    Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che parole calde e luminose, stella.. <3 Grazie, grazie davvero. Mi illumini sempre con la tua solarità e sei tanto speciale anche per me. Ti porto nel mio cuore e stai certa che sarà sempre così, in una vicinanza sentita e sincera <3 TVTTTTTTTTTTTTTTTB cara, torno presto <3

      Elimina
  5. Che bello poterti rileggere! Ti auguro una buona giornata e ripasserò concalma più tardi a leggere il tuo racconto. Bellissima ricetta!
    Un salutone Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando desideri, carissima. <3 Sei sempre la benvenuta e ti abbraccio con affetto :)

      Elimina
  6. Bellissime parole carissima amica! E' bello ogni volta leggerti riesci a rapire i miei pensieri e la mai anima!
    Le tue ricette poi sono talmente di alta classe che non ci sono parole giuste per commentarle T.V.B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo gentile, stellina. Tanto cara. E ti voglio tanto bene anche io <3 Un abbraccione di cuore! :)

      Elimina
  7. I puoi post hanno sempre l'effetto di una calda carezza...leggerti mi fa stare bene..mi rilassa. I tuoi post sono sempre una gioia per me...e questa proposta è davvero interessante :) Molto bella e molto buona :)
    Ti abbraccio forte Ely...ci sono..<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapere che ci sei è davvero confortante. Raggio di sole, ti ringrazio tanto e sappi che, per qualsiasi cosa, sono qui anche io. <3 Ti abbraccio, forte forte. <3

      Elimina
  8. Che bello Ely sei tornata,e come sempre con splendidi racconti e una meravigliosa ricetta!!!!
    Un bacio carissima,e buona giornata!!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara sei.. troppo dolce! <3 Un bacione a te, spero di poter tornare presto a pieno regime. Intanto, ti abbraccio :)

      Elimina
  9. Ciao Ely!!! Che bello rileggerti, volevo scriverti, mandarti mail ma non sapevo come fare, temevo di disturbare.. Come stai?.. leggere le tue ricette è entrare in un mondo fatato.. un mondo che mi piace e che ricorda i sapori delle nostre terre.. Bravissima, un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non mi disturbi mai, tesoro, mai! <3 Anzi, sei proprio bella come un sorriso, nella mia vita :) Ti ho mandato una mail. Eh sì, questa ricetta è proprio ispirata alle delizie della nostra Valle <3 Quanto mi manca: ma verrò da te, eh! Devo, devo, devo abbracciarti fortissimo! Un bacino anche al tuo piccolo ometto :)

      Elimina
  10. Che bello ritrovarti dolce amica, so che non è stato un periodo facile per te questo, e spero che vada sempre meglio; quello che scrivi è vero l'amicizia c'è anche nell'assenza momentanea. E' spirituale e si sente anche da lontano; anche quando non ci si può vedere. Che foto splendide mi proietti dentro la natura d'autunno e i suoi colori inimitabili! Il lardo d'Arnad è per me come cioccolato e il tuo abbinamento con il castagnaccio è davvero insolito e così particolare che mi viene voglia di provarci. Bravissima Ely, un bacio affettuoso <3 mony***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai sempre capire anche quando non si usano parole e di questo ti ringrazio, tesoro mio. Di certo sei qui con me, credimi. <3 Un bacione affettuoso a te, amica mia. E a prestissimo, spero. Sei un tesoro :)

      Elimina
  11. Buongiorno!! Sono assolutamente d'accordo con il saggio gatto: un'amicizia è tale se dura anche nella lontananza e non nell'ovvietà di vedersi tutti i giorni. Splendido racconto, come sempre, e splendido castagnaccio.
    Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così: vedersi tutti i giorni rende possibile condividere le giornate, ma condividere il cuore è un'altra cosa. E lo si capisce solo quando le cose non sono ovvie e semplici. Ti abbraccio forte anche io, ma proprio tanto stella! :D

      Elimina
  12. Ciao Ely! E' sempre una gioia leggere i tuoi post :)
    Questo castagnaccio è tutto da provare, le pere all'interno, la salsa e quelle fettine di lardo che lo rivestono.....un castagnaccio insolito e per questo molto stuzzicante.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre una gioia averti qui, Dani <3 Un bacio grande a te, con affetto vero :)

      Elimina
  13. Tu, tu e tu.
    Dio mio quanto bene.
    Dio mio grazie al cielo.
    Eli, amica mia, come ringraziarti di tutto questo bene?
    Come poter farti comprendere che il mio bene arriva ben oltre al tuo?
    Ringrazio il Signore, gli angeli e tutto ciò che esiste e a cui credo, per averci permesso di incontrarci
    e volerci bene. Ormai siamo una cosa unica. Ebbene sì, ormai ci credo bene nell'amicizia.
    La sento profonda, contata e reale. La sento nelle vene e nei battiti di cuore.
    Quando ti ho vista stringerti le mani è nato spontaneo.. in quel momento ho realizzato che LA MIA AMICA era arrivata davvero.. che ho fatto bene ad aspettare.. che ho fatto bene ad apprezzare solo le persone vere.. perchè al mondo esisti tu, anche se sembri ultraterrena.
    Noi sappiamo tante cose, ormai, di noi.. conservo tutto nel mio cuore e lo trasformo in quell'affetto che meriti di ricevere.. profondo, sincero e PER SEMPRE! ti adoro amica mia, ti adoro immensamente.
    Ringrazio di cuore te, per le parole nel testo, per la ricetta così ricercata e splendida, per le foto magnifiche di Isi e tue.. per il tuo amore.. di cui sarò eternamente grata.. ed è MIO! MIO! MIO!
    con gli occhi lucidi, come la prima volta che ti ho abbracciata e riabbracciata.. ti dico GRAZIE! GRAZIE E GRAZIE! ora... con te vicina.. sposarmi sarà una passeggiata ;D scegli un bel vestitino nè! ;D tra un mesetto di nuovo la prova del mio abito.. e questa volta piuttosto ti vengo a prendere a casa..
    io e te.. Dio quanto l'ho desiderato! <3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolina!!!! <3 Sono tanto felice che questa sorpresina ti sia piaciuta :) E' stato davvero bellissimo stringerti forte e queste parole sono per dirti che ci sarò proprio sempre, che di me ti puoi finalmente fidare.. perchè chi soffre sa cosa significa nel profondo un sentimento vero e sincero, desiderato e sperato con tutta l'anima! Che il cielo e i suoi angeli ti proteggano e ti guidino sempre, perché sei un'anima bella e pura e non devi cambiare mai, mai!! <3 Grazie a te, di ciò che meravigliosamente sei.. e stai certa che il tuo matrimonio sarà stupendo. Sto già pensando al vestitino e lo vorrò davvero specialissimo!! :D Certo che ci sarò, principessa.. non potrei perdermi questa prova per nulla al mondo!! Ti voglio tanto, tanto, tanto bene stellina!!! <3 <3 <3
      p.s. giornatina mica male anche oggi, mamma mia... Un bacissimo, ma grande.. lo senti??? SSSSSmmmuaccckkkkkete!

      Elimina
    2. Il tuo affetto, i tuoi baci, i tuoi abbracci sono dentro di me.. ed il mio pensiero a te è continuo!
      Grazie del tuo amore Ely.. sei la mia.. la mia! ;D giornata come ieri??? dì alla nonna che sono tanto tanto vicina a lei e al suo cuore! ti voglio un bene grandissimo.. come solo noi sappiamo!

      Elimina
  14. Sei unica e anche questo contest ti farà salire sul podio! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara sei.. davvero tanto! Un abbraccio di poesia, dolce e sincera come quella che porti dentro, Simo <3

      Elimina
  15. Che bello tesoro aprire il PC e trovare un tuo post sulla blogroll! Adoro leggerti e questa mattina poi lo posso fare senza fretta (niente lavoro, un pò di acciacchi) ...che belle le tue parole e che belle le foto!
    La ricetta è come al solito perfetta, ma quella salsa deve essere fantastica, come vorrei poterla assaggiare! Ti abbraccio stretta stretta
    TVB
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stellina... io adoro te :) Ti abbraccio stretta stretta anche io e spero proprio di tornare presto! Come stai? Come vanno gli acciacchi? Se ti mando un bacione ti faccio stare meglio? TVTTTTB! <3

      Elimina
  16. Carissima Ely.
    Bellissimo questo post.. Anzi, come sempre.. Scrivi benissimo.
    Le foto sono stupende.. il gattino, la panca piena......
    Castagnaccio delizioso. Non ho mai fatto. Devo rimediare...
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei dolcissima Thais. Spero che proverai questo castagnaccio e che sia di tuo gradimento. Intanto un abbraccio immenso anche a te, con tanto bene. <3

      Elimina
  17. Buonissimo! Castagnaccio e salumi se ben calibrati stanno benissimo insieme!
    Ottima proposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi assolutamente d'accordo, Silvietta! <3 Questo abbinamento poi mi è tanto caro.. Un bacione immenso! :)

      Elimina
  18. Che bello leggere i tuoi meravigliosi post
    complimenti :o)
    ps.. te lo dico ancora
    fai un libro e sarò la prima a acquistarlo:O))
    buona giornata
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teneraaaaa! Mamma mia, davvero sei troppo cara. <3 Un abbraccio stella, ricambio assolutamente tutti i bacioni! :)

      Elimina
  19. Ciao Ely, che posso dire...che anche questa volta sei andata dritta al cuore, ad ogni tua parola il cuore si alleggeriva, ad ogni tua parola il sorriso si allargava...grazie!!! Sono felice per te e Valeria, per la vostra giovane ma forte e bellissima amicizia, siete due persone speciali!!!
    la ricetta è favolosa e originale, bravissima Ely anche le foto sono stupende!!!
    Ti abbraccio forte <3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu sei tanto speciale e ti voglio veramente un mondo di bene, Ely. Sai che sono sincera e sei proprio una stella. <3 Un abbraccio a te, chissà se potrò dartelo di persona un giorno.. sarebbe stupendo. <3 TVTB!

      Elimina
  20. che ricetta molto raffinata per palati incredibilmente raffinati :-) mi piace queste idea delle pera con il castagnaccio e il lardo non l'avevo mai vista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo.. sei sempre gentile e buono! Spero che proverai l'abbinamento allora! <3 Miele, castagne e lardo sono una delizia insieme.. si usano tanto in Valle e non vedo l'ora di tornarci: mi manca troppo! <3 Un bacione di bene e a presto!

      Elimina
  21. Le tue ricette sono sempre più raffinate anche se apparentemente semplici. Sai sempre stupire con ingerdienti particolari e accostamenti deliziosi. Stupisci sempre. E emozioni con e tue parole pene di verità. A presto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mio.. a prestissimo, sì. <3 Grazie delle tue splendide parole, sei troppo buona. :) Un abbraccio pieno, ma pieno di affetto <3

      Elimina
  22. "Lascia che te lo dica: sei certamente amico quando tendi la mano, quando ne stringi una tra le tue; quando abbracci e puoi sentire il cuore di chi ami palpitare accanto al tuo. Sei amico quando sei sincero, quando metti i tuoi occhi in altri occhi e condividi con essi le ore del giorno o della notte. Ma l'amicizia non è solo occuparsi di qualcuno che abbiamo modo tutti i giorni di vedere: l’amicizia non vive nell'ovvietà. " .......lo sai che io oggi avevo bisogno di queste parole???...ti voglio bene Ely, sei speciale, e non mi stancherò mai di dirtelo.
    Hai creato un abbinamento da favola...sei bravissima, secondo me il contest lo hai già vinto, almeno per me.
    Un abbraccio.Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu sei tanto speciale, stella. Tanto. E sono contenta di averti donato delle parole utili a scaldarti il cuore: perchè è quello che significa essere amici e sappi che puoi contare assolutamente su di me. <3 Ti voglio tanto tanto bene anche io, Roby. <3 <3 Un abbraccio immenso e un sorriso luminoso, tutto per te. :)

      Elimina
  23. Senza parole...raffinatezza ed eleganza allo stato puro.
    Grazie per le emozioni che mi regali sempre.
    Un abbraccio
    Antonella
    P.S: Foto bellissime e suggestive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te è un onore tesoro.. visto che sei emozione pura. <3 Grazie, un abbraccio anche a te con affetto <3

      Elimina
  24. Mi hai incantata ancora. E ancora. E sempre profondamente mi tocchi il cuore. Le tue parole hanno sempre una verità, un giusto contesto. Mai sbagliate .. ma come fai, sei un angelo.
    Rivederti nella blogroll mi ha scatenato un fremito di gioia ... che effetto mi fai Elisa, mi sei proprio nel cuore.
    Ti abbraccio forte fortissimo e ancora di più

    La tua ricetta è meravigliosa, molto elaborata e ricercata, elegante e intrigante. Hai accostato profumi e gusti veramenteraffinati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claretta <3 Sei così dolce, ma così dolce.. Ti ringrazio, ma non potrei mai essere un angelo, loro sono più belli di ogni cosa: spero sempre però che siano al tuo fianco per donarti luce e tutto l'amore che meriti. Sei speciale, stella. Sei anche tu nel mio cuore, proprio nel profondo, stanne assolutamente certa!! <3 TVTTTTB

      Elimina
  25. è davvero un piatto goloso, studiato con estrema raffinatezza e passione.
    e leggere i tuoi post è sempre meraviglioso, susciti delle emozioni fortissime ogni volta.
    un abbraccio forte forte Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te un abbraccissimo, cara Linda. Sei un tesoro vero <3 Smuacck! :)

      Elimina
  26. Ciao Ely,

    bentornata innanzitutto...a noi di nonsolobamboo ci sei mancata molto...sia a livello di ricette che di commenti...spero innanzitutto stia bene, e poi che dire del post...sei semplicemente tu...tutto il resto è pleonastico

    ciao

    L

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cari siete! Anche voi mi mancate tanto <3 Tornerò presto, davvero. Intanto grazie di cuore e un abbraccio pieno di affetto sincero!

      Elimina
  27. Ely carissima leggerti è sempre una grandissima emozione!!! con le tue parole, i tuoi racconti soavi porti serenità nel mio cuore..questo racconto è meraviglioso come meravigliosa sei tu!
    ti abbraccio!
    quasi dimenticavo, bellissime le foto!!! e molto molto interessante la ricetta
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaretta mia! :) Sei tu che sei meravigliosa, assolutamente <3 Ti abbraccio anche io, stretta stretta tesoro!!

      Elimina
  28. Carissima che bello rileggerti e sognare con questo inno all' amicizia vera, inaspettata e che resiste anche alla lontananza. Sei unica, come i tuoi racconti e le tue meravigliose ricette,piene di sogni, colori e sapori eterei. Un abbraccio dolce stella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio ricambiato a te, mia dolce Vero. E sappi che quell'amicizia è qui anche per te, con tutto il mio cuore <3 TVTTTTB!

      Elimina
  29. Che bello leggerti i tuoi testi!Sei veramente brava!La tua ricettina e molto raffinata!
    Bacioni,carissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei una stella, Lenia. Grazie, lo stesso posso dire di te con affetto <3 Ti voglio bene! :)

      Elimina
  30. E gia dal titolo.....ho intuito che potevi essere solo tu.....!!!!Avevo una mezza intenzione di fare il castagnaccio......adesso non ho piu dubbi!!!!!Un carissimo abbraccio ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah! Bella la mia Micol <3 Un carissimo abbraccio a te, goccia di cielo <3

      Elimina
  31. Ciao dolcissima Ely,
    anche questo racconto molto bello mi ha trafitto il cuore, le tue parole, il modo in cui scrivi mi emozionano ogni volta!
    Bellissima ricetta sempre con ingredienti tanto ricercati, complimenti davvero!
    Ti abbraccio forte e ti auguro ogni bene di questo mondo t.v.t.b!
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io auguro a te ogni bene possibile... e anche l'impossibile, dolcissima Anto. <3 Ti abbraccio stretta e ricorda quanto sei speciale, ogni giorno della tua vita, amica mia! A prestissimo, TVTTTB! <3

      Elimina
  32. E' vero, Ely, l'amicizia, se è vera, sopravvive anche nella lontananza. Ma credo che l'amicizia debba essere soprattutto PRESENZA, non assenza. E questa presenza si può dimostrare in tanti modi; che ne so, una mail, un messaggio, una letterina...insomma delle piccole attenzioni che dimostrano un pensiero costante per una persona. Quando non ci si vede spesso è più difficile dimostrare di essere presenti, ma si può. E la presenza deve accompagnare ogni momento, anche quelli più difficili. E' facile essere amici quando le cose vanno bene, lo è molto meno quando qualcosa va storto. E' lì che si capisce quando un'amicizia è vera o no.
    Sei sempre grandissima, dolce fatina!
    Un bacione grande, spero di vederti presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste una presenza forte e costante soprattutto nell'assenza. Trovo sia facile essere amici quando tutti i giorni ci si vede, quando tutti i giorni si divide il tempo e lo spazio. Non c'è fatica né impegno nel dimostrare un sentimento vero: è solo stando lontani, purtroppo, che comprendi chi ti è amico davvero... perché l'amicizia non è tutta rose e fiori, è impegno, è consapevolezza di doversi prendere cura dell'altro anche quando non può esserti accanto per milioni di motivi nella vita. E' quell'assenza, paradossalmente, che mostra quanto sappiamo essere davvero presenti. Nessuno penserebbe che l'amicizia debba essere assenza, ma è nelle vicissitudini della vita, quando tutto cambia per tutti, che abbiamo l'opportunità di dimostrare quali sono le cose immutabili che ci accompagnano con verità! E' proprio questo il punto.. vedersi tutti i giorni non è una garanzia e scopri alla fine che, nel bisogno, chi restava in silenzio è colui che davvero non ti ha lasciato mai. E' difficile trovare l'amicizia vera quanto essere amici veri: la virtù deve partire da noi stessi, irradiarsi e sperare che qualcuno la accolga, con la stessa fiducia che elargiamo noi. Un bacione a te, cara, ci vedremo sicuro prestissimo <3

      Elimina
  33. Ciao Ely, una ricetta molto raffinata e di grande fantasia. Il tuo racconto poi è commovente e bellissimo come sempre. E' una vera gioia leggerti. Grazie !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei tu una vera gioia, amica mia! :) Grazie a te, davvero. Un abbraccio e un pomeriggio meraviglioso.. io scappo, il dovere mi chiama. Uff.. TVTTB!

      Elimina
  34. Eccoti!! Ciao Ely, sono felicissima di sentirti^^ ti ho pensata ed eccoti qui^^ bellissimo questo racconto che parla di un sentimento importante come l'amicizia che in fondo non è nient'altro che amore! Si può vivere senza? Io credo di no! Attraverso il blog ho potuto incontrare persone meravigliose per le quali nutro tanto affetto, e che definisco amiche! Perché anche se lontane nel corpo le sento vicine con il cuore, ed è questo ciò che conta^^ ti abbraccio stretta stretta amica mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così, dolcissima amica mia. <3 E tu sei vicina a me come non mai, persino nel silenzio: perchè ti sentirei parlare ugualmente; perchè sei vera e tanto cara. <3 Visto? Ci troviamo anche coi pensieri, stella :D TVTTTTB un abbraccio!

      Elimina
  35. La Vally è davvero tanto dolce e direi che tu, con il tuo racconto meraviglioso, non hai fatto altro che sottolinearlo. E sottolineare anche la tua meravigliosa delicatezza nello scrivere, nel fotografare, nel cucinare. Ely cara, leggerti è sempre una ventata di calore in una giornata fredda, sei splendida...ma sei vera? Ora che so che ti sei incontrata con Vale allora si, ci credo, sei tu! E quel bel micio...che sguardo che ha! Un bacio immenso tesoro!
    ^_^

    RispondiElimina
  36. Ritrovarti oggi è una bella sorpresa ed è sempre bello leggerti!!!
    Il tuo racconto è meraviglioso e il tuo castagnaccio è splendido!!!!!
    Ti abbraccio affettuosamente e ti auguro una felicissima serata!!!

    RispondiElimina
  37. ciao Ely è stato bello leggerti, mi sei mancata e il gatto saggio...è il mio preferito baci

    RispondiElimina
  38. Quanto sei mancata, Ely cara. Ma quanto ti ho anche sentito vicina in questa lontananza. Sei delicata e sensibile, fai parlare il cuore come se picchiettasse sui tasti di un pianoforte.
    Grazie per questa carezza, per queste parole, per questa dolcezza. Grazie semplicemente di esserci....

    RispondiElimina
  39. Bentornata Ely! E' bello leggerti di nuovo!
    L'amicizia vera, ma quella vera, vive nel tempo. Sconfigge la lontananza e tutti gli ostacoli.
    Mi fa piacere ritrovarti qui, sensibile, attenta, bravissima come prima! Splendida ricetta, molto ricercata.

    RispondiElimina
  40. L'amicizia quella vera ce la offri tu che torni sempre da noi e ci doni momenti speciali qui con te.
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  41. bellissimo questo castagnaccio, davvero particolare...io non so dove trovare il vino bonarda, amica mia! come stai? mi manchi un sacco! tvb

    RispondiElimina
  42. Tesoro mio che bello poter leggere le tue parole, ancor più bello sarebbe poterti abbracciare e ringraziare, per la saggezza e la serenità che trasmetti <3
    Ho preso nota, la ricetta è talmente particolare e bella che deve essere riproposta... pensandoti tanto tanto!!!
    Ti abbraccio e ti aspetto... un mondo di bene!!!!!

    RispondiElimina
  43. Ely tu sei un angelo.... ma un angelo vero! Un bascio!

    RispondiElimina
  44. Elyyyyyy!!!!! bentornata!!!! ma sai che , proprio in questi giorni riflettevo sul significato dell'amicizia e, concordo con te.....probabilmente, molti di noi, non l'anno mai incontrata....però non perdo la speranza anche se, andando avanti negli anni, è sempre piu' difficile fidarsi di qualcuno. Io , comunque, cerco sempre di mantenere il mio carattere generoso e disinteressato.....speriamo bene!!!! fantastica la tua preparazione!!! sono tutti elementi che adoro e che tu hai accostato magistralmente. Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  45. La tua dolcezza mi lascia sempre senza parole...e anche se non ci siamo mai viste di persona sono contenta di averti incontrata!!! Il castagnaccio è una meraviglia, da provare assolutamente! Un abbraccio

    RispondiElimina
  46. Che piacere risentirti Ely!!!
    Le tue parole, i tuoi splendidi racconti come sempre mi avvolgono e mi donano una piacevole sensazione di benessere!!
    Questo purtroppo per me non è un periodo felice e tu con la tua dolcezza sai darmi quella positività di cui ho bisogno!!
    Ti abbraccio forte forte e ti faccio tanti complimenti per l'interessantissimo castagnaccio
    Carmen

    RispondiElimina
  47. Holaaaaa Ely, estoy media perdida, con el fin de año, aqui en esta parte del mundo todo se da por terminado, para comenzar en enero las vacaciones de verano, ademas con mi enfermedad congenita, ando jorobada, pero aqui estoy, visitandote, viendo todo tu post, como siempre una maravilla, un besote grande

    RispondiElimina
  48. eccotiiiiiii ....
    ma che dolcezza in questa post e che calore, che amore .... le panchine sulla zucca sono fantastiche e il micione....lo adoro ovviamente ! e poi sento il tepore del camino, la copertina, la tisanella ....
    grazie , ci voleva proprio perchè tempo che se anche fino ad ora le temperature sono state miti , tra poco scoppierà il vero freddo e sarà lungo !
    ti abbracccccciiiiiiiiiiiiiiiiioooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  49. Eccomi qui finalmente....ho visto il tuo post stamattina ma solo adesso sono riuscita a leggermelo con calma! Mi ci ritrovo molto nel tuo racconto, purtroppo la vera amicizia è difficile da trovare e ho avuto parecchie delusioni...le mie migliori amiche sono le mie colleghe, che adoro!!!!

    Che piatto sublime hai creato!!!! Una gioia per il palato e per gli occhi!!!:) un bacione cara Ely!!! Torna presto!!!

    RispondiElimina
  50. Ciao Ely! Bentornata! Rileggere uno dei post mi arricchisce sempre e mi mancava! Condivido ogni singola parola del tuo meraviglioso racconto. L' amicizia vera è difficile da trovare ed anche da mantenere. Spesso gli amici lontani si rivelano essere quelli più vicini.Che squisito il tuo castagnaccio!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  51. Quanto mi 6 mancata Ely ^_^ Leggerti, gustarmi ogni parola e sentirne il profumo profondo è sempre una carezza al cuore...a presto! TVB
    la zia Consu

    RispondiElimina
  52. Carissima Ely,
    che bello leggere i tuoi post.
    L'amicizia è davvero una cosa speciale, che richiede il dono di se. Questo dono reciproco richiede una particolare condizione, che ci sia sintonia ed è difficile entrare nella stessa sintonia.
    Ci sono persone che hanno la capacità di entrare in empatia con tutti e penso che tu abbia questo dono speciale. Ogni tuo racconto ed ogni tua ricetta sono un regalo fatto con tanto amore.
    Sei nel mio cuore e nelle mie preghiere, ti mando un grandissimo abbraccio,
    Marina

    RispondiElimina
  53. Era da un pò che non passavo.. mi sa che mi sono persa qualche post.. devo assolutamente recuperare!! intanto stupenda questa ricetta!!

    RispondiElimina
  54. ciao tesoro!! che ricetta ....mmm... non mi vengono le parole...ho l'acquolina!!!!! veramente mi stupisci sempre con la tua creatività abbinata alla tua dolcezza!

    RispondiElimina
  55. Cara Ely, come al solito ho letto tutto d'un fiato la tua nuova storia...
    Gustando proprio una bella fettina di castagnaccio, che adoro...
    A presto!
    V

    RispondiElimina
  56. L'altro giorno, sul lato del mio blog, ho adocchiato che avevi fatto un nuovo post ma non avevo tempo per leggerti con la dovuta attenzione. Non volevo entrare qui da te con la fretta e no assaporare fino in fondo la carezza del tuo scrivere. Amica mia l'amicizia che sento per te è quella che hai descritto e allora ecco che sono la tua micia, ricciolona e spettinata. Ecco che le mie "zampe" ti sfiorano per una carezza. Ecco che i miei occhi splendono di affetto sincero per te ... e non importa se il castagnaccio non mi piace, no non importa. Quel che conta è che sono stta con te, questi pochi minuti, per leggerti e dedicarti qesta attenzione che meriti tutta, senza distrazioni di sorta.
    Ti aspetto quando vuoi, da me o da te, l'importante è ritrovarti e sapere che sei sempre così dolce e cara. Tu sai che io ci sarò, sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely comincio a preoccuparmi ... tutto bene? Il mio blog ha cambiato casa, ti metto qui il nuovo indirizzo, non vorrei proprio perderti di vista.
      http://blog.cookaround.com/ipasticciditerry/
      Mi mandi un segnale? Spero che il mio abbraccio ti arrivi stretto stretto. ♥

      Elimina
  57. Che bello rileggerti Ely, mi mancavano i tuoi racconti e questa ricetta è buonissima...hai abbinato ingredienti poveri con un risultato molto raffinato!!!
    Un bacione e buon fine settimana!! :-)

    RispondiElimina
  58. E' un piacere rileggerti.
    Il castagnaccio alle pere l'ha presentato in maniera molto bella.

    RispondiElimina
  59. Ciao Ely...una lacrima sta scendendo sul mio viso ricordando quei miei due pelosi che da poco più di un mese non sono più con me. Quei pelosi che per me erano amici, fratelli e non dei semplici animali da compagnia...
    Per me l'amicizia non è sentirsi tutti i giorni, vedersi tutti i giorni, ma sapere che tutti i giorni ci siamo l'un per l'altro... Quando senti un'amica anche dopo mesi ed è come se ci si fosse appena lasciate... Quando non trovi le parole giuste e l'altra parte finisce per te la frase come se le parole uscissero dalle tue labbra....
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  60. Ciao Ely....questo tuo post non può essere più adatto al momento che sto attraversando...e tu sai perchè! Ho avuto tante sorprese in questo periodo in merito all'amicizia...bellissime sorprese!
    Buonissimo il castagnaccio, ne prendo un pezzetto così mi tiro su, che dici??? ;-)
    ti voglio bene Ely!
    un bacio
    Mari

    RispondiElimina
  61. Io spero che le mie amiche la pensino come il gattino della tua storia, perché io sono davvero così...sono un'orsa imbranata refrattaria ai complimenti, che si scorda di telefonare per le occasioni ufficiali, che non ha mai voglia di fare pettegolezzi e che spesso è risucchiata dagli impegni....ma spero che loro sappiano che sono sempre pronta a fare qualunque cosa per loro, se ce n'è bisogno...Ti abbraccio forte e ti ringrazio per la storia e per la ricetta meravigliose anche stavolta, come sempre!

    RispondiElimina
  62. mi rasserena sempre passare a trovarti,c'è sempre tanta dolcezza nelle tue parole e i tuoi piatti, così originali e deliziosi ,riescono ad attrarmi intensamente...Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  63. Che belli i tuoi racconti ! Mi fanno emozionare sempre ! I tuoi piatti poi .... sempre unici ed originali !
    Bacioni

    RispondiElimina
  64. L'amicizia,se è vera, sopravvive anche nella lontananza e nelle difficoltà ; non è facile trovare dei veri amici. La tua riceta è favolsa , un piacere per gli occhi e per la gola. Un abbraccio, buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  65. Ciao tesorino !! Che bella presentazione che hai fatto a questo magnifico castagnaccio.
    Non vedo l'ora di farlo anche io per la mia famiglia.
    Un abbraccio strettissimo da tutte noi!!
    Buon w.
    Inco

    RispondiElimina
  66. Ciao, anche idea originale utilizzare le pere e gli anacardi dentro il castagnaccio! Noi ci siamo sbizzarrite solo con noci, fichi e uvetta, ma alla prossima ci mettiamo pure noi le pere! l'accostamento con il lardo lo vediamo davvero bene.
    baci baci

    RispondiElimina
  67. che bello leggerti, i tuoi racconti, così come le tue ricette, sembrano provenire da un mondo aprallelo, ovattato, dove non esiste altro che una raffinata delicatezza d'animo!

    RispondiElimina
  68. Una salsa de lujo con pera un postre Gourmet quedará un poco para mí??,abrazos.

    RispondiElimina
  69. ma che delizia il castagnaccio, lo doro!!! Un abbracio cara Ely,che bello è leggerti!!!!

    RispondiElimina
  70. Che bello leggere i tuoi racconti Ely! Ti trasportano lontano e ti fanno riflettere.
    Ottimo il castagnaccio, e particolare l'abbinamento. Sicuramente da provare.
    Un abbraccio fortissimo...

    RispondiElimina
  71. Ciao!! mannaggia arrivo in ritardo per il post e mannaggia alle malattie autunnali!! mi stavo perdendo questa delizia!! il micino saggio!! *__________________* pensa proprio stasera mentre andavo a fare la spesa nel mio paese un micino uguale a quello della tua foto mi è venuto incontro solo per salutarmi! anche se pioveva! lo vedo sempre quando passo per quella strada e anche oggi, gli dicevo vai a casa che ti bagni e lui miao miao non è andato via fino a quando non gli ho dato una carezza sulla testolina ^_^ un bacione!! TVTTB!

    RispondiElimina
  72. Ciao Ely! Fantastico il tuo castagnaccio... Lo assaggerei molto volentieri! Buon week-end! :)

    RispondiElimina
  73. Carissima amica! In questo periodo di corsa e lontananza un po' forzata da web e cucina mi era sfuggita questa meraviglia di post!!!Che incanto, la ricetta, le foto, e le tue parole!!!Mi piace sempre tanto il tocco personale e delicatissimo che dai al cibo che prepari!! a presto...

    RispondiElimina
  74. .....da far perdere il fiato....

    RispondiElimina
  75. Cara Ely ultimamente ero poco al pc per vari problemi facevo solo in tempo a postare,ma sai che ti penso sempre tanto anche se ultimamente ti trovo poco anche a te sul web,il tuo castagnaccio è favoloso e le tue foto sempre splendide che solo a guardarle mi fanno venire una voglia pazzesca di assaggiare le tue prelibatezze,un bacione grande e Buona Domenica ^_^

    RispondiElimina
  76. Sei un vulcano di idee...ma dove le trovi? Questa versione di castagnaccio è strepitosa...mio marito ne andrebbe matto!!

    RispondiElimina
  77. Ely sei un tesoro di idee e buoni pensieri , ogni volta che ti leggo mi tuffo nel mondo di sogni che vorrei...questo castagnaccio è un travolgente incontro di sapori....mmmmhh credimi vorrei essere un uccellino per volare su una di quelle meravigliose porzioni ..con il lardo che sembra un candido velo ...davvero pazzesco....!! un caro abbraccio pieno di buona sorte gioia....!!

    RispondiElimina
  78. you should be the new masterchef:)

    RispondiElimina
  79. Un incontro di sapori unico... unico proprio come te <3

    RispondiElimina
  80. Ely che bello leggerti... Il tuo racconto e bellissimo e la ricettina divina... Poi con il lardo di Arnad...! Un bacione cara!

    RispondiElimina
  81. Ely espero que hayas pasado un lindo fin de semana. Por aquí no existe la costumbre de comer castañas, por lo tanto no existe la harina pero me da curiosidad el poder probar tu plato.
    Beso desde Argentina

    RispondiElimina
  82. Questa ricetta dal deciso sapore autunnale è davvero speciale e non mancherò di provarla, le immagini che hai scelto sono davvero evocative e in questo mattino di nebbia in pianura, assaporo anche il nuovo dolce racconto che hai voluto regalarci, grazie e buona settimana!!

    RispondiElimina
  83. due delle mie donne preferite insieme? una coppia bellissima!!! peccato non poterci essere...
    Ely, tu sei speciale, anche in cucina.... che abbinamento meraviglioso!
    un grosso, enorme, stritolante abbraccio!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  84. Carissima Ely, devo dirti un paio di cosine. La prima è che alla buon'ora dovresti pubblicare un libro (che andrebbe a ruba, giustamente) così io potrei andarmene in giro dicendo "la conosco" e ciò mi darebbe incommensurabile soddisfazione :-). La seconda è la tua dispensa mi turba, conosco la metà degli ingredienti che di solito usi nella tua cucina (meno male, non è questo il caso) e mi sento ignorantissima. Orsù, organizza un corso per arricchire le mie conoscenze alimentari, mi iscrivo subito. La terza è che ho indetto un piccolo giveaway e sarei iper felice se partecipassi .-))))). Ti aspetto da me. La quarta è che anche stavolta fra ricetta e foto mi arrovello nel dubbio di cosa mi piaccia di più. Un bacio, cara, e splendida serata <3

    RispondiElimina
  85. sono passata a cercare le tue crostatine alle mele ed ecco che mi trovo un post, ho la testa così tra le nuvole che mi sfugge tutto, ultimamente poi ho la pressione bassissima che quasi non riesco ad alzarmi dal letto. Spero domani di stare bene per poter andare finalmente alle poste :)
    ma che bello quel gattone, sembra quello di un mio post precedente, lo hai visto??? non quello rosso di oggi. Ultimamente più che mai ho un forte desiderio di prendermi un gattino, ma purtroppo me lo dovrò far passare perchè non mi va di farlo vivere chiuso in casa, mi sembrerebbe di tenerlo in prigione.
    Tesoro fai sempre delle specialità che mi incuriosiscono moltissimo.
    Un abbraccio
    TVB
    Sabina

    RispondiElimina
  86. Un dolce autunnale con quella salsa...magnifico accostamento! Come sempre ci regali ricette meravigliose, accompagnate da racconti emozionanti! Anche se siamo lontane ti abbraccio forte e spero che tu possa sentire il mio cuore palpitare vicino al tuo! A presto bellissima farfalla che voli da noi donandoci la bellezza del tuo cuore!!!

    RispondiElimina
  87. Ely tra tutti i miei impegni ogni tanto sento quella necessità di venire a leggerti e resto sempre con la voglia di tornare, grazie

    RispondiElimina
  88. Dolcissima Ely, perdona la mia assenza...
    Io amo perderti nelle tue parole, nei tuoi scatti e nelle tue ricette, riesci sempre a stupire e porti magia tra di noi <3
    Un bacio e un abbraccio fortissimo, Ely :* <3 <3

    RispondiElimina
  89. Ciao a tutti.
    Nel suo nuovo incarico e ho anche non hanno commentato! Mi dispiace, ma mi piacciono i piani di Satana e ho dovuto scrivere a voi qui molto prima. Ma il fatto che io sono :) farina di castagne? Che non ho sentito, qui in Polonia è grano, ma io non ho ancora visto questo! E l'olio di oliva? Che ho un sacco. Ogni mese, papà importato dall'estero. Ok, ho finire perché devo cadere <3

    Yours!

    RispondiElimina
  90. Solo un passaggio. Credo di aver capito che per te non è un buon periodo, e sono qui solo per dirti che ci sono per quel poco che può valere e che anche se conosco il colore dei tuoi occhi voglio bene alla tua anima che ho imparato a conoscere attraverso le tue parole di mille post.
    Ti abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  91. Cara Ely per me è una gioia infinita immegermi nella magia dei tuoi racconti. E quanta dolcezza e verità nelle tue parole. Ricordati che io ci sarò sempre per te, in ogni momento, anche solo per dirti ciao.
    Un grosso abbraccio

    RispondiElimina
  92. Una ricetta di alta cucina, raffinata e gustosa. E' sempre un piacere passare da te.
    Un abbbraccio
    Buona serata

    RispondiElimina
  93. Era un po' che non passavo da qui...come è saggio questo micino che parla dritto al cuore. Un abbraccio forte e a presto!! :)

    RispondiElimina
  94. Cara Ely, c'è qualcosa che ci rema contro ... non riesco a leggere per tempo i tuoi messaggi. Ma io ogni tanto ti vengo a cercare, ed eccomi qui :). Adoro il castagnaccio, e così diventa un piatto raffinatissimo, grazie quindi. Sono contenta di leggerti. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  95. Cara Ely, era da un pó che non passavo, perdonami per la mia assenza, il tempo non basta mia. Passare dal tuo blog é una ventata d'aria fresca, trovo sempre qualcosa da portare con me. Il piatto é splendido e quel micione ancor di piú. Ti abbraccio, spero tu stia bene e ti auguro un buon fine settimana. Leti

    RispondiElimina
  96. chissà se prima o poi anche noi ci potremo abbracciare...
    Che strepitosa versione di castagnaccio la tua!
    Un abbraccio grande dolcissima e bellissima persona.......

    RispondiElimina
  97. Cara Ely eccomi qui... Avevo voglia di una storia come solo tu sai raccontare e così con calma sono giunta fino a te, anche se passo poco ultimamente sappi che ti porto sempre nel cuore, la'micizia è un filo sottile che lega due cuori e anche se non ci sentiamo spesso so che ci sei e ti penso... Un bacione cara e buona domenica!
    p.s. Questa ricetta potrebbe piacere anche a me che purtroppo non amo il castagnaccio :-)

    RispondiElimina
  98. Continuo a ripeterti che sei una creatura magica, non sei terrena lo so che è così. Hai troppa sensibilità e delicatezza innata per essere fatta di carne ed ossa. Sei eterea, una fatina di sicuro, un angelo custode magari. Ely tesoro carissimo, entrare nel tuo blog mi porta sempre in un mondo incantato, che bello che ci sei ^_^

    RispondiElimina
  99. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  100. Superba come sempre! Nel tuo narrare e nel tuo cucinare!

    RispondiElimina
  101. Ciao Ely, era da un po' di tempo che non passavo a trovarti.
    Sempre un piacere vedere i tuoi manicaretti e leggere le tue dolci parole.
    Un bacio grande ti voglio bene.

    RispondiElimina
  102. mi manchi tantissimo amica mia ....ma capisco il" momento"ricordati soltanto che io ci sono sempre e che ti vbttt !!!!!

    RispondiElimina
  103. Leggere i tuoi racconti mi rilassa, e leggere oggi di questa bella amicizia è bellissimo. Dalle tue parole si percepisce un grande dolore che hai o stai attraversando e spero tanto che l'affetto e l'amicizia vera possano portarti tanta gioia,sole e sorrisi nella tua vita.
    Ora però accetto volentieri una fetta del tuo castagnaccio che con le pere non l'ho mai provato.
    Buon giovedì luminosissimo
    Enrica

    RispondiElimina
  104. Carissima Ely non si possono non amare i tuoi racconti, e quando si parla di amicizia....che argomento delicato e bellisimo allo stesso tempo. Amo leggere con calma e assaporare ogni tua parola, come questo squisito castagnaccio. Un saluto Emanuela.

    RispondiElimina
  105. I tuoi racconti sono sempre magnifici.
    Anche se ci conosciamo poco, ti mando un abbraccio forte forte.
    Baci

    RispondiElimina
  106. Ely tesoro come stai? ti ho appena letto nel nuovo blog di Terry... non sai quanto mi è dispiaciuto leggere non stai bene.... spero che tutto si sistemi presto e ritorni tra noi la Ely spensierata... avevo perso anche questo post perchè sono stata assente un mesetto anch'io... ti mando un abbraccio grandissimo stella pieno d'affetto:*

    RispondiElimina
  107. Al castagnaccio in versione salata non avrei mai pensato... ma come sempre tesoro tu riesci a sorprendermi in tutto, non solo nelle ricette!!
    Come vedi anch'io riesco a trovare sempre poco tempo per il blog ultimamente e me ne dispiace davvero tanto.
    Ti abbraccio forte e ti mando un grandissimo bacio.
    A presto.

    RispondiElimina
  108. Ma cos'è questa cosa meravigliosa!!!!! Pensa che sto scrivendo il commento e ho letto solo di corsa la ricetta.......I tuoi racconti poi vanno assaporati, non si può correre!!

    RispondiElimina
  109. Ciao Ely, è sempre una gioia immensa ritrovarti!
    Purtroppo anch'io mi assento sempre più spesso dal web ma, come dici te, certe amicizie (seppur virtuali) si portano nel cuore e alla prima occasione si corre a ritrovarle.
    Ti lovvo anch'io, mia cara.
    Un abbraccio grande
    Sabrina

    RispondiElimina
  110. Dopo tempo rieccomi cara amica chef! Come va?
    Questo castagnaccio è veramente invitante, complimenti!

    RispondiElimina
  111. Non mangio lardo, ma mi piacciono le foto, e la salsa, e quel bel gatto, e le zucche!!! La storia devo ancora leggerla, torno dopo... ma mi manca sempre il tempo!

    XX
    Alessandra

    RispondiElimina
  112. Ely tesoro tutto bene!Mentre ti abbraccio e ti penso,leggo la tua storia...son qui da sola in silenzio e voglio"gustarmela"tutta!

    RispondiElimina
  113. Forse son fortunata,non so,credo di averla incontrata due volte,si,l'amicizia quella vera.Una la conservo nel mio cuore e mi ha accompagnato per quasi trenta anni,la custodisco gelosamente e non vi è giorno che non le dedico un pensiero e l'altra la vivo quotidianamente!Mi hanno regalato e regalano tante emozioni,a volte coraggio e speranza,spero solo ricambiare con la stessa sincerità!Grazie per questo racconto,sembra quasi una fiaba con quel gattino dagli occhi di luna che sussurra coraggiose riflessioni alla sua padroncina!Ti abbraccio amica mia,sei unica e non mi stanco di dirtelo!

    RispondiElimina
  114. la tua capacità di raccontare è unica come le tue ricette, un saluto e un abbraccio

    RispondiElimina
  115. Capitata per caso su questo blog...non ti mollo più.Brava!

    RispondiElimina
  116. Ma questo post....me lo sono fulminato??? ma guarda te, meno male che sbircio sempre indietro....la micia tricolore è stupenda!!!!

    la presentazione sempre da rivista. chapeau!

    RispondiElimina