lunedì 28 luglio 2014

Crema tiepida di miglio, agave e gelatina di rose con bastoncini croccanti ai mirtilli rossi

La luce pacifica del tramonto illuminò morbidamente il giardino del vecchio edificio in mattoni, mentre l’aria si vestì di una tenera aura dorata. Luminosi toni aranciati adornavano i profili delle foglie, delle alte cime dei tigli; qualche ape ronzava sognante tra i rami nodosi di un saggio glicine, mentre fitti cespugli di rose mostravano la loro abbondanza attraverso innumerevoli boccioli, contornati delicatamente da linee lucenti dipinte dal sole. Era uno spettacolo troppo bello per essere ignorato: fu così che Marica, lasciando per un attimo la sorellina Chiara a rincorrere alcune farfalle dalle ali turchesi, si fermò per un istante ad ammirarlo.
Rapita dal luccichio dei cristalli di rugiada tra le spine, osservò gli intricati disegni che i petali creavano al centro dei fiori; pensò a quanto somigliassero a soffici nuvole, impreziosite da gocce che parevano quasi minuti diamanti. La piccola accostò così il visino ad un bocciolo, chiudendo gli occhi e respirando profondamente la sua delicata fragranza; si abbandonò a quella sensazione meravigliosa, percependo un senso di quiete e di pace: il cinguettio degli uccellini, la brezza tiepida che le sfiorava il viso e quella sorta di silenzio che aleggiava tra gli alberi erano proprio un soffio di paradiso. Persino il rumore cadenzato e sottile delle cesoie di Guglielmo, l’anziano giardiniere, le pareva piacevole e rassicurante: spesso lo osservava mentre lavorava meticolosamente, ogni volta che accomodava le rose o potava qualche siepe.
Non sempre Guglielmo sembrava accorgersene, intento com’era ad occuparsi di foglie e fiori: eppure Marica pensò che forse, il più delle volte, non lo desse semplicemente a vedere, pur riconoscendo la presenza di qualcuno che lo stava osservando. Sentendosi improvvisamente sola, la bimba si voltò a cercare con lo sguardo la sorellina Chiara: dopo che la vide ai piedi della grande quercia del giardino, agitò il braccino per chiamarla; Chiara si alzò e raggiunse immediatamente sua sorella nel roseto: iniziarono così ad osservare insieme i gesti lenti e meticolosi dell’anziano Guglielmo, occupato come ogni pomeriggio a spruzzare dell’antiparassitario sul cespuglio di candidi boccioli.
Fu quindi inevitabile che, qualche istante dopo, l’uomo sentì addosso i soliti quattro, vispi occhietti, intenti a spiarlo: ma quel pomeriggio decise di interagire e si voltò verso di loro, sorridendo ad entrambe pacatamente. Marica e Chiara ricambiarono con timidezza, abbassando per un istante lo sguardo, nella tenera vergogna di essere state scoperte.
<Sono belle queste rose, non trovate?> disse ad alta voce Guglielmo, accarezzando delicatamente quella che teneva tra i rigidi guanti da giardino, mentre le bimbe annuivano con lentezza.
<Sapete, sono creature davvero speciali. E hanno un prezioso segreto> continuò.
<Davvero?> chiesero curiose le bambine, superando ogni introversione <E quale, possiamo saperlo anche noi?>
Guglielmo finse di pensarci un poco, sospirando dubbioso. Aggrottò le sopracciglia e arricciò le labbra sotto i folti baffi bianchi, con aria seriosa: ma quando vide Marica e Chiara deglutire col fiato sospeso, l’anziano giardiniere si lasciò andare ad una sonora risata.
<Ma certamente, perché no?> ridacchiò l’uomo, facendo loro cenno di avvicinarsi.
Le piccole si affrettarono a sedersi accanto a lui nell’erba e tesero attentamente le orecchie per ascoltarlo.
<Dovete sapere che le rose nacquero dal sogno di un bellissimo angelo, che un giorno decise di farlo divenire realtà: si impegnò quindi a forgiarle, perché fossero impalpabili e fragili come i desideri, adoperando veli di nuvole al tramonto e fili lucenti di ragnatele bagnate di rugiada. Adornò con esse i giardini della terra, pensando di fare cosa gradita ai figli del Signore; immaginò che gli uomini potessero essere grati di tanta grazia e bellezza, eppure presto si rese conto di aver commesso un errore. Come ogni essenza pura e gracile, furono purtroppo soggette alla cattiveria e alla crudeltà spesso tipiche di questo mondo: furono offese e maltrattate per egoismo personale; furono maneggiate con superficialità, strappate e tagliate, finendo per appassire lontane dai loro giardini.
Fu così che le rose iniziarono a soffrire, profondamente e intensamente, fino a far vincere il sentimento primitivo e graffiante del dolore: quella sensazione che, dopo tanto patire, riesce a rendere spietati anche gli individui più benevoli. Esse seguirono meramente l’istinto e si difesero, coprendosi di spine affilate e appuntite come spade: risposero al male, provocando altro male in chiunque avesse tentato di toccarle ancora.
L’angelo che diede loro vita si accorse allora che quelle non erano più le creature innocenti e leggere che aveva plasmato: si domandò come avrebbe potuto convincerle ad essere meno spietate, a tornare ad essere incantevoli come sogni, oltre che un sollievo per gli occhi e per l’anima. Pensò e ripensò a lungo, ci lavorò intensamente, cercando di levigare ogni spina e di renderle nuovamente aggraziate. Ma fu tutto inutile: le rose appassivano e ferivano chiunque tentasse di accostarsi a loro. Eppure fu proprio quando decise di abbandonare il suo capolavoro, affranto e abbattuto, che infine capì: nel suo progetto, visto e rivisto più volte, aveva tralasciato qualcosa di fondamentale. Solo quando per intercessione del Signore le dotò finalmente di un cuore, quando qualcosa palpitò calda nel centro dei loro petali, il suo sogno si concretizzò come da sempre lo aveva immaginato, trasformandosi nell’opera più bella mai vista.
Solamente allora queste creature iniziarono a profumare, regalando al mondo un miracolo celeste che inebriò l’aria.
Le rose, prima senza una vera e propria anima, capirono così tra un battito e l’altro che amare era l’unica vera difesa che avrebbero potuto adottare contro un’umanità così crudele e opportunista; decisero di imparare dal dolore, che spesso invecchia e abbruttisce, mantenendo le spine ma donando al contempo bellezza, gioia e carezze odorose. Decisero d’essere esempi, decisero di mostrare cosa fossero le virtù del perdono e del coraggio: non importa quanto male avrebbero potuto ancora ricevere, le loro spine sarebbero comunque restate monito ed arma; ebbero il coraggio di sfidare perennemente il gelo e la morte della terra, rifiorendo con testardaggine con l’ennesima bella stagione. Perché per vivere ci vuole proprio questo: testardaggine, coraggio e capacità di perdonare. Soprattutto, è necessario avere un cuore: lo stesso che questi fiori invitano insistentemente ad usare, troppo spesso dimenticato, per far sì che anche l’essere umano possa elevare la sua essenza emanando il profumo dell’anima>.
Marica e Chiara, finora perse nella voce rassicurante del vecchio Guglielmo, si guardarono emozionate e stupite. Poi osservarono ancora le rose che avevano attorno, con lo stesso sguardo luminoso di chi legge una bella poesia: potevano percepirne il delizioso e fresco profumo, emanato direttamente dai battiti di preziosi e palpitanti cuori fioriti.
<Ora che conoscete il segreto di queste creature> continuò il saggio giardiniere <fatene un buon uso>. Poi, prima di raccogliere le cesoie e di rimettersi nuovamente al lavoro, guardò negli occhi le bambine con amore e terminò: <Non dimenticate mai cosa significa avere un cuore, né soprattutto cosa significa usarlo; rimembrate in ogni istante di ascoltare ogni suo battito e di distinguervi nel dargli ascolto quotidianamente. Siate sempre come le rose: solo così, di fronte alle mille avversità della vita o ad un’esistenza spesso dura e faticosa, renderete comunque il giardino della terra il luogo più profumato e prezioso al mondo>.



Crema tiepida di miglio, agave e gelatina di rose con bastoncini croccanti ai mirtilli rossi

Per la crema tiepida
(senza glutine, senza lattosio, vegan)

500 ml latte di miglio (IsolaBio)
50 ml di sciroppo d’agave
1 cucchiaino di vaniglia naturale in polvere (Rapunzel)
3 cucchiai di gelatina di petali di rose (Favols)
25 gr di amido di mais


Per i bastoncini croccanti ai mirtilli rossi
(senza lattosio, vegan)

2/3 fogli di pasta fillo*
Zucchero di canna integrale (o normale se preferite) q.b.
Burro di soia (Provamel) o in alternativa margarina 100% vegetale senza grassi idrogenati, q.b.
Mirtilli rossi essiccati q.b.

* questi bastoncini croccanti non sono indicati per celiaci poiché la pasta fillo contiene, in questo caso, farina di frumento.

Preparare la crema mettendo in una casseruola il latte di miglio, lo sciroppo d’agave e la vaniglia. Portare quasi a bollore e aggiungere la gelatina di petali di rosa, mescolando finché non si sarà sciolta. Spegnere il fuoco e lasciare intiepidire. Versare il composto in una ciotola in cui avrete messo l’amido di mais, girando con una forchetta affinché non si creino grumi. Trasferire nuovamente il tutto sul fuoco, mescolando fino ad addensamento. Porre la crema a raffreddare in una ciotola, ben coperta a contatto con della pellicola alimentare. Una volta tiepida, porre in coppette e lasciare riposare fino a che non raggiungerà la temperatura ambiente**.
Dedicarsi quindi alla preparazione dei bastoncini in pasta fillo: tagliare i fogli in tanti rettangolini, cospargerli lievemente con un velo di burro di soia (o margarina vegetale) e di zucchero. Posizionare su ciascun rettangolo qualche mirtillo rosso, arrotolarli dal lato lungo e torcerli con delicatezza. Porre in forno caldo a 190°C per ca. 10/15 minuti, fino a doratura.
Servire le coppette di crema tiepida con i bastoncini croccanti.

** nulla vi vieta di gustarla anche fredda, se preferite. Ma abbiate pietà, qui è da un mese che piove e pare novembre, con gocce d’acqua che sembrano padelle. L’estate finora non l’ho mica vista.. e beviamo ancora cioccolata calda...

Siate sempre come le rose. Possiate ricordare quanto amare sia l’unica grande risorsa contro l’aridità e il male; possiate percepire sempre ogni battito del cuore, ascoltarlo e assecondarlo ogni giorno, a tal punto da inebriare permanentemente il mondo con lo splendido, indistinguibile profumo della vostra anima.

…e un pensiero speciale va chiaramente alle due splendide bimbe di questo racconto che, con la loro adorabile mamma, non mancano mai di sognare e fantasticare con me e con le mie storie!

Anche se purtroppo è spesso ormai difficile trovare del tempo per rifugiarmi nel mio amato bosco, non manco di passarci appena posso: i giorni, le settimane o i mesi passati sembrano così essere stati meno lunghi e mi pare di avervi lasciato solamente ieri.
Vi abbraccio tutte/i con affetto e, come sempre, a presto. Lo spero davvero.


183 commenti:

  1. ma ciaooooo bentornata.....che meraviglia la tua crema, sono le 4 del mattino, sono senza occhiali e non vedo nulla quindi leggerò domani il tuo post
    un bacione
    sabina

    RispondiElimina
  2. E' una gioia rileggerti, come sempre..carissima Ely!!!
    Il tuo tenero racconto, la tua ricetta delicata, il tuo scrivere, che bello!!!
    Il tempo è inclemente ovunque, non ti dico qui al mare..sorvoliamo, va!
    Un abbraccio cara, fortissimo, e a presto. Lo spero tanto ♥

    RispondiElimina
  3. Un ritorno silenzioso, delicato ma in grande stile....un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Stamani ho aperto la mia pagina, come tutte le mattine. E mi sono detta "sento che Elisa ha scritto". Eccomi, tu hai scritto e io "ti leggo". Leggo come le lunghe salite siano di grande insegnamento, di come le fatiche si trasformino in forza e di quanto la sensibilità accompagni ogni tuo passo.
    Trovo che la rosa sia l'emblema della vita e tu non solo ce l'hai raccontato con delicatezza e poesia, ma ce l'hai anche fatto assaggiare con questa crema delicata e magica. Come te.
    In questo silenzioso e costante pensiero, spero sempre che la tua lotta ti porti ad una vetta di pace e serenità. Ma in questa lotta ci sono anche io, e sono felice di sapere che.... è come se non ti lasciassi sola. Con questo amore elogiato nelle tue parole, pieno di rispetto e forza, ti abbraccio e ti auguro quella serenità che il tuo bosco riesce a trasmetterti.
    Ti voglio bene dolce creatura.

    RispondiElimina
  5. Dolce Ely, sei il mio raggio di sole in questa oserei dire "novembrina" giornata di fine luglio. Riesci sempre con le tue delicate parole e le tue deliziose ricette, a regalarmi un pizzico di felicità, sei come una boccata d'aria pura <3
    Un mix di profumi, consistenze e sapori davvero speciale nella tua proposta di oggi!!!
    Un affettuosissimo abbraccio, spero a presto...

    RispondiElimina
  6. Ciaooooooooo era così tanto tempo che non aggiornavi più.. spero tutto bene!Mi mancavano questi tuoi racconti ricchi di poesia ed emozioni! Bellissima la storia della rosa.. noi tutti dovremmo essere come loro.. belle.. fragili.. con un cuore grande.. ma con delle spine che possano difenderci e renderci poco più forti di fronte agli imprevisti della vita... Ti abbraccio..

    RispondiElimina
  7. Ely, che bello leggere le tue parole, la tua dolcezza e la tua ricchezza interiore, mi danno serenità!
    Un abbraccio enorme, spero tu stia meglio... io affondo il cucchiaino nella tua prelibatezza!
    Un pensiero.

    RispondiElimina
  8. Ciao!!!! che bello risentirti!!! vorrei avere la tua forza invece mi manca spesso e spesso vorrei non averlo un cuore per non soffrire spero di risentirti presto!!!

    RispondiElimina
  9. Ely :) mi torni in mente spesso. Pur non essendo presente come una volta, sta' sicura che sei sempre nel cuore di molte persone, che riescono ad avere un pensiero per te anche se non ti vediamo direttamente.
    Il racconto di oggi sembra un po' la storia della mia vita, di come inizialmente fossi come le rose, anche se le spine, più che verso gli altri, erano rivolte soprattutto a me. Imparando il perdono, la tolleranza, la comprensione credo di essermi fatta uno dei più grandi regali: per quanto la vita non sia generosa con te ci sono sempre due modi per affrontare le cose, e scegliere quello che ti trascina più giù, anche se spesso più immediato, non ti fa crescere e non ti permette di essere sereno anche in mezzo alle difficoltà, perchè si può.
    Un forte abbraccio dolce Ely, delicata come un petalo ma forte come una spina <3
    Spero di ritrovarti presto :*

    RispondiElimina
  10. E' sempre un piacere rileggerti. E poi torni con una ricetta molto particolare: quei bastoncini croccanti, in particolare, li voglio provare prestissimo.
    Un abbraccio
    Giulia

    RispondiElimina
  11. Che piacere rileggerti, bella la storia della rosa.
    Mi stuzzicano molto quei bastoncini. Foto stupende ed evocative come sempre. A presto!

    RispondiElimina
  12. Cara Ely,
    come sempre le tue storie conquistano il cuore della gente.
    Le sento tutte, quelle maledette spine. Attendo e cerco di arrivare alla tappa successiva, quella più bella, ma ho ancora un po' di strada da fare.
    Mi auguro che con il tempo tu e Isi riusciate a liberarvi di qualche affanno e troviate un po' di pace...vi voglio bene!

    PS. I bastoncini croccanti sembrano proprio appetitosi ;)

    RispondiElimina
  13. carissima!!! Avrei voglia di scriverti mille e più cose... Io ti aspetto sempre, lo sai. Il 23 agosto dovrei essere a Valtournenche... Sentiamoci!
    Intanto ti leggo con piacere, ma anche con tristezza, sapendo come stai.
    Ti abbraccio, con il cuore. Erika

    RispondiElimina
  14. Come sempre un piacere passare a trovarti e leggere le tue storie. Crema e bastoncini da fare le tue ricette oramai per me sono una garanzia. Con affetto un abbraccio

    RispondiElimina
  15. Tesoro ma quanto mi sei mancata!!! Che bello leggerti amica mia ma non fare più scherzi, non puoi mancare tutto questo tempo...quando ci sei tu con le tue parole che le tue storie con in senso sopratutto delle tue parole colpisci dritto il nostro cuore!!
    La nostra vita é piena di spine però la bellezza delle rose che rappresentano la nostra vita vale sempre la pena di essere vissuta vero cara??!!!! Spero davvero tesoro di leggerti più spesso perché rendi ogni volta la mia giornata speciale!!!! Tvbbbbbbbbbbbb tanto tanto amica mia

    RispondiElimina
  16. I tuoi racconti sono sempre così trascinanti e profondi che ogni volta resto incantata dinanzi a tanta meraviglia! Bellissima similitudine quella che hai creato con le rose..hai un modo di vedere il mondo che mi è sempre piaciuto..nonostante le avversità della vita sai sempre vedere il buono ed il bello che ti circondo..ti ammiro e vorrei tanto esserne capace anch'io! In questo periodo mi farebbe proprio bene.
    Grazie anche della tua ricetta e dopo tanto pensare, alleggerisce la mente e allieta il palato!
    A presto tesoro, mi 6 mancata tanto <3<3<3<3

    RispondiElimina
  17. E ogni volta che ritorni il tempo si annulla. Sei meravigliosa! <3

    RispondiElimina
  18. Carissima Ely, che piacere rileggerti, ti ho tanto pensata.......spero tutto bene e che tu possa ritornare più frequentemente nel tuo amato bosco per la nostra gioia ma soprattutto per la tua serenità!!!
    Bellissimo racconto, bellissime parole e grandissimo insegnamento, sempre unica e bravissima anche in cucina le tue particolari e sfiziose proposte!!!
    Estate particolare che ci mette tutti alla prova, ma come tu ci insegni, ce la faremo anche questa volta!!!
    Pietro è instancabile, corre, corre e non sta mai fermo.....è molto impegnativo, ma poi ti butta le braccia al collo ed è felicità pura!!!
    Un forte abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  19. That looks like a perfect dessert!

    RispondiElimina
  20. Tesorinaaaa Bentornata come stai? Favoloso racconto e strepitosa ricetta.mi sei mancata tanto sappilo <3

    RispondiElimina
  21. Ti pensavo ti pensavo ti pensavo e ancora ti pensavo e dopo quasi un mese priva del mio pc, lo riaccendo adesso e ... che bellissima emozione rileggerti e ritrovarti.
    Spero sempre tu stia bene, serenamente bene...
    Intanto le tue parole mi colpiscono e mi donano ogni volta un grande senso di smarrimento e di ritrovamento interiore, gioco di parole assurdo ma che ben descrivono i miei sentimenti!

    Stavo anche notando le foto che sono così in armonia con la ricetta. Bellissime.

    Ti abbraccio mia dolcissima amica

    RispondiElimina
  22. sei ritornata finalmente, mi mancavano le tue parole e la tua presenza discreta ma tanto coinvolgente...Ti abbraccio e spero che tu stia bene !

    RispondiElimina
  23. Dopo tanti giorni di attesa, finalmente oggi ho visto un raggio di sole. Quel raggio di sole sei tu. Bentornata cara amica mia! E' un piacere vederti, sono davvero felice e commossa nello stesso tempo...
    E' stato un pensiero dolcissimo. Marica e Chiara sono "onorate" dal fatto che tu le abbia nominate nel tuo racconto. Ti ringraziano,anzi, ti ringraziamo per questo bellissimo post. Questo pensiero lo porteranno per sempre con loro. Speriamo di leggerti presto, ti auguro con tutta me stessa, che presto ti riprenda.
    Buonanotte :)
    Inco, Marica&Chiara <3

    RispondiElimina
  24. Ely che bello tornare a leggerti!!!!!! <3

    RispondiElimina
  25. ciao passerrotto, bentornata!
    sempre speciali i tuoi post, parole foto e ricette.....
    che dirti Ely, che ti voglio bene? <3 <3 <3
    Sandra

    RispondiElimina
  26. Tutto delicato, leggiadro e romantico come una rosa. Bentornata dolcissima Ely!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  27. che bello rileggerti tesoro! Come stai?!
    E che ricetta meravigliosa ci hai donato...
    Un bacio grande, grandissimo

    RispondiElimina
  28. Ciao cucciola, bello aprire il pc e ritrovarti.... Mi piace passare da te e passare il mio tempo a leggere le tue storie che riescono sempre a farmi sognare...
    Vorrei anche sapere o forse sperare che anche le tue giornate siano piene di favole, sogni avverati e desideri realizzati...
    Ti lancio virtualmente una rosa....
    Un abbracciotto

    RispondiElimina
  29. Carissima Ely,anche io come te,non riesco più a coccolare il blog come vorrei e come facevo un tempo,ma le persone che ci amano,ci aspettano sempre!!Questa ricetta è bellissima,e come sempre resto incantata dai tuoi racconti!Ti abbraccio col cuore <3

    RispondiElimina
  30. Ciao cara Ely!! Passo un attimo per lasciarti un forte abbraccio e augurarti buone vacanze!! :)

    RispondiElimina
  31. Mamma mia, ma che cosa vedono i miei occhi! e' una ricetta molto particolare e le foto sono stupende, l'ho condivisa sul mio google plus perchè presto vorrei provarci anche io... un bacio, Tonia di Cucina con Tonia

    RispondiElimina
  32. Mi sono accorta che sei tornata dalla visita al mio blog!Contenta di ritrovarti e rivedere le tue belle ricette accompagnate dai tuoi dolci racconti!Anche io riesco a stare meno al blog!L'importante è che ci siamo!Bacioni,buone vacanze!Rosetta

    RispondiElimina
  33. Grazie per la visita. Sono contenta di sentirti, mi sei mancata tanto, te e i tuoi racconti. Anche questa volta ci hai regalato una ricetta unica.
    A presto.

    RispondiElimina
  34. Ciao!!!! Come sono felice di rileggerti!!! Quando puoi vieni sempre a donarci un tuo racconto. Spero che tu stia bene e che tutto ciò che ti impegna sia denso di felicità!!! Ti abbraccio forte! Alice

    RispondiElimina
  35. Ciao cara! Che bello rileggerti! Io non sono stata quest'anno troppo costante nel blog e ti ho perso un po' di vista, ma è una gioia ritrovarti. Mi auguro che vada tutto bene e che tu stia un po' meglio! Spero di non perderti ancora di vista intanto ti abbraccio forte forte
    Paola

    RispondiElimina
  36. Ma bentornata dolcissima Ely, quanto è bello rileggerti!!!!! Le tue ricette poi sono sempre uniche, come te!!!!

    RispondiElimina
  37. Che bello rileggerti Ely! E quei bastoncini croccanti... Mi hai dato un'idea per un invito di sabato!
    V

    RispondiElimina
  38. Elyyyyyyyyy!!!!!! sei tornata alla grande!!! con il tuo stile di sempre, le tue meravigliose favole e le stupende preparazioni!!!!
    bentornata amica mia!!!!

    RispondiElimina
  39. hai ragione Ely...senza cuore...le cose sono fini a se stessè...aride...

    RispondiElimina
  40. Una carezza di velluto come il petalo della tua rosa.
    Bello rivederti qui.

    RispondiElimina
  41. Tomo nota, se ve una delicia y me quedo con ella con tu permiso.Bsssss

    RispondiElimina
  42. Bentornata Ely, grazie per il racconto incantevole e la ricetta unica come te! Un forte abbraccio e buone vacanze! Morena

    RispondiElimina
  43. le spine a volte ci aiutano ad affrontare l'esterno, secondo me è giusto averne un po'. Quanto sono contenta di leggerti di nuovo. Tanto tanto, sai? E che bello sarebbe sorseggiare un po' di quella crema tiepida! Felice di essere qui e che tu sia qui! Baci grandi e abbracci a profusione ^__^

    RispondiElimina
  44. ciao,affascinata da quei bastoncini super golosi ti mando un bacione

    RispondiElimina
  45. racconto e ricetta che incantano

    RispondiElimina
  46. Ciao cara, è un piacere leggerti nuovamente. Ti abbraccio e ... ricetta raffinatissima, complimenti :)

    RispondiElimina
  47. Tu lo sai vero che io passo spesso da qui sperando di trovarti? Lo sai vero che quando trovo un tuo racconto e una tua ricetta mi perdo nella dolcezza delle tue parole e dei piatti? No, perchè se non lo sapevi ora te lo dico. Amica mia ti penso sempre, anche ora che sono così lontana ... anzi forse ti penso più di prima. Ti mando un abbraccio e un pochino del mio sole e del mio mare, che ho trovato qui, in questa isola perduta in mezzo all'oceano. Un bacio ♥

    RispondiElimina
  48. Carissima elfa dei boschi, delicata come i tuoi piatti e profumata di rose, la mia grande gioia è trovare un nuovo post nel tuo blog, per regalarmi un momento per sognare. Torna presto, in forma, con le tue ricette che non saprò mai copiare (anche perché come al solito usi ingredienti che io, ignorante e limitata a sole 3 spezie, 4 ortaggi, 2 prodotti originali che sbandiero ai 4 venti come se avessi scoperto l'acqua calda, dovrei prima conoscere :-D). Grazie, perché colmi le mie lacune e da quando ti conosco, luce dei miei occhi, so cosa sono lo sciroppo d'agave e la gelatina di petali di rose!!!! Baci a profusione

    RispondiElimina
  49. Complimentiiiiii, bellissimo blog e favolose ricette, mi sono con piacere a aggiunta, se ti và passa da me. Grazieeee
    Ciaooo e buon inizio settimana

    http://pentoleevecchimerletti.altervista.org

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. ciao carissima, grazie di essere passata! io quando passo da te non andrei mai via, mi piace troppo leggerti!un abbraccione!

    RispondiElimina
  52. Bentornata Ely! Non sai che bello leggere uno dei tuoi incantevoli racconti e ammirare le tue eleganti ricette :)
    Io la crema la prendo bella calda, visto che in questo momento tuoni e pioggia la fanno da padrone.
    Un bacio e buona settimana.

    RispondiElimina
  53. Sono molto contento di rivederti!
    La ricetta si è come sempre eccellente!
    Spero che tu stia bene e ci vediamo più spesso!
    Tanti baci caro!

    RispondiElimina
  54. Bentornata Ely. Sono mancata anche io un po' dal web, ma nelle mie scorrazzate fa piacere incontrare te e le tue storie.... E la ricetta di oggi è veramente un tripudio di bontà. Io sono fortunata e non sono celiaca e non soffro di alcuna intolleranza alimentare. I tuoi bastoncini di pasta fillo mi fanno veramente gola, per non parlare di quella cremina di miglio e rose... un incanto, come i tuoi racconti! Abbraccio grande!

    RispondiElimina
  55. L'amore per combattere il male, non potevi scegliere fiore migliore per rappresentarlo. Una storia bella che ci invita alla riflessione e soprattutto all'amore. Grazie per tutto, per le tue storie e per le tue deliziose ricette. I bastoncini croccanti, la crema è tutto veramente buono!!! Un abbraccio cara.

    RispondiElimina
  56. La luce del tramonto è bellissima da ammirare, mi ci perdo volentieri anche io.
    Un abbraccio
    Eli

    RispondiElimina
  57. Ciao Ely, è la prima volta che passo qui e sono stata rapita dai tuoi bellissimi racconti e dalle tue golose ricette. Sei davvero bravissima! Mi sono unita ai tuoi lettori così non mi dimentico l'indirizzo della tua pagina! Ti auguro una buona giornata :)

    RispondiElimina
  58. Tu lo sai che ti adoro, vero?!...
    e quei bastoncini croccanti...si,si! Il giorno inizia bene!

    RispondiElimina
  59. Cara Ely anche io non mi faccio viva da tempo...quando torno la sera a casa ti assicuro che mi sento stanca ma il piacere di seguire i mie nipotini mi fa sembrare tutto più lieve...
    Sei sempre bravissima a raccontare e cucinare .....
    Un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
  60. Che spettacolo ache da te ely.. anche i tuoi bastoncini sono super invitanti!!!! :D
    i bicchierini mi ricordano tanto un dolce superbuono assaggiato al macrobiotico!

    RispondiElimina
  61. fantastico... tutto... il post, la ricetta, le foto.. TU !!!
    Un bacio
    Sara

    RispondiElimina
  62. Ma quanto tempo che non passo! Mannaggia! Vedo che certe cose non cambiano e ne sono troppo felice! Belli quei bastoncini con quella cremina in abbinamento.. sempre bravissima, e incantevoli le tue storie!
    A presto cara :*

    RispondiElimina
  63. Lo sai. Un tuffo al cuore leggere il tuo nome e saperti di nuovo vicina. Grazie per la tua infinita sensibilità, la tua purezza straordinaria, per ciò che riesci a trasmettermi e per regalarmi ogni volta emozioni, affetto incondizionato e luce. Sei meravigliosa, Ely. Uno squarcio di sole confortante tra le nubi. Una donna forte che va avanti con la forza della sua anima piena di amore.
    Un abbraccio grandissimo, amica mia.
    MG

    RispondiElimina
  64. Seja bem-vinda!!!
    Mas é tudo de bommmmmmmmmmm.... geléia de pétalas de rosas!!!!
    Maravilhaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    ✿⊱•° Boa semana!
    Beijinhos.
    ¸.✿⊱╮✿╮

    RispondiElimina
  65. E' bellissimo ritrovarti Ely!! Le due bimbe mi hanno regalato il sogno, i colori, il profumo di un luogo meraviglioso dove mi sono potuta rifugiare per alcuni attimi...incantevoli...
    Grazie!
    Non ti smentisci mai nell'avvolgere tutto di dolcezza!
    Ci sentiremo prestissimo, ne sono certa!!!
    Un abbraccione tesoro<3<3<3<3<3

    RispondiElimina
  66. Che piacere rileggerti Ely!!!! Naturalmente con una splendida ricetta e un meraviglioso racconto come sempre :-) Spero prima o poi ci incontreremo.. Qui sui monti si sta bene, peccato il tempo matto... Ti mando un bacione enorme tesoro

    RispondiElimina
  67. Bellissimo post,Ely, e delicato come la ricetta :-)

    RispondiElimina
  68. Mia cara, carissima Ely. Troppo tempo è passato senza che trovassi il tempo di venire qui e ogni volta è sempre un magnifico viaggio e le tue parole mi incantano e mi avvolgono di pensieri e magie. E poi adoro le storie sui fiori. Proprio in questi giorni trascorsi in montagna tra prati e boschi ne abbiamo raccontate tantissime, conosciute e inventate e come ho scritto ieri sul blog, dopo tutto è diverso e ogni cosa non sembra più la stessa. Ti abbraccio fortissimo e spero di leggerti e sentirti presto! Daniela

    RispondiElimina
  69. Passo per un saluto e un abbraccio stretto amica mia.
    Ti pensiamo sempre:)))
    Mary Chiara Inco

    RispondiElimina
  70. Rileggerti è una gioia e anche se non sono presente come vorrei, ti porto nel cuore <3 Ely dolce, il racconto è pura magia come sempre e questa crema una delizia unica... Ti abbraccio forte e spero di leggerti presto, tvb <3

    RispondiElimina
  71. Un bellissimo post e una fantastica ricetta . Un grande abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  72. un post ricco e una ricetta da sogno!!!Passo qui per caso e sono stata incantata dal tuo blog e dai tuoi post. Cosi' ho deciso d'iscrivermi tra i tuoi lettori fissi per poterti seguire meglio, se ti va fai un salto da me!!!Grazie ciao Sabry

    RispondiElimina
  73. Grazie dei commenti!Un bacio e un abbraccio!Rosetta

    RispondiElimina
  74. Ma quanto sei gentile tu!! Signor gatto ti saluta e ti fa tante fusa ed io, sto prendendo nota di questa favolosa ricettina... Anche se so già che non mi verrà mai bene come la tua perché tu sei una fatina!!
    È bello rileggerti cara Ely. Spero tu stia bene e ti abbraccio forte, forte!

    RispondiElimina
  75. Ciao Ely,
    ben tornata :D grazie per il bellissimo racconto, sei unica come sempre!
    Per non parlare di questa splendida e accattivante ricetta, bravissima come sempre!!!
    Ti abbraccio forte t.v.t.b <3 <3 <3
    Antonella

    RispondiElimina
  76. Un racconto bellissimo e delicato, che scalda il cuore. E una ricetta che mi fa sentire il magico profumo delle rose. Grazie! :))) Alessandra

    RispondiElimina
  77. Tesoro..passo per abbracciarti forte <3 ripasseró con più calma, ma intanto ti lascio un sorriso :*

    RispondiElimina
  78. Credo di avere da qualche parte il tuo numero di telefono..il problema è che non ti trovo mai...
    Mandami una mai quando puoi così ci aggiorniamo!
    Bacissimi

    RispondiElimina
  79. Sono tremendamente in ritardo, ma complimenti per la tua bella ricettina.
    Un bacione
    Mandi

    RispondiElimina
  80. Ciao Ely, sono passata per un saluto e questi bastoncini continuano a farmi venire l'acquolina...
    Buon fine settimana,
    V

    RispondiElimina
  81. Ciao, è la prima volta che passo di qui attirata da questa ricettina molto sfiziosa che cade giusta per stasera con amici a cena.
    Silvia

    RispondiElimina
  82. che buono questo dolce! direi che anche noi lo gusteremo tiepido perchè anche qui l'estate si fa aspettare!
    spero che tu stia bene, un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  83. ...ed è forse anche per questo che in aromaterapia l'olio essenziale rosa è l'olio del cuore.... Rimango sempre a bocca aperta davanti alla delicatezza dei tuoi racconti che a volte rubano la scena alle tue meravigliose ricette. Questa è assolutamente da provare!!!

    RispondiElimina
  84. Che bello ritrovare le storie del tuo bosco e ritrovare te che con delicatezza prima ci parli al cuore e poi ci prendi per la gola!
    A presto carissima Ely

    RispondiElimina
  85. Il tuo angolino è sempre magico e io sono molto contenta di venirti a trovare , leggere le tue bellissime storie e scoprire le tue fantastiche ricette !!
    Ti abbraccio forte !!

    RispondiElimina
  86. Che piacere risentirti dolce Ely!!!
    Spero che le cose vadano presto meglio e che ti si possa leggere più spesso, non immagini quanto mi mancano i tuoi splendidi racconti!!!
    Le bimbe di Inco saranno state felicissime di essere menzionate nel tuo nuovo racconto, quando ho letto i due nomi ho capito subito che si trattava di loro!!
    Un mega bacio e buon ferragosto
    Carmen

    RispondiElimina
  87. Mi è piaciuta tantissimo la frase sulle rose "Siate sempre come le rose..." veramente bella, esprime molto bene il concetto di riuscire a trovare sempre la forza anche quando le cose non vanno tanto bene!! E dell'importanza di avere un cuore!! il tuo è sempre un angolo pieno di meraviglia, con tutti questi racconti pieni di piccoli dettagli :) e tra l'altro la tua ricetta è molto ricercata, come sempre!!! a presto!! un abbraccio

    RispondiElimina
  88. Ciao Ely <3
    Mi era sfuggito questo post...sai quanto ti ho pensata??? Mi sei mancata sai!
    Come stai???
    Qui è tutto un correre e non riesco nemmeno a leggere tutto il tuo racconto ora :-( ..me lo sono copiato e lo faccio con calma ;-)
    La ricetta è deliziosa, mi piaca tanto, sono sempre alla ricerca di nuovi modi per utilizzare miglio e altri cereali ;-)
    Ti abbraccio forte amica, non sparire ok???
    Un bacio grande <3

    RispondiElimina
  89. Ely cara, anche questo racconto mi fa capire quanta dolcezza e amore e delicatezza nonostante tutto tu abbia nel cuore. la ricetta è deliziosa, grazie per averla condivisa con noi.
    Ti auguro tanto bene
    un bacione a presto
    Sara

    RispondiElimina
  90. Cara Ely, anche se da te il sole latita......non senti tutto il calore che ti arriva da chi ti vuole bene, baci

    RispondiElimina
  91. Dear Ely, So very beautiful and delicate and delicious. Blessings dear. Catherine

    RispondiElimina
  92. Ciao tesorino, ti abbraccio forte e ti auguro un felice Ferragosto <3 Tvtb <3 :**

    RispondiElimina
  93. preparazione golosa e al tempo stesso dietetica... aspetti non sempre conciliabili. Complimenti.

    RispondiElimina
  94. La ricetta è sfiziosa, ma le tue riflessioni arrivano dritte al cuore. Grazie di tutto.
    Un caro abbraccio e buon Ferragosto.

    RispondiElimina
  95. Ciao tesoro ..passo per un saluto e per augurarti un felice ferragosto!!
    Inco, Mary &Chiara

    RispondiElimina
  96. Sempre molto raffinata e particolare. Buone vacanze!!! ciao

    RispondiElimina
  97. non è solo una ricetta ma si entra in un bellissima storia

    RispondiElimina
  98. Ultimamente sono un po assente dal mondo del food blog perdono ;) Ma tornare e rileggere le tue bellissime parole e gustare le tue ricette mi fa essere contenta :)

    RispondiElimina
  99. Bentornata dolcissima Ely!
    Che piacere passare da te, tante prelibatezze, sempre specialità golose, una gioia per il palato e per gli occhi!!!
    Scusa il ritardo...complimenti per la bella scrittura, parole piene di sentimento accompagnano emozionando, trasmettono contentezza e serenità.
    Un abbraccio grande, spero di rileggerti presto!
    Felice giornata! <3

    RispondiElimina
  100. le tue preparazioni sono sempre molto chic! Brava Ely, è sempre un piacere passare da te! :*

    RispondiElimina
  101. Mai usata la pasta fillo..è di grande effetto ;)
    Un abbraccio cara <3

    RispondiElimina
  102. Cara Ely, come sempre, passare qui nel tuo angolo pieno di parole toccanti, ha un effetto benefico e rilassante. Quasi come il profumo di un giardino di rose!
    E molto bella anche la tua ricetta, con quei sigari di pasta fillo la trovo originalissima.
    Brava, un abbraccio affettuoso!

    RispondiElimina
  103. Un post stupendo e' una crema inedita e bella.
    Questa e' poesia.
    A Presto

    RispondiElimina
  104. Bentornata carissima,grazie di essere passata mi hai fatto felice...ho letto il tuo racconto tutto d'un fiato...sei tanto dolce e delicata proprio come la rosa che hai messo nella foto,e fragile come i bastoncini di pasta fillo...fragile ma con una grande anima...bellissimo insegnamento!!!a presto

    RispondiElimina
  105. Ed è solo ascoltando il cuore, che vengono plasmate ide tracotanti di dolcezza, bellezza e bontà. Che bellissima mano hai e che testa finissima. Un bacione, cara Ely. E un caloroso bentornato.
    Loredana

    RispondiElimina
  106. Gracias Ely por pasar a saludarme.
    Besos hoy desde
    http://siempreseraprimavera.blogspot.com.ar/2014/08/cerezas-de-goji.html

    RispondiElimina
  107. Ciao tesorina..passo per augurarti una buona notte e una buona domenica:))
    tvb!!!

    RispondiElimina
  108. cara Ely mi tufferei dentro questa crema :-))) un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  109. Meravigliosa la tua ricettina e i tuoi racconti fanno sognare, un abbraccio forte e bentornata 😘

    RispondiElimina
  110. Amo le rose , con il tuo racconto hai reso questa ricetta ancora più deliziosa, mi piacerebbe gustare questa dolce crema , rileggendo la bella storia.
    Ciao dolce Ely, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  111. Credo sia proprio il caso di dire... evviva il miglio:)) Grazie per essere passata... vorrei saper scrivere così, sei sempre bravissima! Un abbraccio cara Ely

    RispondiElimina
  112. Ely, hai il dono delle parole! è bellissimo poter leggerti!
    un abbraccio con tutto il cuore, sei speciale!
    Anabella
    pd Anche la ricetta è stupenda!

    RispondiElimina
  113. Ciao carissima Ely, è sempre un piacere rileggerti i tuoi straordinari racconti!
    Auguro a te un buon inizio settimana, ti abbraccio con affetto anch'io e tanti baci!!! <3

    RispondiElimina
  114. bravissima come sempre sia a raccontare che a preparare ricette sane !!
    Un bacione tesoro

    RispondiElimina
  115. Ogni volta che passo da te mi perdo a leggere, incantata, i tuoi racconti.
    Amo le rose, sono il fiore del mio mese, e nel giardino in cui sono cresciuta non mancavano mai, era il mio piccolo grande giardino incantato...
    Che dire, stupisci sempre!
    Un grande abbraccio!!
    P.s: ricetta splendida, una vera e propria coccola!!!!

    RispondiElimina
  116. I missed your stories....what you said about roses sounded so true...they are indeed magical flowers and it is easy to understand why they're often the symbol for love.

    You should try to get your stories published...they're really brilliant!

    RispondiElimina
  117. Ciao cara Ely, grazie delle tue parole al mio blog, per vedere tanta bravura, bontà e dolcezza in tutti i sensi, basta passare da te "rovo di bosco". Un abbraccio. GRAZIE. NI

    RispondiElimina
  118. Such elegant cookies. I know they must be delicious!

    RispondiElimina
  119. Your words are more sweet then the dessert and with zero calories. :)
    It's always relaxing to reading you. Have a great week and inspiration for new posts.
    xo

    RispondiElimina
  120. Carissima Ely, sai che ogni tanto silenziosamente sono passata a vedere come andava qui da te?
    Anche io sono latitante, ma l'inizio dell'attività mi ha completamente assorbito e anche il blog e i rapporti virtuali ne hanno risentito.
    Allora quando mi vieni a trovare?
    Guarda che ti aspetto sul serio.

    Un abbraccio e speriamo torni presto il sole, dalle tue parti ;)

    RispondiElimina
  121. Cara Ely, un saluto sempre più umido......sta piovendo ancora e oggi era previsto solo nuvolo!!!!, sembra autunno inoltrato e hai visto come si sono accorciate le giornate????. Con un tempo così triste solo il mio piccolo tesoro riesce a farmi sorridere!!!! I gatti dormono tutto il giorno, sicuramente anche loro sentono la mancanza di un caldo sole che li riscaldi!!!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  122. Una crema delicata e gustosa, complimenti!

    RispondiElimina
  123. un caro abbraccio...come stai???

    RispondiElimina
  124. Grazie Ely per il tuo dolcissimo bentornata!
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  125. Really original and so comforting.

    RispondiElimina
  126. questo dessert è favoloso!!! lo devo assolutamente provare! Ottima idea, grazie :D Ciao e a presto

    RispondiElimina
  127. Ciao Ely, ieri ero in libreria con una amica e ho visto una collana di libri per bambini che si chiama il bosco di rovo con delle bellissime illustrazioni, ti ho pensata subito! Volevo dirtelo!
    Un abbraccio,
    Veronica

    RispondiElimina
  128. Che post raffinato, le foto sono bellissime, la ricetta è molto stuzzicante e le tue storie sempre incantevoli. Un abbraccio

    RispondiElimina
  129. Ely! E' da parecchio che non ci risentiamo, come va???!!?
    Questa crema è meravigliosa, complimenti! :D

    RispondiElimina
  130. Finalmente riesco a ritagliarmi un pò di tempo per passare da te e lasciarmi incantare come sempre dalle tue parole, dalle tue foto e dalle ricette!!
    Ogni volta finisco per dirti le stesse cose, ma non ci sono parole diverse per spiegare quello che vedo ogni volta che sono qui nel tuo "rovo di bosco": meraviglioso!!
    Ti abbraccio forte forte Ely, a presto amica mia

    RispondiElimina
  131. Tesoro grazie per essere passata da me.
    E' sempre un piacere sentirti così vicina e presente
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  132. Ciao dolcissima Ely, mi vergogno un po', tantissimo che non passo a trovarti, noiosi problemini di salute e mille altri impegni mi hanno tenuta lontana dal blog e da tante amiche care!! Cercherò di recuperare, per ora ti lascio un saluto veloce... domani tornerò con calma per leggere tutto ciò che ho perso!!!
    Un abbraccio stretto e tanti TVB!!!!!!

    RispondiElimina
  133. Ciao Ely ti ringrazio per essere passata da me, mi hai dato l'opportunità di venire nel tuo strepitoso blog. Un'arte nello scrivere così come in cucina, un connubio perfetto, leggere e vivere il racconto e assaporare la tua crema mi è sembrato reale ambedue. Chi scrive in questo modo non può non allietare anche con manicaretti così delicati. complimenti ti aggiungo ai miei preferiti, così quando voglio staccare la spina so da chi passare . non perdiamoci nel web ciao

    RispondiElimina
  134. Olá, tudo bem ?
    Nesta tarde meio sol, meio cinza, de sábado aqui em Sampa, aproveito para te desejar, um fim de semana agradável. Cada um, dentro do seu proporcional tempo. Mas, não podemos esquecer, que é o Criador, o regente dos nossos sonhos e inspirações. Portanto, nesse caminhar de vontades, o que não aconteceu no dia de hoje, é por que, só realizar-se, em um tempo determinado. E todo tempo é tempo, desde que o Pai Eterno, assim, nos conceda.
    Paz e Luz
    Abraços.

    RispondiElimina
  135. Quanto, quanto quanto mi è mancato il tuo angolino e la tua delicatezza....

    RispondiElimina
  136. Ogni volta che vengo a trovarti (era da un po' che non tornavo a trovarti, scusami) c'è sempre tanta delicatezza e dolcezza, nelle parole, nelle foto e nelle ricette.
    Si sta bene qua e mi dai sempre spunti interessanti su cui riflettere, sarà che in ogni tuo racconto ritrovo un po' di me stessa.
    Un bacio, a presto

    RispondiElimina
  137. Ciao tesoro, sono tornata e passo per lasciarti un abbraccio... Felice e luminoso settembre, cara Ely <3

    RispondiElimina
  138. Un bacione cara e buona giornata ;)
    Leggere i tuoi commenti mi gratifica tanto ;)

    RispondiElimina
  139. Deliciosa crema y con una bonita presentación. Un beso.

    RispondiElimina
  140. Passavo perchè avevo voglia di leggerti e per lasciarti un abbraccio!! Ciao ciao

    RispondiElimina
  141. Mi incuriosisce la crema, ma.......mi piacciono da impazzire i bastoncini!!
    ....sempre bellissimi i tuoi racconti....
    ciao, un abbraccio, franci

    RispondiElimina
  142. Anche di rado, non importa!
    L'importante è che torni.
    E adesso curiosità culinaria: la pasta fillo si può acquistare già preparata? conoscevo solo la ricetta, ma non mi sono mai cimentata; mi sembra complicata.

    RispondiElimina
  143. Hai proposto una ricetta molto interessante!!! I bastoncini mi incuriosiscono molto!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  144. Tesoro, un abbraccio stretto per te e tanto tanto bene <3 Buon weekend :) <3

    RispondiElimina
  145. 。°°。✿⊱。

    Bom mês de setembro!·..✿✿
    ♪♬♫°。 Boa semana!
    Beijinhos.✿°.•

    RispondiElimina
  146. Eli, ti aspetto sul mio blog per vedere le novità :-)
    Baci

    RispondiElimina
  147. Ciao tesorino, spero di rileggerti presto e intanto ti abbraccio <3 Un bacione :**

    RispondiElimina
  148. Ciao Ely..come va cara..ho letto degli occhi..cosa ti è successo..
    Mi dispiace molto ..Ti penso sempre!!
    baci da tutti noi

    RispondiElimina
  149. Aspettando un altro dei tuoi racconti intanto ti auguro una buona giornata!
    Eli

    RispondiElimina
  150. Eccomi di passaggio dal tuo bosco, magicamente incantata dai tuoi splendidi racconti!
    sei sempre nel mio cuore cara amica mia....io sono avvolta da un alone di magia e amore. Il mio bimbo mi prosciuga le energie ma mi da tanto in cambio....grazie per avermi sostenuta nei miei momenti negativi!
    tvb

    RispondiElimina
  151. come stati cara Ely? E' un pò di tempo che non leggo di te e mi preoccupa , ti abbraccio con affetto

    RispondiElimina
  152. Ciao cara Ely, come stai?
    Non passo da molto tempo per un saluto, sono stata più impegnata..ma mi ricordo sempre di te.
    Un bacio grande e un forte abbraccio. :-*

    RispondiElimina
  153. ciao mia cara...finalmente trovo un attimo per scriverti!!sei sempre nei miei pensieri...ricorda ^^

    RispondiElimina
  154. cara Elisa , è tanto che non ci sentiamo ma sai che ti ho nel cuore , a volte ci immergiamo nel nostro blog per non pensare altre volte ci isoliamo, sentiamoci in privato ti voglio bene amica mia anche se anch'io sparisco spesso..troppo un abbraccio ed un assaggio simmy

    RispondiElimina
  155. Ciao Ely come stai..? ricordati che sei nel cuore di tanti amici,anche nel mio....secondo te, è normale se ogni volta che apro il mio blog mi chiedo ...chissà se ely è tornata chissà come sta...vorrei tanto saperti felice intanto mi inebrio nelle bellissime tue poesie...le tue parole sono germogli per le più belle rose che possano esistere...ti voglio bene, un abbraccio...!!

    RispondiElimina
  156. Ely cara, passo per un abbraccio, spero di rileggerti presto. <3 <3

    RispondiElimina
  157. Ti ho pensata ed allora eccomi qui per un saluto!!
    Spero tanto di sentirti presto dolce Ely!!!
    Un bacio enorme
    Carmen

    RispondiElimina
  158. Ciao dolce Ely, spero tutto ok, mi piacerebbe rileggerti presto!
    Un caro abbraccio... <3

    RispondiElimina
  159. ciao tesoro ...mi manchi <3
    Spero tanto che la tua assenza sia conseguenza di cose positive.
    un abbraccio
    Alice

    RispondiElimina
  160. Ciao Ely, come stai?
    Ti penso spesso, spero che tu torni presto tra noi, ti aspettiamo...

    RispondiElimina
  161. Ciao Ely, come stai, tutto bene?

    RispondiElimina
  162. Il pensiero c'è sempre anche se ultimamente non riesco a passare spesso!!!
    Ti voglio bene Ely, spero di risentirti presto!!
    Un bacio enorme
    Carmen

    RispondiElimina
  163. ciao cara ely...mi manchi molto ti abbraccio con infinito affetto e spero di rileggerti prestissimo !!!

    RispondiElimina
  164. Ely son tornata!!! ma sei sparita tu!!! vento leggero......torna

    RispondiElimina
  165. Ciao cara Ely, tutto bene????? Mi manca leggerti, mi manchi tu, persona dolcissima!!!! Ti auguro un sereno Natale, ricco di gioia e amore, un abbraccio grande!!!!

    RispondiElimina
  166. Ely,passo per farti gli auguri,sei sempre nei miei pensieri...un abbraccio,per qualsiasi cosa io sono qui <3

    RispondiElimina
  167. Oggi mi hai fatto battere forte il cuore, quando ho visto che sei passata da me. Speravo che tu fossi tornata per incantarci ancora con qualche scritto o qualche ricetta! Spero che tu stia bene, non sai quanto vorrei avere tue notizie! Ti voglio dire che ormai sei entrata nel mio cuore e da li non uscirai più! Ti faccio gli auguri di un felice Natale e un sereno anno nuovo! Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  168. Tanti, tantissimi auguri di buon Natale ed un abbraccio grande... a presto!

    RispondiElimina
  169. Tanti cari auguri di Buon Natale dolce Ely!!!!
    Un abbraccio avvolgente
    Carmen

    RispondiElimina
  170. Ciao cara, arrivo in ritardo ma mi sono fermata solo ora.....buone feste, anche se Natale è passato!! Un abbraccio fortissimo!

    RispondiElimina
  171. Ciao Elfa dei boschi!!! In quale bosco incantato ti sei rintanata? Su quale stella stai festeggiando queste feste? In quale magico paiolo stai mescolando la tua ultima minestra (con gli ingredienti più strani che esistono :-D)? Buone feste, cara, ovunque tu sia <3

    RispondiElimina
  172. Ciao Ely, é passato tantissimo tempo dall'ultimo nostro scambio di commenti, desidero augurarti di cuore di trascorrere delle feste serene, spero che tu stia bene e che presto torni a postare un tuo bel racconto. Un grande abbraccio, Letizia

    RispondiElimina
  173. Hola Eli, amiga, quería desearte feliz año nuevo.
    Veo que llevas tiempo sin publicar, espero que los motivos no sean malos.
    Un abrazo.

    RispondiElimina
  174. Ciao Ely, passo nuovamente a lasciarti un caro saluto.
    Spero vada tutto bene....mi (ci ) manchi......
    Un abbraccio grande, a presto....

    RispondiElimina
  175. Ci vuole la bicicletta per districarsi fra tutta questa moltitudine di commenti!!!!!!
    Però c'è poco da fare, la ricetta è suadente, ha fascino...........ha la forza delle cose semplici ed irresistibili!!!:))))

    RispondiElimina
  176. Cara dolce Eli è un po che non ci sentiamo passo di nuovo da te con piacere e cosa scopro (ci siamo lette nel pensiero)...che anche te come me ti stai appassionando alla cucina Vegan. per me adesso è un momento di sperimentazione , certo è che cucinare vegan specie i dolci da molta soddisfazione questo dolce al cucchiaio con lo sciroppo d'agave che ho imparato ad apprezzare è splendido un abbraccio amica mia

    RispondiElimina
  177. Mi mancano gli ingredienti, ma mi sa tanto che esco, me li compro e ti seguo in questa bellissima ricetta!

    RispondiElimina
  178. Ciao Ely, come stai? Spero di rileggerti presto, un caro saluto.
    Lina

    RispondiElimina
  179. Ciao Eli, passo per un saluto... spero vada tutto bene, a presto!

    RispondiElimina
  180. Come stai dolce Ely!!!
    Sei sempre nei miei pensieri e nelle mie preghiere, spero di risentirti presto!!!!!
    TVTTTB!!
    Un bacio enorme
    Carmen

    RispondiElimina